sabato 21 gennaio 2012

Torta Caprese

Un classico. Uno dei tanti meravigliosi dolci della tradizione napoletana. Pare sia nata (come avviene per tanti capolavori) da un errore, commesso da un cuoco che dimenticò di mettere la farina in una torta di mandorle e cioccolato. Dubito che questa sia proprio la ricetta originale, ma ho sperimentato diverse ricette nelle quali il dosaggio degli ingredienti variava, a volte solo di poco, e alla fine ho raggiunto quello che per me è stato il risultato migliore. Ho imparato che per una buona riuscita bisogna incorporare aria nel composto, inoltre bisogna utilizzare una teglia larga, in quanto la caprese è una torta che deve rimanere bassa; importante è anche la cottura: forno statico a calore moderato e senza farla asciugare troppo, deve essere croccante fuori e umida all’interno. Non preoccupatevi se si formeranno le crepe in superficie, una volta raffreddata basterà capovolgerla e il risultato estetico sarà perfetto.


Ingredienti
200 g di mandorle pelate e tritate
200 g di cioccolato fondente al 55-60%
150 g di burro morbido
250 g di zucchero
25 g di cacao amaro
 4 uova
1 cucchiaio di farina
1 cucchiaino raso di lievito
mezza fiala aroma mandorla
zucchero a velo q.b.

Fate fondere il cioccolato a bagnomaria aggiungendo un cucchiaio di acqua o anche di più se necessario (deve raggiungere la consistenza della Nutella, per intenderci) e fate raffreddare. Tritate le mandorle. Io ho utilizzato della farina di mandorle già pronta, ma “a grana grossa”, ovvero tritata non troppo finemente. Montate il burro con lo zucchero, unite le uova intere una alla volta continuando a sbattere, dovete ottenere una crema soffice e spumosa; quando le uova saranno ben assorbite aggiungete l’aroma di mandorla poi incorporate la farina, il cacao, le mandorle tritate, il lievito e infine il cioccolato fuso. Amalgamate delicatamente con una spatola. Versate l’impasto in una teglia da 26 cm di diametro, meglio se a cerchio apribile, imburrata o rivestita con carta da forno, e livellatelo per bene aiutandovi con la spatola che bagnerete man mano in un po’ d’acqua. Fate cuocere nel forno preriscaldato a 180°C, a me sono bastati 40 minuti di cottura, comunque fate sempre la “prova stuzzicadenti”.  Fate raffreddare, poi capovolgete il dolce su un piatto da portata. Decorate con abbondante zucchero a velo solo poco prima di servire.

12 commenti:

Belinda ha detto...

DIVINA!!!! Ipercalorica ma decisamente buonissima!!!

Anonimo ha detto...

buonaa ,io sono napoletana e questa torta a faccio spesso,io aggiungo la fecola ed è leggerissima

GiuLiKa ha detto...

Adoro i dolci tipici della tradizione napoletana...e la caprese non fa eccezionein questo...è trooooooooooooppo buona, che dici posso prenderne una fetta???

Maria Grazia ha detto...

Ci avevo pensato, a mettere fecola invece di farina, ma poi era solo un cucchiaio e allora... tu quanta fecola metti?

Maria Grazia ha detto...

@GiuLiKa: volentieri, ma quando la rifarò. Questa oramai è andata, è passato uno sciame di cavallette affamate; ed hanno pure litigato per l'ultimo pezzetto... :D:D:D Grazieee!!

Milady ha detto...

mi permetto...la Vera Caprese non vuole nè farina nè lievito... Giustamente però hai premesso che questa è quella che è per te la tua versione migliore!!! Complimenti!

Maria Grazia ha detto...

Mi trovi totalmente d'accordo, Milady. Però senza farina e lievito mi è sempre venuta troppo umida e con un fosso al centro. Che t'aggia 'a dì? Sarà pure il mio forno... ma aggiungendo quel minimo di polveri (farina, cacao e un pochettino di lievito) mi si cuoce meglio! Grazie cara, e complimenti anche a te per le belle ricettine che hai sul blog. :-)

coccianna ha detto...

Ciao MGrazia, a me la caprese piace tantissimo, ma l ultima volta che l ho fatta,( ho fatto la ricetta di montersino) non è piaciuta, l ho buttata quasi tutta, proverò questa ricetta..... Anna

Maria Grazia ha detto...

Anna, quello che ti consiglio è di usare un buon cioccolato, io nei dolci uso sempre le tavolette della Novi, non mi hanno mai deluso. :-)

coccianna ha detto...

Grazie, MGrazia. Seguirò il tuo consiglio, comunque in quella ricetta c era solo il cacao amaro, niente cioccolato!

Anonimo ha detto...

io metto 2 cucchiai di fecola

Maria Grazia ha detto...

Grazie mille! Proverò anch'io :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...