lunedì 16 maggio 2022

Spezzatino di pesce spada con olive e pomodorini

In fondo al mar.... e sì oggi Light and Tasty si occupa di animali marini, meglio conosciuti come pesci! 😃

Mi scappa da ridere, ma ci pensate? Io che sono qua a raccontarvi di un piatto a base di pesce 😀

Cosa si fa per la rubrica settimanale....

E niente, andiamo in mare e cerchiamo di pescare qualcosa o meglio andiamo al supermercato, camminiamo fino al reparto del pesce e vediamo cosa offre il banco che posso portare  a casa e capire come metterlo in padella!

Pesce spada vi può andare bene? 

Il pesce spada ha un gusto delicato, ricco di proteine nobili e acidi grassi polinsaturi essenziali, ha carni compatte ed è quindi possibile tagliarlo a fette e a cubetti e creare, quindi, un spezzatino di mare con i pomodorini freschi, le olive e profumato con l'origano e che piacerà anche ai bambini. 

Peccato che a causa della mia distrazione, l'origano sia rimasto nel mobile della cucina e non sia andato sopra allo spezzatino di pesce spada, ma voi ricordatevi di aggiungerlo mi raccomando.

Spezzatino di pesce spada con olive e pomodorini

lunedì 9 maggio 2022

Crumble di fragole

L'ingrediente di Light and Tasty di questa settimana è un frutto di stagione: la fragola.

A dire la verità, la fragola, non è proprio un frutto, bensì un falso frutto, infatti i veri frutti sono gli acheni, impropriamente detti semi. 

Le fragole attivano il metabolismo, contrastano la cellulite e l'ipertensione, contengono flavonoidi, vitamina C e potassio.

Quando si acquistano dobbiamo controllare che i frutti siano turgidi e non ci siano frutti ammaccati o con segni di muffa e vanno comprati sempre durante la loro stagione, in primavera.

Tante sono le ricette con le fragole che ho provato, sia dolci che salate, ma questa volta ho provato il crumble che mi piace tantissimo.

Sotto tanta frutta e sopra uno strato croccante, lo si può preparare in monoporzioni o in una sola pirofila. 

Il crumble nasce in Inghilterra come dolce autunnale preparato con le mele, ma oggi è diventato un dessert molto versatile.

Crumble di fragole 

giovedì 5 maggio 2022

Frollini alle mandorle e lamponi

Buongiorno a tutti! Lo sapete che domenica festeggeremo la Festa della Mamma?

Questa festa ha origini antiche e viene festeggiata  la seconda domenica di maggio, ehm! a dire il vero in Inghilterra il Mother's Day si festeggia a metà Quaresima, è quindi una festa "mobile" che cambia di anno in anno.

Torte, cioccolatini, rose e tanti cuoricini sono i regali più diffusi per le mamme e io cosa ho preparato? Dei frollini alle mandorle e lamponi, dei biscotti con un cuoricino al centro, che possono preparare anche i bambini, con l'aiuto del papà naturalmente, e che le mamme potranno gustare a colazione.

Questi frollini hanno al centro un piccolo cuoricino rosso, ricco di Fiordifrutta ai lamponi, preparata con i piccoli frutti rossi dolci, profumati, leggermente aciduli e gustosi, ma, se non l'avete, potete preparare la farcitura in poche semplici mosse: basterà cuocere un paio di cestini di lamponi a fuoco basso con poco zucchero fino ad avere una purea di frutta oppure la sostituite con quella di fragole, ottima ugualmente.

Frollini alle mandorle e lamponi

#Fiordifruttalamponi #RigonidiAsiago #adv

martedì 3 maggio 2022

Bocconcini di pollo alla curcuma con gli asparagi

Anche se con un giorno di ritardo, eccoci ad un nuovo appuntamento con Light and Tasty  e l'ingrediente di questa settimana sono gli asparagi.
Gli asparagi sono ortaggi primaverili ricchi di proprietà benefiche come fibre e vitamine, oltre all'asparagina, diuretico naturale utile per espellere il sodio in eccesso, e al potassio che regola la pressione sanguigna e il funzionamento dei muscoli, cuore compreso.
Tante sono le ricette con gli asparagi che potete trovare sul blog e oggi ho pensato di preparare un secondo piatto.
Dei bocconcini di pollo alla curcuma, senza glutine e senza lattosio per andare incontro anche a chi ha delle intolleranze.
Bocconcini di pollo alla curcuma con gli asparagi


mercoledì 27 aprile 2022

Torta salata di zucchine e pomodori per il Club del 27

Iniziano, o almeno dovrebbero iniziare, viste le temperature ancora basse, le belle giornate e la voglia di stare all'aria aperta si fa, e si farà, più forte. 

Voglia di picnic, di week end pigramente trascorsi in giardino o sulla terrazza, di passeggiate nel parco e di merende e pranzi leggeri, con cibi facili da trasportare come una fetta di torta salata.

Il tema del mese del Club del 27 sono appunto le torte salate, savory pies e tutte le ricette di questo mese sono tratte da "Savoury Dinner Pies" di Ken Haedrich.

Sono sincera, questo mese sono andata sul facile facile per il pochissimo tempo che ho a disposizione e la mia scelta è caduta su una torta salata dal profumo dell'estate con zucchine e pomodori e una bella panatura di pane grattato e parmigiano.

Una vera delizia da gustare sulla terrazza di casa così come ad una scampagnata.

Io la offrirei anche tagliata a cubetti in un brunch o ad un aperitivo con gli amici e perchè non proporla in mini porzioni in un antipasto?

Vi anticipo che l'impasto contiene parecchio burro, non scandalizzatevi 😀 inoltre la preparazione sembra lunga, ma ci vuole meno tempo a fare questa torta salata di zucchine e pomodori che a scriverla.

Il guscio di pasta è uno dei migliori che abbia mai assaggiato, friabile anche se poco "colorato", forse sarebbe bastata una spennellatura di uovo per dargli un colore più marcato.

La farcitura è gustosa e saporita e la panatura croccante e leggera. 

Nonostante il titolo sia free form, io l'ho messa in una teglia da crostata, ma se la volete provare, vi dico che non è necessario: tonda o ovale va benissimo uguale!

Bando alle ciance passiamo a vedere come preparare questa torta salata di zucchine e pomodori, free form zucchini and tomato tart

Free form zucchine e tomato tart

lunedì 25 aprile 2022

Frittata di albumi ed erbe aromatiche con insalata mista

Eccoci di ritorno dopo la pausa pasquale e l'argomento di Light and Tasty è il riciclo degli avanzi pasquali.
Vi è avanzato qualcosa? Sicuramente del cioccolato, ma a volte può esserci della ricotta o della carne o delle verdure che sono rimasti nei contenitori in frigorifero.
A me sono avanzati degli albumi e sinceramente non avevo voglia di fare la classica torta di albumi o i biscotti e così mi sono messa alla ricerca di qualcosa di diverso.
Ho così trovato una ricetta di una frittata di soli albumi sulla rivista Cucina Naturale e ne ho tratto spunto.
La frittata di albumi rimane molto bianca per cui o si aggiunge della curcuma o delle erbette aromatiche a piacere per dare una nota di colore, dopotutto anche l'occhio vuole la sua parte!
Inoltre dobbiamo creare del colore attorno e quindi cosa c'è di meglio di una bella insalatina mista? Se poi aggiungiamo qualche pomodorino e delle ciliegine di mozzarella otteniamo un piatto veramente gustoso e colorato.

Frittata di albumi ed erbe aromatiche con insalata mista


mercoledì 13 aprile 2022

Mini galette alle fragole

Eccoci arrivati alle porte della Santa Pasqua.

La Pasqua è una festa solenne per noi cristiani, infatti etimologicamente significa "passaggio" e più precisamente il passaggio dalla morte alla vita, cioè la Resurrezione ed io mi auguro una Resurrezione da questo odio che genera ansia, timori e ancora odio e cattiveria.

Per fare gli auguri di una Serena Pasqua a tutti voi che mi seguite, ho preparato un dolce molto molto semplice, anzi delle monoporzioni di galette.

Cosa è una galette? E' un dolce francese, molto rustico, infatti non necessita di una teglia a misura e anche i bordi sono irregolari, ha poco zucchero, a volte quasi nulla in quanto se si usa la frutta fresca, questa è sufficiente per dare dolcezza alla galette.

Io ho preparato delle mini galette alla fragole con un velo di Fiordifrutta fragole e fragoline di bosco  dal gusto dolce e pieno e con tanti pezzetti di frutta, ma niente impedisce di farne una sola grande.

Ovviamente essendoci la frutta fresca, queste mini galette alle fragole si conservano per uno, massimo due giorni, ma vi assicuro che non durano di più!

La mia mini galette alle fragole non ha burro che ho sostituito con l'olio di semi, così da avere un dolce leggero e friabile ed è adatto anche ai vegani.

Ho aggiunto nell'impasto un pò di cocco, perchè a me piace tantissimo l'abbinamento fragole e cocco.

Mini galette alle fragole

#Fiordifruttafragoleefragoline #RigonidiAsiago #adv

lunedì 11 aprile 2022

Muffin di lasagne

La prossima domenica sarà Pasqua e per darvi "una mano" in cucina, Light and Tasty ha pensato di portare in tavola la pasta al forno.

Io trovo che la pasta al forno sia comodissima per un pranzo in famiglia, ma anche per una cena con gli amici, mentre cuoce nel forno è possibile fare altro.

Io ho pensato di utilizzare della pasta all'uovo che avevo in surgelatore per farne qualcosa di simpatico e facile  come questi muffin di lasagne.

Un primo piatto che andrebbe benissimo anche in un brunch, li cuocete in forno e li mettete su un vassoio. Non sono lasagne, non sono muffin, è una pasta all'uovo al forno.

Le punte della pasta rimangono croccanti, l'interno morbido, saporito e avvolgente.

Muffin di lasagne

lunedì 4 aprile 2022

Mini briosche senza lievito con ricotta e noci

Buongiorno! Nuovo mese, nuova settimana e nuovo appuntamento con Light and Tasty  e oggi parliamo di ricotta.

A me piace tanto e la utilizzo, sia nei dolci che nel salato, sia di capra che vaccina, il più delle volte senza lattosio

Come ho già detto altre volte, la ricotta non è un formaggio, bensì un latticino e non si ottiene dal latte, ma dal siero la parte liquida che si separa dal caglio durante la produzione dei formaggi.

La ricotta contiene proteine, pochi grassi e diversi minerali quali il calcio e il fosforo.

Per la ricetta di oggi ho preparato delle mini briosche senza lievito con ricotta e noci, un aperitivo o un antipastino veloce e leggero.

La pasta della briosche, meglio chiamarla finta briosche, contiene semi misti per dare croccantezza, niente burro e niente lievito, anche il ripieno è semplice, preparato con gli ingredienti che avevo in casa, ma vi assicuro che una tira l'altra!

Mini briosche senza lievito con ricotta e noci

martedì 29 marzo 2022

Fiori di piselli con crema di robiola, prosciutto croccante e mandorle

Ma vi rendete conto che siamo già alla fine di marzo? Tra pochi giorni sarà Pasqua e mi sembra ieri che avevo l'albero di Natale che illuminava la sala 😀

Andiamo incontro a questa nuova primavera con un nuovo argomento di Light and Tasty, cioè le farine alternative.

Cosa sono le farine alternative?

In genere quando si parla di farina si intende quella di grano nelle diverse tipologie 0, 00, 1, 2, integrale.

Questa settimana scopriremo altre tipologie come la farina di segale, di farro o di grano saraceno, di legumi, di riso, di mais, di frutta secca, senza scordare la farina di avena o di orzo.

Io ho scelto di utilizzare la farina di piselli.

Era tanto che volevo provarla, mi piace quel bel colore verde, molto primaverile, quindi adatta a questo periodo.

La farina di piselli si ricava direttamente da questi legumi, è senza glutine ed è ricca di proteine.

Con la farina di piselli ho preparato una pasta fresca, senza glutine, a forma di fiore, fiori di piselli appunto, che poi ho condito con una semplice crema di robiola e decorato con del prosciutto cotto croccante e mandorle tostate.

Un piatto semplice, ma di gran gusto e che è anche molto carino da offrire a pranzo.

Fiori di piselli con crema di robiola, prosciutto croccante e mandorle

lunedì 21 marzo 2022

Piccole crostate con frolla all'olio e mele

Buon primo giorno di primavera! Eccoci giunti alla più bella stagione dell'anno, la stagione del risveglio della Natura, del risveglio della vita, della voglia di aria aperta, di passeggiate e, almeno per me,  di giri in bicicletta. 
Purtroppo le temperature sono ancora basse e non piove da mesi, speriamo che almeno il tempo metta giudizio.

Questa settimana Light and Tasty ci propone tante idee per fare la colazione, il pasto più importante della giornata e che non andrebbe mai saltato.
Una prima colazione nutriente ci permette di iniziare la giornata con vigore e non arrivare stanchi ed affamati a pranzo.

In casa mia per la colazione si apparecchia la tavola, si consuma la frutta, il latte o il caffè o una tazza di tè, poi cereali e un dolce, il più semplice possibile, come biscotti o torte da credenza o crostate, come quella che ho preparato per oggi.

A dire il vero a me piace tanto preparare delle piccole crostate in modo che ognuno abbia la sua porzione, come queste piccole crostate con frolla all'olio e mele.

Una crostata molto leggera e friabile, senza burro con tante mele e un velo di Fiordifrutta all'albicocca che dona, oltre al sapore delle albicocche, anche un bel colore solare.
 
Le mele, ovviamente, possono essere sostituite da albicocche o pesche o pere, ma anche fragole o frutti di bosco a seconda della stagionalità.

Vista la velocità con cui si preparano queste piccole crostate con frolla all'olio e mele, vi consiglio di cuocerle la sera prima, così da averle pronta alla mattina.
le piccole crostate con frolla all'olio e mele saranno gradite anche ai bambini, non particolarmente dolci, si possono servire con una tazza di latte, ma anche un buon succo di frutta.

Con questa ricetta ho ottenuto 4 crostatine da cm 10 diametro e 4 piccoline da 5  cm, ma niente vi impedisce di preparare un'unica crostata diametro 24 cm.

Piccole crostate con frolla all'olio e mele

#Fiordifruttaalbicocche #RigonidiAsiago #adv


venerdì 18 marzo 2022

Sbriciolata con Nocciolata senza latte e nocciole

Buongiorno! Domani festeggeremo i papà, ma proprio tutti i papà del mondo, quelli giovani, quelli più maturi e quelli che sono in procinto di diventare tali. 

Non mi fermo a parlare di quei papà che in questo momento stanno sacrificando la loro vita, li riunisco sotto lo stesso cielo che accomuna tutti i papà del mondo. In fondo il cielo non fa differenze di nazionalità!

Per questo motivo arrivo con una sbriciolata molto golosa, per tutti quei papà che sono golosi, come quello che ho in casa 😀

A mio marito piacciono molto i dolci ed è davvero molto goloso, quindi cosa c'è di meglio di una Sbriciolata con Nocciolata senza latte e nocciole?

Un involucro croccante, un interno morbido e goloso e le nocciole che intensificano il gusto della Nocciolata senza latte, ideale per chi ha delle intolleranze.

Un dolce di veloce esecuzione che potrete fare anche con i vostri bambini, vedrete come si divertiranno.

Sbriciolata con Nocciolata senza latte e nocciole

#Nocciolata #RigonidiAsiago #adv

lunedì 14 marzo 2022

Granola salata

Buongiorno e ben trovate! Si avvicina la primavera e Light and Tasty di oggi ci parla di semi. 

No no non di semi da piantare 😀 ma di semi oleosi quindi semi di zucca, di girasole, di sesamo, di papavero..... che sono piccoli di dimensioni, ma sono un'enorme fonte di principi nutritivi di alto valore.

I semi oleosi sono, infatti, ricchi di grassi polinsaturi, di fibre, di minerali e di antiossidanti sono ideali per sopperire alle mancanze di chi segue diete sbilanciate o di chi svolge un'intensa attività fisica o intellettuale.

Io li adoro sulle insalate, ma anche nei lievitati, tanto è vero che non mancano mai nella mia dispensa.

Oggi ho sperimentato la granola salata, dopo averne fatte tante dolci, mi sono detta che potevo provare a prepararne una salata, proprio per arricchire le mie prossime insalate estive, ma vi assicuro che è ottima anche sulle vellutate.

Vi svelerò un segreto, ma non ditelo a nessuno 😉, non ne potrete più fare a meno nemmeno come snack!

Questa granola salata è un esperimento, per cui ho utilizzato quello che avevo in casa in quel momento, ma potete sbizzarrirvi sostituendo le erbe aromatiche con quelle che gradite maggiormente, aggiungere paprika o peperoncino oppure (perchè no?) il curry.

Stessa cosa con la frutta secca: non avete le noci o le nocciole? Usate i pinoli o le noci brasiliane.

Io ho utilizzato dei semi misti: girasole, lino, papavero e sesamo, ma è possibile aggiungere i semi di zucca o di chia o di cumino.

La granola salata va conservata in un barattolo di vetro con chiusura ermetica.

Granola salata



lunedì 7 marzo 2022

Contorno di verdure primaverili

Eccoci di nuovo assieme con un piatto colorato Light and Tasty e questa volta il colore è il verde.

Ci stiamo avvicinando alla primavera, anche se le temperature non sono proprio primaverili, e il verde è il colore dell'erba dei prati, delle prime foglioline sugli alberi, ma anche di tante primizie come i piselli, le fave, gli asparagi, ma anche il basilico, l'insalata o gli spinaci.

Responsabile del colore verde è la clorofilla che ha un potere antiossidante, inoltre gli alimenti verdi sono ricchi di magnesio e di carotenoidi.

Per la cromoterapia il verde si colloca tra i colori freddi e quelli caldi, è il colore della natura ed è il simbolo del rinnovamento, dell'equilibrio e della speranza.

Che piatto verde ho preparato? Un semplice contorno con le verdure che per me sono la primavera e cioè i piselli, gli asparagi e le fave.

Quando ho visto piselli, fave e asparagi sullo scaffale del supermercato, ho respirato aria di primavera e i tre pacchetti sono finiti nel carrello.

Potete servire queste verdure primaverili come un semplice contorno, ma potete utilizzarle anche per condire del farro o del riso Venere e se unite anche mandorle o pinoli tostati potete renderlo un gustoso piatto unico.

Contorno di verdure primaverili


martedì 1 marzo 2022

Maltagliati di grano saraceno con crema di spinaci

Eccoci con un giorno di ritardo, ma ieri c'era l'uscita "cioccolatosa" del Club del 27!

L'appuntamento di oggi di Light and Tasty ci porta in tavola la pasta fresca preparata sia con le uova che senza.

La pasta fresca è uno dei simboli della nostra tradizione culinaria nel mondo e si può definire con tale nome solo una miscela di farina o semola di grano duro con acqua o altra sostanza, più o meno liquida, come le uova.

Pensate che i primi reperti storici che portano tracce della pasta risalgono ad una tomba etrusca a Cerveteri, dove si riconoscono chiaramente gli utensili utilizzati per fare la pasta fresca.

Altra curiosità che ho scoperto in rete è che prima del Medioevo, la pasta veniva cotta in forno, è solo dopo questo periodo storico che si inizia a parlare di bollitura.

Al giorno d'oggi  si sperimentano nuove farine o accoppiate di farine e si cerca l'utilizzo, sempre più spesso, di farine integrali.

Io ho preparato i maltagliati che faccio spesso in quanto sono molto veloci e non bisogna essere delle precisine nel taglio o nella forma. Basta una rotella e via che si va, come vengono vengono 😀

Come farina ho usato quella di grano saraceno, che mi piace moltissimo e la farina di riso in modo da ottenere dei maltagliati ideali per chi ha intolleranze al glutine.

Come condimento ho preparato una crema di spinaci

Gli spinaci li avevo già pronti e li ho mescolati con della ricotta senza lattosio, le quantità variano a seconda che vogliate ottenere una crema più o meno verde, siate liberi di variare a vostro piacere.

Il risultato che ho ottenuto è un piatto di maltagliati di grano saraceno con una crema di spinaci avvolgente e gustosa.

Maltagliati di grano saraceno con crema di spinaci

senza glutine

lunedì 28 febbraio 2022

Muffin al cioccolato e noci per il Club del 27

Con un giorno di ritardo, eccoci di nuovo al nostro appuntamento mensile con Il Club del 27.

Oggi ci faremo una scorpacciata di cioccolato 😋

E a chi non piace il cioccolato? Io lo adoro, ma fondente, bianco e al latte li lascio a chi ama il sapore dolce.

Le ricette di oggi sono tratte da "America's Test Kitchen" un programma televisivo americano, quante ricette golose, molto golose!

Io ho scelto di fare dei muffin con uno streusel di noci, la ricetta sarebbe per 12 muffin, ma a me ne sono venuti di più perchè li ho fatti decisamente più piccoli, mentre il muffin americano è bello grande 😉

I muffin al cioccolato e noci rimangono morbidi per un paio di giorni se conservati in una scatola ben chiusa oppure li potete surgelare per le colazioni future.

Nell'introduzione alla ricetta viene spiegato che si voleva ottenere un muffin adatto alla colazione, umido, abbastanza dolce, con un ricco sapore di cioccolato e che potesse essere abbinato ad una tazza di caffè.

La combinazione di cacao in polvere e cioccolato fondente ha dato a questi muffin un sapore intenso, mentre per renderli umidi si è ripiegato sull'utilizzo dell'olio al posto del burro e alla panna acida, lo streusel alla noci serve per dare croccantezza al nostro goloso muffin.

Io vi dico che non ne potrete più fare a meno, sono morbidi, dolci ma non troppo, "cioccolatosi" per gli amanti del cioccolato, leggermente salati e lo streusel sopra vi lascerà a bocca aperta....no meglio chiusa 😀

Muffin al cioccolato e noci, chocolate walnut muffins.

CHOCOLATE-WALNUT MUFFINS

lunedì 21 febbraio 2022

Biscotti morbidi di mais e mandorle

Questa settimana Light and Tasty ci porta in tavola il mais e la farina di mais.

La farina di mais è un prodotto che si ottiene dalla raffinatura del mais e in base al livello di macinatura del mais si ottengono farine si ottengono farine composte da granuli di diversa grandezza.

La farina di mais è di colore giallo e viene utilizzata spesso in cucina, anche se la ricetta più comune è la polenta.

A me piace tantissimo utilizzarla anche nei dolci (clicca qua per leggere tutte le ricette già pubblicate) per questo ho scelto di preparare dei biscotti unendo farina di mais, fecola e mandorle tritate fini in modo da avere dei biscotti senza glutine e morbidi dentro e croccanti fuori.

Biscotti morbidi di mais e mandorle

Senza glutine


lunedì 14 febbraio 2022

Barbabietola al forno con crescenza di capra

Buon San Valentino! Anzichè cuori, oggi Light and Tasty ci mette alla prova con il colore rosso, cioè un piatto con uno o più ingredienti di colore rosso.

Pomodoro, fragola, arancia rossa, anguria, ciliegia, pompelmo rosso, lampone, mirtillo rosso, ribes, bacche di Goji, cavolo cappuccio rosso, fichi, ravanello, peperone rosso, melograno, radicchio rosso, patate rosse, cipolla rossa,  barbabietola rossa.... sono tutti alimenti ricchi di licopene e antocianine che prevengono le malattie cardiovascolari e limitano lo sviluppo di alcune malattie tumorali.

Io ho scelto di utilizzare la barbabietola, scoperta da pochi anni e non mi stancherò mai di chiedermi come ho fatto prima a non mangiarla!

La barbabietola è ricca di sali minerali e vitamine, è rimineralizzante e ricostituente, è depurativa e digestiva.

Ho preparato una teglia con barbabietola e carote e della crescenza di capra per dare sapore e togliere il dolciastro tipico della barbabietola rossa.

Può essere servito in monoporzione in tegliette che possono andare direttamente in tavola  con crostini di pane tostato, l'importante è portarla in tavola calda.

Barbabietola al forno con crescenza di capra


lunedì 7 febbraio 2022

Smoothie alla mela, avena e latte di mandorle

Buongiorno e buon inizio di settimana!
Siamo a febbraio, ancora un mesetto e finalmente arriverà la tanto sospirata, almeno per me, primavera. 
Quest'anno abbiamo avuto molta nebbia, anche se non sono mancate le giornate di sole, però la voglia di sole tiepido e di passeggiate all'aria aperta si fa sentire, anche se, ad essere sinceri, c'è tanto bisogno di pioggia per contrastare la siccità che ci sta dando problemi.

Argomento di Light and Tasty di questo primo lunedì di febbraio è la mela.
"Una mela al giorno toglie il medico di torno" così dice il detto popolare, e in effetti, la mela è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo.

La mela è poco calorica, è ricca di pectina che riduce il livello di colesterolo nel sangue, contiene fibre ed è indicato il suo consumo in caso di dissenteria, diabete, stanchezza ed inappetenza.
Sul blog trovate tantissime ricette con la mela come protagonista dalle torte di mele al suo utilizzo sia nei dolci che nel salato.

E oggi cosa ho preparato con la mela? Uno smoothie, per tornare alla mia voglia di primavera, di merende fresche da gustare sul balcone godendo dei raggi tiepidi del sole, ma adatto anche alla colazione.

Uno smoothie alla mela avena e latte di mandorle, cioè uno smoothie che ha il sapore di una torta di mele! Non contiene zuccheri, bensì pochissimo miele di eucalipto, un miele italiano cremoso, dal profumo e sapore balsamico, gusto intenso e retrogusto di nocciola e caramello che ben si addice al mio smoothie.

Smoothie alla mela avena e latte di mandorle

#RigonidiAsiago #adv #mieledieucalipto

giovedì 3 febbraio 2022

Strudel di arance e cardamomo

Nella mia "collezione" di strudel che ho provato, sperimentato e anche inventato, mi mancava lo strudel di arance.

Adoro lo strudel, sia dolce che salato, e mi diverte provarlo con la frutta o la verdura di stagione disponibile.

Avendo a disposizione delle ottime arance bio provenienti dalla Sicilia, mi sono dedicata alla preparazione del mio strudel di arance e cardamomo.

A differenza dello strudel di mele, ho sostituito le mele con le arance, la cannella con i semi di cardamomo, il pane grattugiato con gli amaretti, ho conservato l'uvetta, ma ho aggiunto Fiordifrutta arance amare.

Questa è forse, una delle mie Fiordifrutta preferite: il suo gusto amarognolo e leggermente asprigno fa sì che si sposi bene sia con lo yogurt a colazione, sia con i formaggi come il caprino o il taleggio in gustosi aperitivi.

Lo strudel di arance e cardamomo, ha pochissimo zucchero e può essere servito sia come fine pasto, ma anche a merenda con un tè caldo.

Strudel di arance e cardamomo

#FiordifruttaAranceAmare #RigonidiAsiago #adv

lunedì 31 gennaio 2022

Spezzatino di tacchino con albicocche, miele e mandorle

Oggi Light and Tasty prende in esame la lunga cottura, cioè tutti quei piatti che richiedono una cottura lenta in modo da avere carni e verdure cotte perfettamente e in modo gustoso.

Sapete che anche questo tipo di cottura è nato da un errore?

A metà del 700 un certo conte di Rumford, una sera provò a cuocere un cosciotto di montone a 80° per tre ore. L’esperimento non riuscì e lui andò a letto sconsolato, ma il mattino seguente scoprì di essersi dimenticato il cosciotto in forno e la sorpresa più grande la ebbe nel constatare che la carne era perfettamente cotta e succulenta.
Il conte scoprì che la cottura lenta esalta la bontà degli ingredienti, infatti i sapori non si perdono, anzi i tessuti connettivi si sciolgono e la carne diventa tenera.

Sapete che per me la carne è un punto dolente, ma lo spezzatino è il mio secondo piatto "forte" e mi diverto a cambiare i tipi di carne (vitello, manzo, pollo o tacchino), così come le verdure che lo arricchiscono passando dalle classiche patate, gialle o viola o americane, dai piselli ai peperoni, pomodori, carote o, come in questo caso, con la frutta disidratata come le albicocche.

Come tipo di carne ho utilizzato il tacchino che, essendo parecchio insipido, ha bisogno di una sferzata a base di spezie per insaporirsi, ho aggiunto del miele per rende la carne brunita, le albicocche secche e le mandorle per un tocco particolare al mio spezzatino di tacchino.
Come miele ho usato il miele di acacia di Rigoni di Asiago, dal colore cristallino con retrogusto di mandorla che richiama uno degli ingredienti dello spezzatino.

Bene vediamo come portare in tavola lo spezzatino di tacchino con albicocche miele e mandorle.

#MielBioAcacia #RigonidiAsiago #adv


giovedì 27 gennaio 2022

Zuppa di zucca con latte di cocco e lime per il Club del 27

Primo appuntamento dell'anno con il Club del 27 ed io ho rischiato di non esserci.

Purtroppo Omicron è entrato in casa, giusto giusto alla vigilia della nostra terza dose, e non se ne voleva più andare, tanto è vero che pensavo di chiedergli l'affitto 😀; finalmente ci siamo negativizzati e possiamo riprendere la nostra vita.

Quando ci sono arrivati le ricette tratte da "The weekday vegetarians" di Jenny Rosentstrach, non sapevo bene come fare per la preparazione dei piatti: se avevo un ingrediente, me ne mancava un altro e così per buona parte delle ricette, fino a che non vedo questa zuppa di zucca, butternut squash soup with coconut milk and lime, dal colore solare, che sembrava strizzarmi l'occhio e, avendo la zucca in surgelatore, mi sono messa ai fornelli.

Sono riuscita a recuperare le scaglie di cocco tostate, ma ho dovuto rinunciare al basilico fresco, pazienza. Se voi lo avete, mettetelo.

Una zuppa molto cremosa, infatti assomiglia più ad una crema di zucca, saporita per la presenza del curry, ma con un retrogusto dolce per la presenza del latte di cocco e una nota di freschezza data dal lime grattugiato.

Come sempre vi riporto la ricetta tale e quale, modifiche non ne ho fatte se non la rinuncia delle foglioline di basilico.

Zuppa di zucca con latte di cocco e lime, butternut squash soup with coconut milk and lime 

Butternut squash soup with coconut milk and lime

lunedì 24 gennaio 2022

Zuppa di patate dolci e cavolo nero con feta

L'argomento di questa settimana di Light and Tasty sono le zuppe, le minestre, le creme e le vellutate, tutti quei piatti caldi che ci riscaldano nelle fredde giornate invernali e sono dei comfort food.

Prima di vedere cosa ho preparato, cerchiamo di capire la differenza tra minestra, zuppa, crema e vellutata.

La minestra, oltre alle verdure, contiene riso o pasta o farro o orzo.

La zuppa ha un aspetto più denso e viene servita senza pasta, ma con una fetta di pane, infatti il suo nome deriva da suppa che indica la fetta di pane che si metteva nelle ciotole prima del brodo.

La crema ha un solo ingrediente principale che viene frullato e poi legato con latte.

La vellutata è composta da 2, massimo 3 verdure, poi frullate e legate con panna o tuorli d'uovo.

Io ho scelto di preparare una zuppa e di utilizzare il mio amato cavolo nero e le patate dolci, ho scelto però di non ho mettere pane, in quanto è già presente la patata, ma se volete potete metterne qualche dadino come guarnizione.


Zuppa di patate dolci e cavolo nero con feta



lunedì 17 gennaio 2022

Millefoglie di arancia e finocchio con vinaigrette al miele d'arancio

L'insalata di arancia e finocchio è un contorno leggero, depurativo e antiossidante, che viene spesso preparato durante l’inverno e si presenta con tante varianti.

Partendo dalla classica ricetta siciliana con arance e finocchi conditi con olio e limone e l’aggiunta di olive, vengono, di volta in volta, aggiunti diversi ingredienti come uvetta, ravanelli, olive nere o verdi, ma anche frutta secca, acciughe o cipolla.

Per questo oggi vi presento la mia interpretazione dell'insalata di arance e finocchi, preparata con quello che avevo in casa, senza nulla togliere alla miriade di ricette che si trovano su internet, tutte comunque squisite, e presentata come una millefoglie!

La millefoglie di arancia e finocchio con vinaigrette al miele d'arancio è un piatto che può essere servito come antipasto, ma anche come contorno ad un semplice secondo di pesce.

La millefoglie di arancia e finocchio, per me è il piatto che meglio rappresenta i colori dell’inverno, la nuova idea di Light and Tasty e cioè creare un piatto con i prodotti che si trovano durante l'inverno e che per noi meglio rappresenta questa stagione.

In questa millefoglie abbiamo l’arancio degli agrumi, ricchi di vitamine specie la C, un colore solare che porta in tavola l’allegria e rasserena le fredde giornate e, molto spesso, nebbiose della mia pianura Padana.

Poi c’è il bianco del finocchio, diuretico e disintossicante, che per me rappresenta la brina che tutto ricopre nelle fredde mattine invernali o la neve che cade sui monti.

La vinaigrette al miele d'arancio l'ho preparata con l'ottimo Miele cremoso di arancio di Rigoni di Asiago, dal profumo intenso e dal colore chiaro o paglierino, gradevolmente dolce che ricorda le mandorle e la scorza d'arancia. 

Vediamo quindi la mia interpretazione della classica insalata di arance e finocchi.

Millefoglie di arancia e finocchio con vinaigrette al miele d’arancio.

#MielBioarancio #RigonidiAsiago #adv


lunedì 10 gennaio 2022

Crumble di panettone

Eccoci di ritorno! Come state?

Siete pronte e cariche per questo 2022?

Stavo guardando che riprendo in mano il blog dopo ben 3 settimane, ma avevo bisogno di staccare, prendermi i miei tempi e recuperare energie.

Iniziamo il nuovo anno di Light and Tasty con le ricette del riciclo.

Avete qualcosa che vi "gira" in casa? A me panettone e pandoro. Me ne hanno regalati e non riesco ad arrivare alla fine! Del resto in casa siamo in due!

Se anche voi siete nelle mie stesse condizioni, vi propongo un crumble e per la precisione un crumble di panettone.

La base è fatta con le mele e la parte croccante è data dal panettone sbriciolato e aromatizzato con la scorza d'arancia e la cannella.

Ancora una nota natalizia nel nostro menù di questo inizio di gennaio, ma si sa che la tradizione vuole che si conservi del panettone per San Biagio, per cui non lamentiamoci 😀

Il crumble di panettone può essere una merenda, così come una colazione, basterà accompagnarlo con un bicchiere di latte o di spremuta d'arancia.

Crumble di panettone