giovedì 13 maggio 2021

Muffin salati con i piselli

L'argomento di Al Km.0 di oggi è la primavera nel piatto, quindi le verdure, la frutta, i fiori eduli, tutto ciò che porta colore, allegria e profumi nel piatto.

La primavera è un tripudio di colori che fanno bene anche all'umore, usciamo dal grigiore invernale e vedere i fiori che sbocciano, sentire il tepore dei primi raggi solare ci fanno respirare la magia della rinascita.

Allora perchè non mettere questa energia anche nei piatti?

Fave, piselli, asparagi e le fragole, ma anche i fiori di zucchine, delle erbe aromatiche o le violette.

Per me la primavera equivale ai piselli, verdi, teneri, dolci, li mangio anche crudi mentre li tolgo dal loro baccello. Ne sono ghiotta! 

Quando vedo i piselli sui banchi dell'ortofrutta so che la primavera sta arrivando!

Avevo in mente di preparare i muffin salati con i piselli da tanto tempo e ho colto l'occasione, per questa uscita primaverile di Km 0. 

Muffin salati con i piselli e che primavera sia 🌼 

lunedì 10 maggio 2021

Quadretti di pane azzimo con tarassaco, rucola, spinaci e ricotta

Benvenuti ad un nuovo appuntamento con Light and Tasty che oggi ci consiglia qualche piatto da asporto.

Per la mia e la vostra gita, oltre al plaid o la tovaglia da stendere in terra, ho pensato a dei quadretti di pane azzimo e tante verdure di stagione, da poter mettere in un contenitore. Quindi niente creme o salse per evitare che possano prendere caldo e inacidire.

Ho parlato di gite fuori porta, ma il piatto da asporto è molto utile anche per chi deve pranzare in ufficio, si prepara alla sera e al mattino si infila un quadretto in un contenitore e il pranzo è pronto.

Iniziano ad allentarsi le restrizioni e pur con estrema cautela, visto che non siamo tutti vaccinati, possiamo fare qualche giretto ed iniziare a pensare con un pochino di serenità ai prossimi mesi.

Non so voi, ma io ho una gran voglia di fare un giro al mare, ma anche sul lago e ho anche tanta voglia di respirare a pieni polmoni l'aria senza la mascherina.

Ci vuole pazienza, non dobbiamo esagerare, ma un passettino dopo l'altro e potremo ritornare alla nostra vita.

Bando alle ciance e torniamo ai nostri quadretti di pane azzimo con tarassaco rucola spinaci e ricotta.

Avevo visto sul web una ricetta in cui, il pane azzimo, veniva utilizzato come il pane carasau, ammollato e poi farcito e messo al forno e mi è venuta la voglia di provare.

Il pane azzimo, pane senza lievito, è sempre presente nella mia cucina, lo mangiamo anche a colazione con un velo di confettura, oppure al posto del pane a cena.

Per la farcitura ho usato ciò che avevo in frigorifero, cioè tarassaco, rucola e spinaci, ma potete sostituire queste verdure con le bietole, il radicchio, quello che vi piace o che avete a casa. Come dico sempre: non correte a fare la spesa 😉 

Ora andiamo a vedere come si preparano questi quadretti di pane azzimo con tarassaco, rucola, spinaci e ricotta

venerdì 7 maggio 2021

Crema alle fragole e menta senza lattosio e senza glutine

Una crema fresca, molto delicata, completamente senza lattosio e senza glutine.

Per la sua preparazione ho utilizzato Tantifrutti fragola mela e menta una bevanda fresca, ricca di frutta bio, rigorosamente selezionata e raccolta al giusto grado di maturazione e profumata con menta fresca. 

Una bevanda adatta anche ai bambini per una colazione diversa o una merenda dissetante. 

Questa crema alle fragole e menta senza lattosio e senza glutine è molto versatile, infatti la si può utilizzare come dolce al cucchiaio, ma anche per farcire una base di frolla (anche questa dovrà essere priva di glutine, controllate che ci sia la spiga barrata su ogni singolo ingrediente) o dei cestini di cioccolato.

Domenica si festeggia la Festa della Mamma, per questo motivo vi propongo questo bicchiere ricco di crema alle fragole e menta senza lattosio e senza glutine per venire incontro sia ai figli e alle figlie, che vorranno cimentarsi in cucina per fare un dolce regalo alla mamma, sia alle mamme (e non solo) che sono intolleranti al lattosio o al glutine.

Dunque andiamo a vedere come preparare questa crema alle fragole e menta senza lattosio e senza glutine.

Tantifrutti Rigoni di Asiago #adv

lunedì 3 maggio 2021

Quadretti all'uovo con i piselli

Bentornati ad un nuovo appuntamento con Light and Tasty!
Siamo arrivati al mese di maggio e dovrebbero arrivare le belle giornate di sole, che qua ancora non si vedono.
Fa ancora fresco e si sta bene in casa, per questo oggi vi proporrò un piatto caldo.
Ma andiamo per ordine.
L'ingrediente di oggi sono i piselli, che per me sono indice di primavera e, per la giornata, ho scelto un piatto della mia infanzia: la pastina, in questo caso i quadretti all'uovo con i piselli.
Se anche a voi piacciono i piselli, cliccate →qua← e troverete tante ricette con questi legumi.
I piselli sono ricchi di acqua, ma anche di minerali e vitamine,  molto digeribili e ricchi di fibre, tengono a bada il colesterolo.
Dobbiamo, però, prestare attenzione alla conservazione, infatti i baccelli dopo 48 ore iniziano ad avvizzire, quindi meglio sgranarli e consumarli al più presto.
Dopo tutto questo divagare torno ai miei quadretti all'uovo con i piselli, piatto leggero, digeribile e molto primaverile che piacerà anche ai bambini.



martedì 27 aprile 2021

Torta salata francese con pomodori, senape e dragoncello per il Club del 27

Nuovo appuntamento con Il Club del 27 che in questo mese ci ha coinvolti nella cottura in teglia e abbiamo arrostito di tutto!

Le ricette, nelle quali ci siamo cimentati, sono tratte da "The roasting tin" di Rukmini Iyer, il libro perfetto per le persone impegnate che però vogliono preparare cene casalinghe semplici, ma soddisfacenti.

Ingredienti semplici, pochi minuti di preparazione, metti tutto in teglia e lascia che il forno faccia il suo lavoro 😀

Tante erano le ricette riportate tra le quali potevamo scegliere: a base di carne, pesce, vegetariane ma anche qualche dolce, che non guasta mai.

Io mi sono buttata a capofitto su una torta salata piena di senape, di cui sono ghiotta (me la mangio a cucchiaiate, come fosse una crema di nocciole 😋) e tanti pomodori. L'unico cambiamento che ho fatto è stata l'erba aromatica, infatti non sono riuscita a trovare il dragoncello fresco per cui ho usato quello essiccato.

La torta salata francese con pomodori, senape e dragoncello è stata suggerita all'autrice dalla mamma della sua amica Sophie, una ragazza francese (forse per questo si chiama torta salata francese) da cui soggiornava nell'ambito di uno scambio culturale ed è stato amore a primo morso, tanto che ora, per Rukmini, è il sapore dell'estate e delle vacanze.

Questa torta salata francese con pomodori, senape e dragoncello, o meglio French tomato & mustard tart with tarragon, è piaciuta moltissimo anche a me, però la prossima volta anzichè utilizzare la pasta sfoglia già pronta come da ricetta, voglio fare io la pasta matta, che la preferisco.

Di seguito la ricetta originale della torta salata francese con pomodori senape e dragoncello, senza nessun cambiamento, è perfetta così!

French tomato & mustard tart with tarragon

lunedì 26 aprile 2021

Ceci alla menta

 Torna un nuovo appuntamento con Light and Tasty e le erbe aromatiche.

Il termine "erbe aromatiche" indica che queste erbe contengono sostanze di odore gradevole, aromi e sono ricche di oli essenziali con proprietà benefiche per il nostro organismo.

Le più diffuse e conosciute sono il basilico, indispensabile nel pesto o nel sugo di pomodoro, il prezzemolo che sta bene ovunque, l'origano, essenziale sulla pizza, il rosmarino che ben si sposa con la carne e le patate, la salvia, il timo, la maggiorana,  l'erba cipollina e la menta.

La menta è l'erba aromatica che ho utilizzato per dare sapore al contorno che ho deciso di presentare, mentre il prezzemolo, il timo e l'alloro mi sono serviti per aromatizzare l'acqua di cottura dei ceci.

Il contorno è una di quelle portate poco considerate, mentre invece ha grande importanza per accompagnare la carne o il pesce o una semplice frittata.

La menta è una pianta erbacea perenne e fortemente aromatica, è rinfrescante e aiuta la digestione, se strofinata sui denti aiuta a combattere l'alitosi.

La menta ha proprietà antisettiche e benefiche nel trattamento contro la tosse e le malattie respiratorie se assunta sotto forma di tisana o olio essenziale.

In cucina è ottima nei dolci, nelle bevande estive appunto per la sua freschezza, nelle insalate e nei legumi, ecco perchè l'ho messa nella mia insalata di ceci.

Ceci alla menta   


giovedì 22 aprile 2021

Crostatine senza glutine con le fragole

Buongiorno! Questa mattina facciamo colazione insieme con queste crostatine senza glutine con le fragole.
Facciamo colazione insieme e festeggiamo il mio ingresso nella Rubrica Al Km 0.
Ringrazio Carla, Sabrina e Simona per il gradito invito. Spero di esserne all'altezza!
L'argomento di oggi è "Ricette per tutti", quindi senza glutine, senza lattosio....
Io ho scelto il senza glutine, preparando delle piccole crostatine con la farina di riso e le fragole.
Le fragole mi piacciono tantissimo, ne mangio dei cestini, le utilizzo nei dolci, ma le metto anche nelle insalate.
Ma torniamo alle mie crostatine, appunto senza glutine, monoporzione, con Fiordifrutta alle fragole e fragoline, dal gusto dolce e pieno, e fragole fresche.
La frolla di queste crostatine è, come dicevo, preparata con farina di riso, quindi senza glutine, adatta a chi soffre di intolleranze, ma anche molto delicata e friabile. 
Ovviamente anche il lievito che viene adoperato per la preparazione della frolla, deve avere la spiga barrata, cioè deve essere senza glutine. 
Il discorso delle intolleranze e delle allergie (molto più gravi ed importanti rispetto alle intolleranze) è molto ampio e, non essendo un medico, non mi sbilancio e non mi permetto di dire cose che potrebbero essere contestate da chi ne sa più di me.
L'unico consiglio che mi permetto di dare è di stare molto attenti alle contaminazioni, per cui nel caso del "senza glutine" tutto ciò che si adopera deve essere pulito, cioè non "sporco" di altre farine e tutto deve essere rigorosamente senza glutine.
Ormai le crostate monoporzione sono diventate una piacevole abitudine in casa mia. Siamo solo io e mio marito, non ne avanziamo e possiamo toglierci la voglia di dolce senza andare avanti per giorni con torte che poi diventano secche o da surgelare.
Ma passiamo a vedere come preparare queste crostatine senza glutine con le fragole.

Fiordifrutta fragole e fragoline Rigoni di Asiago adv

lunedì 19 aprile 2021

Millefoglie con crema di ricotta e fragole

Oggi Light and Tasty ci posta in tavola un cesto di fragole.
Le fragole sono un falso frutto, infatti il frutto vero sono gli acheni, detti impropriamente semi che sono sparsi sopra al corpo rosso.
Le fragole contengono molti elementi nutritivi come flavonoidi antiossidanti, calcio, magnesio e vitamina C.
Sul blog potete trovare tante, ma proprio tante ricette con le fragole come protagoniste.
Io vi offro una millefoglie con crema di ricotta e fragole, senza zucchero, ma con Dolcedì.
Dolcedì è un dolcificante naturale estratto dalle mele ed, essendo liquido, è perfettamente solubile, inoltre ha un gusto neutro che non copre i sapori.
L'ho chiamata millefoglie, ma impropriamente. Non è infatti la classica millefoglie di pasta sfoglia, ma ho utilizzato dei biscottini lingua di gatto che potete fare in casa o acquistare.
La crema della millefoglie è preparata con ricotta, per me senza lattosio, e yogurt greco, anche questo senza lattosio.
Eccovi quindi la mia millefoglie con crema di ricotta e fragole, semplice e veloce, una finta millefoglie che toglie la voglia di un dolce leggero e  goloso.


lunedì 12 aprile 2021

Bicchieri con crema al limone e colomba tostata

Rieccoci al nostro consueto appuntamento con Light and Tasty  ed oggi ricicliamo la Pasqua!

Purtroppo capita che ci siano degli avanzi che stazionano in dispensa o in frigorifero, che siano i dolci come le uova di cioccolato o la colomba, ma anche formaggi o verdure o albumi ed ora dobbiamo studiare come liberarcene!

Io avevo una mini colomba alla quale, nè io nè mio marito, ci avvicinavamo per "farla fuori".

Ecco che ho pensato di dare un senso alla colomba trasformandola in un dolce al cucchiaio!

La crema al limone, ricorda il lemon curd, è senza lattosio e l'aggiunta di curcuma fa sì che abbia un bel colore primaverile, inoltre ho utilizzato del miele di tiglio per dolcificare.

Il miele di tiglio, profumato e aromatico, è dolce con retrogusto mentolato e dona freschezza alla crema.

Ma passiamo subito a vedere come realizzare questo riciclo della colomba pasquale.

Bicchieri con crema al limone e colomba tostata

 


lunedì 29 marzo 2021

La piadina con l'uovo

Ultima uscita di Light and Tasty prima di Pasqua e, come è nostra usanza da qualche anno, vi lasciamo qualche idea per portare in tavola le uova simbolo di nascita, fertilità e vita.

Secondo anno in cui festeggiamo la Pasqua da soli, senza tanti festeggiamenti sperando che sia l'ultima Festa in reclusione. 

Abbiamo tutti voglia di tornare alla nostra vita, ai nostri affetti lontani, a respirare e sentire il profumo della primavera senza una mascherina davanti!

Ma torniamo al nostro uovo.

Le uova sono ingredienti indispensabili in tanti piatti come la pasta all'uovo, le frittate o le torte e qua trovate una selezione di ricette con l'uovo come protagonista.

Avevo delle piadine in casa e ho pensato di utilizzarle come "contenitore" per l'uovo.

Ho così ritagliato un disco e all'interno del foro ho rotto l'uovo, fatto cuocere adagio adagio, lasciando il tuorlo morbido. 

Con il disco ritagliato ho creato dei triangolini da intingere nel tuorlo, un contorno di insalatina fresca e il piatto è pronto in men che non si dica.

Diciamo che è una non-ricetta, solo un modo diverso di portare in tavola l'uovo.

La piadina con l'uovo.


venerdì 26 marzo 2021

Huevos Motuleños per il Club del 27

Il Club del 27 questo mese ci ha portato in giro per il mondo con dei piatti a base di uova, ricette tratte da "All about eggs" di Rachel Khong

Qua troverete le ricette provenienti da Cina, India, Turchia, Corea, fino ad approdare nella Penisola dello Yucatan con le mie huevos Motuleños.

Questo piatto è originario di Motul, nella Penisola dello Yucatan.

Le huevos Motuleños sono nate per caso, quando, durante la preparazione di una cena, alcuni piselli e pezzi di prosciutto sono caduti nella salsa piccante che doveva accompagnare le uova fritte a cui poi sono state aggiunte anche delle banane fritte in puro stile caraibico.

Queste uova con tortilla fritta, banane fritte, piselli, prosciutto e salsa piccante sarà anche servita come colazione, ma per me è stato un pranzo! 😀

In questo piatto abbiamo la dolcezza del platano, la sapidità del prosciutto e il piccante della salsa, inoltre io ho sostituito il formaggio queso (che non avevo e non ho trovato) con della feta, per cui attenzione a mettere il sale.

Girando sul web ho letto che a volte viene aggiunta anche una purea di fagioli neri che, in questa ricetta di Rachel, è facoltativa e quindi non ho messo. Era già sufficiente così! 😀

Ma passiamo alla ricetta delle Huevos Motuleños, semplici, molto gustose e ve le consiglio per un viaggio con la fantasia!

Club del 27

lunedì 22 marzo 2021

Torta salata con le carote

Nuovo appuntamento con Light and Tasty che oggi ha, come tema, la torta salata!
La torta salata viene generalmente proposta come piatto unico o come antipasto, ha una base che può essere di pasta sfoglia o brisè o pasta fillo o pasta frolla salata e anche la farcitura è di vario genere: verdure, carni, pesci, formaggi, legati da uova, panna o latte e formaggio.
In casa mia la torta salata è spesso un salvacena, la preparo con ingredienti sempre diversi, a volte diventa una vera e propria svuotafrigo.
Oggi ho pensato di utilizzare le carote, mi mancavano nella mia "collezione" di torte salate e si hanno sempre nel frigorifero, sono colorate, ricche di betacarotene e piacciono a tutti.
Io ho preparato 4 piccole torte salate in alternativa ad una sola grande.
Non perdiamo tempo e passiamo subito a vedere come portare in tavola la torta salata con le carote.



giovedì 18 marzo 2021

Mini crostate al cacao con limone e fragola

Siamo giunti alla vigilia della primavera, l'aria si fa piano piano più tiepida, gli alberi sono pieni di gemme e alcuni iniziano a fiorire.

Qua siamo di nuovo in zona rossa, per cui ci limitiamo a guardare dal balcone la Natura che cambia. E pazienza, purchè sia l'ultima primavera da lontano 😉

Oltre alle scorpacciate di piselli, in questa stagione faccio scorta anche di fragole e, in questo mio ricettario personale, troverete tante ricette con le fragole come protagoniste, sia dolci che salate.

Oggi, per festeggiare il papà, ho pensato ad una crostata al cacao farcita con Fiordifrutta al limone e decorata con le fragole.

Io ho preparato delle mini crostate e, per la precisione, 8 delle dimensioni di un muffin e 4 di diametro 10 cm., ma potete realizzare tranquillamente una sola crostata diametro 24-26 cm.

L'abbinamento fragole e limone è un classico che io avevo già utilizzato in queste tartellette e in questi muffin, stavolta ho però "esagerato" realizzando la frolla al cacao, tanto per non farci mancare niente!

Prima di passare alla ricetta voglio dire due parole sulla Fiordifrutta al limone, che mio marito adora e, per questo motivo, l'ho scelta per le mini crostate al cacao con limone e fragola che ho preparato per festeggiarlo in occasione della  Festa del papà. Gli auguri del figlio invece arriveranno questa sera in videochiamata. 

I limoni utilizzati nella Fiordifrutta, arrivano dalla nostra splendida Sicilia, per essere più precisi dalla zona di Siracusa, sono ricchi di acido citrico, potassio e sodio e dal gusto tipicamente asprigno. All'interno della Fiordifrutta ai limoni ci sono anche delle scorzette piacevoli al palato.

Mini crostate al cacao con limone e fragola.

Fiordifrutta limone adv 

lunedì 15 marzo 2021

Insalata di frutta e piselli con lo yogurt

Arriva la primavera! E ancora una volta la guardiamo dalla finestra, purtroppo!
Speravo in un anno migliore, invece tutto si ripete come in un film già visto.
Proprio per festeggiare l'arrivo imminente della primavera, Light and Tasty di questa settimana ci fa pensare ad un ingrediente, e di conseguenza ad un piatto, che per noi equivale a "primavera".
Io non ho avuto dubbi: i piselli per me sono l'ago della bilancia che va verso la stagione dei fiori, delle belle giornate tiepide, delle passeggiate all'aria aperta (sigh!) e della Pasqua.
Appunto, per me, i piselli  sono "la primavera" in cucina! 
Nel momento in cui li vedo al supermercato o sui banchi del mercato li compro senza pensarci sopra e ne faccio scorta.
Quando ho visto questa ricetta me ne sono subito innamorata e, per l'uscita di oggi, mi è tornata alla mente. 
Quale occasione migliore per provare l'insalata di frutta e piselli con lo yogurt?
E' un'insalata che non è dolce, ma nemmeno salata, molto fresca e particolare. 
I piselli sono per natura dolci, tanto è vero che piacciono ai bambini.
Ho aggiunto il cumino per dare freschezza al piatto, ma va bene anche la buccia dell'arancia o lo zenzero o del lemon grass.
Nella ricetta originale veniva indicato il miele d'arancio che io ho sostituito con quello di tiglio dal retrogusto mentolato, molto profumato e che ben si abbina allo yogurt.
Insalata di frutta e piselli con lo yogurt

                               

lunedì 8 marzo 2021

Pizza di riso

Questa settimana il riso sarà l'ingrediente protagonista di Light and Tasty.

Nutre e non fa ingrassare, è leggero, digeribile e senza glutine, il riso è una valida alternativa alla pasta.

Ma quante varietà di riso ci sono? Veramente tante: balilla, vialone, carnaroli, arborio, ribe oppure gli esotici basmati e jasmine....

Dai chicchi piccoli e tondi ai chicchi allungati a affusolati, il riso è il cereale con più carboidrati, ma anche il più povero di fibre.

Io ho scelto di utilizzare il Baldo con il chicco lungo, affusolato e cristallino ideale per risotti, timballi e insalate, ma potevo utilizzare anche un Originario dal chicco piccolo e tondeggiante ideale per crocchette, timballi e dolci di riso.

Cosa ho scelto? La pizza di riso che era tantissimo tempo che non la facevo e mancava in questo mio personale raccoglitore di ricette!

In questa ricetta ho suddiviso il riso in 4 tegliette da 14 cm di diametro, ma potete utilizzare una teglia rotonda da crostata da 24-26 cm di diametro.

La si serve direttamente nello stampo, ma se la volete nel piatto, aspettate un pò di tempo o mettete della carta forno sul fondo, toglierete la pizza di riso con minor difficoltà.

La pizza di riso piace molto ai bambini, per questo la facevo spesso quando mio figlio era piccolo, ma è anche un modo diverso per recuperare del riso cotto in abbondanza.

La preparazione della pizza di riso è molto semplice, basta condire il riso bollito con il sugo di pomodoro e farcire poi come si farcisce una pizza classica: mozzarella, origano e due olive o capperi a piacere.

Passiamo subito a vedere come portare in tavola la pizza di riso.

lunedì 1 marzo 2021

Muffin al vapore con uvetta

Inizio con una premessa! Questa ricetta non è mia, ma di Una giapponese in cucina. Lei chiama questo dolce: "pane cotto al vapore" (mushipan) che si consuma come spuntino o dessert, insomma delle mini torte cotte al vapore.

Bene, dopo averli preparati e assaggiati ho pensato di chiamarli "muffin" sia per la forma, sia per la consistenza, morbida e leggera, sia per la semplicità nella preparazione.

Tutta questa introduzione per dire che Light and Tasty di questa settimana si occupa della cottura a vapore.

La cottura a vapore è il metodo di cottura più semplice e genuino, infatti permette di cucinare senza aggiungere condimenti, mantenendo intatte le proprietà organolettiche, le vitamine e i sali minerali dell'alimento.

Di solito cuocio a vapore le verdure nel cestello della pentola a pressione, sia per abbreviare i tempi di cottura sia per mantenere intatti i sapori e i nutrienti delle verdure stesse.

La mia proposta di oggi è questo piccolo dolce giapponese, cotto al vapore.

Ho così utilizzato per la prima volta il cestello di bambù, un oggetto che ho nel mobile da tanto tempo e mai utilizzato. Anche voi avete oggetti che sono lì a occupare spazio e basta?

La mia idea era di preparare i panini a vapore, ma quando mi sono imbattuta in questo mushipan, non ho resistito, del resto i muffin in casa mia la fanno da padroni 😀 e trovare una nuova ricetta da sperimentare è stata una tentazione irrefrenabile!

I muffin cotti al vapore sono senza glutine, senza uova, senza latte e senza burro, quindi adatti a chi è intollerante al glutine, al lattosio e alle uova.

In questi muffin al vapore c'è dell'uvetta che può essere sostituita dalle gocce di cioccolato o da pezzetti di frutta fresca o disidratata oppure li lasciate al naturale  e, prima di servirli, li cospargete di miele e mandorle! Diventeranno un'ottima merenda anche per i bambini.

Muffin al vapore con uvetta

Mushipan

venerdì 26 febbraio 2021

Tortine per la colazione con ananas e cocco per il Club del 27

Torna, con un giorno di anticipo, il nostro incontro con il Club del 27 e le nostre ricette in lingua inglese tradotte e provate da noi!

Questo mese ci cimentiamo con le torte con la frutta, fruit cake, prese dal libro Fruit Cake di Jason Schreiber.

Jason Schreiber è uno dei più noti e influenti food stylist di New York e ha voluto ridare lustro ad un tipo di dolce relegato al ruolo di dessert natalizio della tradizione.

Ha mescolato un pochino le carte, aggiunto ingredienti e rivisitato alcuni classici con ottimi risultati, creando torte con dentro la frutta e nuove combinazioni di sapori.

Tra le tante ricette, la mia scelta è caduta su queste tortine per la colazione con ananas e cocco, pineapple coconut breakfast cakes.

Mi è piaciuta subito la ricetta, perchè semplice e veloce per poterle preparare alla sera e averle pronte per la colazione e poi per la presenza sia dell'ananas fresco che del cocco grattugiato.

La presenza del sale grosso è stata per me una piacevole scoperta: il granello di sale genera un piacevole contrasto con la dolcezza dell'ananas e del cocco.

Ho però sostituito l'olio di cocco con quello di mais che tutti abbiamo in casa.

Come dicevo queste pineapple coconut breakfast cakes si preparano in fretta e si conservano tranquillamente per un paio di giorni, di più non so, perchè non hanno superato il limite 😀

Bando alle chiacchiere, vediamo come preparare queste tortine per la colazione con ananas e cocco.

Pineapple cocconut breakfast cakes

mercoledì 24 febbraio 2021

Biscotti integrali con il miele

Arrivo in tempo per fare merenda assieme con questi biscotti con tanti senza.
Inizio con il dire che io adoro i biscotti, in casa mia non devono mai mancare.
 
Purtroppo o per fortuna non amo molto i biscotti industriali, io sento il sapore degli additivi ragion per cui le mani in pasta 😊 le metto spesso.

Questi biscotti sono nati ieri sera, quando mi sono accorta di non avere nulla a disposizione per la colazione.

I biscotti integrali con il miele, sono senza zucchero, senza burro e senza latte.
Al posto dello zucchero ho utilizzato il miele e, nel mio caso, il miele di acacia di Rigoni di Asiago, un miele adatto a chi ama i sapori delicati, con profumo di vaniglia, mandorla e fiori di acacia, chiaro e trasparente.

Ho ottenuto dei biscotti integrali croccanti e gradevoli al palato, alcuni li ho decorati con dello zucchero in granella e altri li ho lasciati così, senza zucchero a velo per godere dei profumi e degli aromi degli ingredienti.
Biscotti integrali con il miele

Miele acacia Rigoni di Asiago

lunedì 22 febbraio 2021

Biscotti salati con fiocchi di avena e semi

Qual è l'argomento di oggi di Light and Tasty? Gli spezzafame, cioè tutti quegli snack da tenere a portata di mano per non arrivare a pranzo o a cena con lo stomaco vuoto e catapultarci affamati sui piatti.

Quindi ben vengano barrette, crackers, frutta (fresca, disidratata o secca), insomma tutto ciò che è possibile anche tenere in borsa o in un cassetto della scrivania.

La mia scelta è caduta su dei biscotti salati preparati con i fiocchi di avena e i semi che ho sempre nella mia dispensa.

Sono biscotti salati molto leggeri, con pochissimi grassi e molto croccanti, che possono essere portati anche in borsa dentro ad un piccolo contenitore.

Devo dire che sono anche piuttosto versatili, nel senso che ci si può divertire a modificare il sapore.

Non avete il pepe o non vi piace? Sostituitelo con la paprika o la curcuma.

Avete invece voglia di un dolcetto leggero? Aggiungete solo un pizzico di sale e un cucchiaino di miele o di sciroppo d'acero al posto del pepe e il gioco è fatto!

Come vedete con la stessa ricetta potete avere dei biscotti con fiocchi di avena e semi sempre diversi!

Volete invece utilizzarli in un aperitivo o in un brunch? Serviteli con del formaggio di capra o una confettura di cipolle o una salsa piccantina, farete una bella figura con gli ospiti (prima o poi avremo di nuovo gli ospiti a tavola!).

Biscotti salati con fiocchi di avena e semi

lunedì 15 febbraio 2021

Minestra di farro con cavolo nero e patate

A Light and Tasty oggi niente ingrediente, ma un piatto a scelta tra minestre, zuppe, creme e vellutate.

Cosa c'è di più confortevole di un piatto fumante durante i mesi freddi? Per me nulla! E poi così versatili... Si possono utilizzare le verdure di stagione che abbiamo in casa o i legumi secchi, insaporire con spezie, insomma possiamo realizzare dei piatti colorati, profumati ed invitanti.

Io ho scelto una minestra con il mio caro e amato cavolo nero. Che ci devo fare se ho una passione sviscerata per questo ortaggio? 😊

Il cavolo nero è diffuso soprattutto in Toscana, tipico è il suo utilizzo nella ribollita; ha foglie lunghe e rugose, ricco di proprietà benefiche per il nostro organismo come minerali e vitamine, ma povero di calorie e, contenendo molti antiossidanti, previene malattie come il tumore.

Io ho scelto, appunto, di utilizzarlo in una minestra, dove riso o pasta sono sostituiti dal farro.

Prima di vedere come preparare la mia minestra di farro con cavolo nero e patate, mi soffermo un attimo sulla differenza tra minestra, zuppa, crema e vellutata perchè a volte si usano i termini in modo improprio.

La minestra oltre alle verdure contiene riso o pasta o farro o orzo.

La zuppa ha un aspetto più denso e viene servita senza pasta, ma con una fetta di pane. Infatti il suo nome deriva da suppa che indica la fetta di pane che si metteva nelle ciotole prima del brodo. 

La crema ha un solo ingrediente principale che viene frullato e poi legato con latte.

La vellutata è composta da 2, massimo 3 verdure, poi frullate e legate con panna o tuorli d'uovo.

Dopo questa lezione di cucina 😀 passiamo a scoprire come portare in tavola la minestra di farro con cavolo nero e patate.


giovedì 11 febbraio 2021

Torta morbida agli agrumi e zenzero

Cosa sono le torte da credenza? Sono tutte quelle torte, semplici e soffici, che si possono conservare, appunto, nella credenza e non nel frigorifero, quindi senza farciture, senza panna.

Le torte da credenza sono quelle torte che venivano preparate dalla nonna, che venivano servite a colazione con il caffelatte o a merenda con la spremuta di arance.

Quelle torte che riempiono la casa di profumo di "buono", di famiglia.

Questa torta morbida agli agrumi e zenzero è una torta da credenza che io ho reso più golosa farcendola con un vasetto di Fiordifrutta agli agrumi e zenzero, fresca e profumata, per richiamare il classico pane e marmellata che, quando ero bambina, sostituiva la torta quando non c'era.

La torta morbida agli agrumi e zenzero è senza burro, al suo posto ho utilizzato l'olio, e senza lattosio, ho infatti sostituito il latte con il Tantifrutti mela agrumi e zenzero per cui adatta a chi soffre di intolleranze al lattosio.

Perchè morbida? Perchè rimane tale anche dopo un paio di giorni, di più non so perchè è terminata 😉

La torta morbida agli agrumi e zenzero si prepara in un attimo, bastano una ciotola e un paio di fruste elettriche, inoltre la potete cuocere in uno stampo a ciambella o in uno stampo a cuore, visto l'approssimarsi di San Valentino!

Vediamo quindi cosa occorre!

Torta morbida agli agrumi e zenzero

lunedì 8 febbraio 2021

Cotolette di pollo con i semi al forno

Oggi Light and Tasty ci suggerisce come utilizzare i semi in cucina.

Io li utilizzo molto nelle insalate, nello yogurt, ma anche nella mia amata granola, nel salato e nel dolce....insomma ovunque trovo che ci stia bene la loro nota croccante, ma possono essere utilizzati anche nelle barrette, nelle vellutate e vanno conservati in luoghi freschi al riparo dalla luce.

Semi di sesamo, di lino, di girasole, di zucca, di chia....sono ricchi di sostanze nutritive, hanno un elevato contenuto di acidi grassi insaturi, come omega 3 e omega 6, che aiutano ad abbassare il rischio di malattie cardiovascolari. Sono calorici, ma ne bastano davvero poco, così da non incidere sul bilancio calorico.

I semi oleosi contengono anche molte proteine vegetali, per questo motivo sono presenti nella dieta di vegetariani e vegani. 

Per la ricetta di oggi ho scelto di utilizzare più semi e più precisamente i semi di chia, di papavero e di sesamo.

I semi di chia sono ricchi di calcio, di fibre vegetali e sono ritenuti in grado di abbassare i livelli di zuccheri nel sangue.

I semi di papavero riducono i livelli di colesterolo nel sangue, grazie all'elevato contenuto di acido oleico ed, essendo ricchi di fibre, favoriscono il transito intestinale.

I semi di sesamo sono ricchi di minerali e proteggono dal cancro al colon, rafforzano il sistema immunitario e stimolano quello nervoso.

Nella mia ricetta li ho utilizzati come panatura delle cotolette di pollo, che poi ho cotto al forno. Una panatura croccante e gustosa, resa fresca dalla presenza della buccia del limone.

Cotolette di pollo con i semi al forno 

lunedì 1 febbraio 2021

Patate a cestello

Nuovo appuntamento con Light and Tasty che oggi ci porta in tavola le patate.
Le patate danno un forte senso di sazietà per cui aiutano a controllare la fame, contengono carboidrati oltre a minerali.
Si possono portare in tavola sotto forma di gnocchi, al cartoccio o nelle zuppe.
Tra le varietà di patate abbiamo la patata dolce che contiene fibre e non alza la glicemia e la patata viola ricca di antocianine.
Io ho scelto di preparare una ricetta vintage, nel senso che questi cestini di patate ho iniziato a farli appena sposata, quindi qualche decennio fa 😉 
Ho lasciato anche il nome originale della ricetta, patate a cestello, pubblicata nei primi anni '80 su Guida Cucina, una rivista settimanale con ricette giornaliere.
Possono essere un antipasto o un secondo piatto da abbinare a verdura fresca come un'insalata mista o carote a julienne.
Le patate le lesso a vapore nella pentola a pressione, il che mi fa risparmiare tempo, le appoggio nel cestello così cuociono mantenendo le loro proprietà nutritive e il sapore.
Ma vediamo come preparare le mie patate a cestello.


mercoledì 27 gennaio 2021

Zuppa di lenticchie rosse al curry per il Club del 27

Il Club del 27 dopo la lunga pausa natalizia e torna con un tema che riscalda questo inverno gelido: le zuppe!

Comfort food per eccellenza, la zuppa, specie in inverno, diventa un modo per far mangiare le verdure anche a chi è restio. Inoltre la si può arricchire con la carne, facendola diventare un piatto ricco.

La zuppa, soup, che ho scelto è la zuppa di lenticchie rosse al curry o meglio curried red lentil soup, molto semplice e rapida in modo che possa diventare una cena da servire anche quando si ha poco tempo per stare ai fornelli.

La scelta delle lenticchie rosse non è causale, bensì è la condizione necessaria per avere una zuppa cremosa e densa, inoltre non richiedono ammollo e hanno una cottura rapida. Lo zenzero fresco e il curry in polvere insaporiscono la zuppa. 

La ricetta di questa zuppa di lenticchie rosse al curry, curried red lentil soup, è tratta dal libro All Time Best Soups by Cook’s Illustraded Magazine, in cui sono raccolte le zuppe migliori che riportano in cucina i profumi della nonna.

In questo libro la preparazione della zuppa diventa un piacere quotidiano, con ricette provate e quindi garantite, in modo che possano diventare anche le vostre/nostre preferite.

Ho apportato un paio di modifiche alla ricetta originale e cioè: non ho usato l'aglio che non mi piace assolutamente e non ho fatto una prima cottura delle lenticchie rosse nel microonde, perchè ho usato delle lenticchie rosse che cuociono in un quarto d'ora.

Cliccate → qua ← potrete trovare tutte le nostre zuppe, scegliete la migliore, quella che fa al caso vostro e divertitevi a scaldare questo inverno.

Zuppa di lenticchie rosse al curry, curried red lentil soup

curried red lentil soup

lunedì 25 gennaio 2021

Petto di pollo allo zenzero con spinaci e nocciole

Oggi Light and Tasty ci suggerisce dei piatti con la carne bianca, ossia pollo, tacchino, coniglio, ma anche maiale, vitello e agnello.

La carne bianca è magra, digeribile e consigliata sia ai bambini che agli anziani e assicura tutti i benefici della carne come proteine, ferro e vitamine del gruppo B, ma con una quota minore di grassi rispetto alla carne rossa.

In tavola porto spesso la carne di pollo, soprattutto il petto e mi piace sperimentare nuove ricette che trovo in giro sul web o sulle riviste o che mi passano le amiche.

Proprio su una rivista, e precisamente su "La Cucina Italiana" , ho trovato il petto di pollo allo zenzero con spinaci e nocciole che ho già preparato un paio di volte e oggi voglio proporlo anche a voi.

Una ricetta semplice, molto gustosa e di grande effetto cromatico.

Ho portato qualche modifica alla ricetta originale del petto di pollo allo zenzero con spinaci e nocciole, perchè, come al solito devo metterci del mio e adattarla al mio gusto personale.

Ho sostituito il vino con il succo del limone, avevo infatti un limone succoso e profumato e non ho resistito, al posto del brodo di pollo ho utilizzato del brodo vegetale.

Petto di pollo allo zenzero con spinaci e nocciole

lunedì 18 gennaio 2021

Gratin di agrumi con melagrana

 Nuovo appuntamento con Light and Tasty e, oggi, con gli agrumi.

Gli agrumi sono la principale fonte di vitamina C.

Succosi, colorati, gli agrumi fanno tanto bene al nostro organismo, infatti contribuiscono a rafforzare le difese immunitarie, proteggono la pelle, le ossa e i denti, inoltre agevolano il rinnovamento cellulare.

Ma quali sono gli agrumi? Arance, mandarini, clementine, pompelmi, limoni, kumquat...

Avevo tante idee per utilizzare gli agrumi sia nel dolce che nel salato, infatti li utilizzo molto in cucina e sul blog trovate tante ricette con arance, mandarini, pompelmi, limoni, ma oggi ho voluto utilizzare gli agrumi in un modo diverso, un pò dolce e un pò macedonia.

Prima di tutto avevo in casa arance, mandarini, limoni e pompelmi provenienti dalla Sicilia e tutti biologici così da poter utilizzare anche la buccia, quindi li ho messi insieme per creare una macedonia di agrumi.

Mi è poi venuto in mente che mia mamma, quando io e mia sorella eravamo bambine, a volte ci preparava la spremuta di arance tiepida. Sinceramente non so se fosse per scaldare le arance, in quanto le conservava all'esterno ed erano quindi gelate (come adesso del resto), o se fosse qualche ricetta in voga al tempo, e così ho passato la mia ricca macedonia di agrumi sotto al grill per qualche istante, per ottenere un gratin di agrumi.

Non contenta ho pensato ai bambini che devono fare merenda e magari preferiscono qualcosa di dolce, allora ho aggiunto un cucchiaino di confettura, nel mio caso di Fiordifrutta al melograno, a persona e qualche chicco di melagrana che avevo in frigorifero.

Risultato? Un gratin di agrumi con melagrana da rifare 😀

Allora vediamo come realizzare questo gratin di agrumi con melagrana che sarà gradito anche ai bambini.

lunedì 11 gennaio 2021

Tartelletta con lenticchie e uva

Buongiorno e Buon Anno! Eccoci qua dopo la pausa per le Festività natalizie, vi siamo mancate? 

Spero abbiate trascorso delle belle giornate e che abbiate iniziato l'Anno Nuovo in serenità.

Oggi riprende la consueta rubrica di Light and Tasty e abbiamo pensato di suggerirvi qualche idea per riciclare ciò che gira nel frigorifero o nel mobile della cucina, come lenticchie o frutta secca o del salmone o il lesso....

Io avevo delle lenticchie e dell'uva che avevo preparato per la mezzanotte dell'ultimo dell'anno che, secondo la tradizione, sembra portino fortuna e io ogni anno ci provo 😀

La mia ricetta di riciclo è una non-ricetta, infatti è solo un modo diverso di presentare un piatto di riciclo, in questo caso un'insalata, utilizzando ciò che si ha a disposizione e servita in un guscio croccante di pasta matta.

Quindi inauguriamo il 2021 di Light and Tasty con una tartelletta con lenticchie e uva e, nonostante sia già l'11 gennaio, speriamo ci porti fortuna ugualmente 😉

mercoledì 6 gennaio 2021

Crema al mascarpone con mandarino curcuma e mandorle

L'Epifania tutte le Feste se le porta via!
Oggi concludiamo le festività natalizie con un dolce al cucchiaio, soffice e cremoso, fresco e profumato.
Questo dolce al cucchiaio, la crema al mascarpone con mandarino curcuma e mandorle tostate, può anche essere visto come un riciclo.
Tra le tante preparazioni, dolci e salate, di questi giorni di festa, sicuramente avrete avanzato del mascarpone o un brick di panna da montare, qualche mandorla da tostare e degli amaretti o dei biscotti.
Bene siete a cavallo e pronti per poter preparare questa crema al mascarpone con mandarino, curcuma e mandorle ed ora vediamo cosa vi occorre e come sostituire qualche ingrediente che non avete in casa.
Io ho utilizzato degli amaretti che si possono tranquillamente sostituire con del pan di spagna o dei savoiardi o dei biscotti, ma anche con del pandoro o del panettone classico.
Non avete la Fiordifrutta al mandarino e curcuma? Allora nella spiegazione della crema al mascarpone vi indicherò come sostituirla degnamente.
Crema al mascarpone con mandarino, curcuma e mandorle.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...