mercoledì 27 novembre 2019

Pagnotta con datteri, banana e rum per il Club del 27

Nuovo appuntamento con il Club del 27 che questo mese ci ha deliziato con un elenco di  dolci preparati con la farina di mais.
Un elenco di ricette in inglese, che abbiamo tradotto e abbiamo sperimentato nelle nostre cucine.
Io mi sono trovata in imbarazzo tanto è vero che ho preparato ben due ricette con la farina di mais: dei biscotti sgranocchiosi con il limone che vi mostrerò fra qualche giorno e questo date, banana e rum loaf (loaf=pagnotta), una pagnotta con datteri, banana e rum, pagnotta proprio perchè sembra un pane scuro, simile al pain d'epices, ideale per la colazione o una sostanziosa merenda.
La pagnotta con datteri, banana e rum non contiene zuccheri, se non quelli naturalmente presenti nella frutta utilizzata ed è anche senza glutine.
Io ho solo portato due modifiche: la prima è il quantitativo di uvetta e la seconda sono le noci.
Nella ricetta originale del date, banana e rum loaf sono indicati 400 g di uvetta, che a me sembrava un'esagerazione e così le ho diminuite utilizzandone solo 250 grammi che sono perfetti.
Altro problema sono state le noci pecan, che dopo un inutile pellegrinaggio in store e ipermercati ho deciso di sostituire con le noci classiche, le mie addirittura a Km 0.
Qua trovate tutti i dolci con la farina di mais preparati dal gruppo del Club del 27, leggetele attentamente, perchè non saprei proprio quale consigliare tanto sono strepitose!
Ma bando alle ciance andiamo in cucina a preparare questa pagnotta di datteri, banana e rum, meglio...date, banana e rum loaf!

Date banana e rum loaf

lunedì 25 novembre 2019

Tartellette con ricotta, clementine e olive nere

Oggi diamo il via alla presentazione delle nostre idee per la realizzazione di un menù di Natale light (o almeno ci proviamo!).
Già lo scorso anno ci eravamo impegnate a preparare piatti leggeri per Light and Tasty, ma non per questo meno gustosi e quest'anno indossiamo grembiuli natalizi e ci riproviamo 😊
Lo scorso anno avevo tenuto come filo conduttore la frutta (vedi qua il riassunto delle portate), mentre quest'anno ho pensato di aggiungere gli agrumi dall'antipasto al dolce.
Quando il periodo natalizio si avvicina ci viene la voglia di agrumi, con le loro forme tondeggianti e i loro colori accesi potrebbero essere delle decorazioni originali e profumate per i nostri abeti.
Le mie nonne mi raccontavano che quando erano piccole la mattina di Santa Lucia (la Santa che porta i doni ai bambini buoni) trovavano sul davanzale della finestra un mandarino o un'arancia, una vera leccornia per loro! Complice le ristrettezze economiche, infatti, non tutte le famiglie potevano permettersi di acquistare gli agrumi, per cui questi diventavano un dono importante.
Per me sbucciare un'arancia e respirare il suo aroma mi porta alle feste di Natale, all'allegria dei bambini che aspettano di decorare l'albero e il presepe e al profumo di biscotti che invade la casa, stanza dopo stanza....
Ma gli agrumi sono anche importanti per il contenuto di vitamina C, che rinforza l'organismo, e pectina, una fibra solubile in grado di aumentare il senso di sazietà e regolarizzare le funzionalità intestinali.
Nel mio menù natalizio light ho utilizzato le arance, le clementine (ovvero un ibrido tra mandarino e arancia), il pompelmo e il lime, i piatti sono tutti semplici e veloci per permettere alla "cuoca" di stare con la famiglia e con gli ospiti, senza dover cuocere, infornare e servire e donandole più tempo per chiacchierare in compagnia.
Del resto Natale, è la Festa della famiglia 😊
Prima portata: antipasto, tartelletta con ricotta, clementine e olive nere
                           

martedì 19 novembre 2019

Sbriciolata con mirtilli rossi

8 anni fa, proprio oggi, vedeva la luce Mani in pasta quanto basta! Era un sabato e faceva freddo!
Eravamo un gruppo di amiche che avevano voglia di scambiarsi le ricette di casa con entusiasmo e allegria.
Ora le mie amiche hanno preso strade diverse, ma se andate a ritroso troverete ancora le ricette delle ex mani in pasta q.b.
Lo stile è sempre lo stesso, così come la grafica. 
Non so quante volte ho pensato di cambiare tutto e poi sono ritornata sui miei passi, perchè mi sembrava di avere davanti un estraneo, non più "uno di famiglia", sì perchè, dopo 8 anni, questo blog è diventato un membro della mia famiglia. 
Cucino e fotografo per donare una nuova ricetta al blog, penso per arricchire il blog di nuovi contenuti, sperimento per condividere sul blog una nuova ricetta..... lo faccio crescere e lo coccolo, o lui coccola me, non l'ho ancora capito!
Lo scorso anno mi sono completamente dimenticata del compleanno del blog, ma quest'anno ho voluto rimediare dedicando a questo angolo che profuma di cucina, di famiglia, di amicizia, una torta.
Ho preparato una sbriciolata con mirtilli rossi
La sbriciolata è molto simile alla crostata, ma più semplice. 
Non necessita di riposo, non si deve tirare con il mattarello, basta sistemare le briciole di impasto nella teglia e coprirle con la confettura o la crema o la ricotta e quindi sbriciolare l'impasto rimanente.
Per questa sbriciolata con mirtilli rossi, ho utilizzato una teglia bassa e larga volutamente, infatti volevo che assomigliasse il più possibile ad un grande biscotto.
Ma mettiamo le mani in pasta quanto basta per preparare la sbriciolata con mirtilli rossi e tanti auguri blog!!!!!

lunedì 18 novembre 2019

Ananas al forno con yogurt speziato

Ananas, questo è l'ingrediente che oggi ci propone Light and Tasty!
L'ananas, frutto tropicale ma ormai entrato a far parte delle nostre cucine, è particolarmente ricco di sali minerali e di vitamine, ma anche acqua e di bromelina, un enzima che ha proprietà antiinfiammatorie.
Quando si acquista l'ananas bisogna controllare che la buccia non abbia ammaccature o tagli, che le foglie siano verdi e che il suo profumo sia intenso.
L'ananas in genere è consumato fresco o nella macedonia, ma può essere usato anche nelle insalate o abbinato a carne e pesce, come il maiale o i gamberi.
La mia proposta di oggi è un ananas al forno servito con uno yogurt speziato, adatto ad un fine pasto e, che può essere tenuto in considerazione, anche come conclusione di un pranzo o una cena delle prossime festività natalizie.
Semplice, veloce e gustoso, l'ananas al forno con yogurt speziato va servito tiepido in modo da creare contrasto con lo yogurt fresco.
A questo punto, bando alla ciance e vediamo come preparare l'ananas al forno con yogurt speziato



lunedì 11 novembre 2019

Confettura di zucca al profumo di cardamomo

Questa settimana, Light and Tasty ci porta in tavola la zucca.
Come mi piace la zucca, e a voi? Nel blog potete trovare tante ricette con questo splendido prodotto autunnale, cliccate →qua← per trovare spunti per portare in tavola la zucca.
Versatile in cucina, possiamo preparare antipasti, primi, secondi, contorni e anche dolci con la zucca.
La polpa della zucca è ricca di vitamina A e betacarotene, ma anche di minerali come il potassio, il calcio e il fosforo e di fibre.
Per questa giornata ho pensato di proporre al confettura di zucca che ho aromatizzato con il cardamomo. Me ne sono innamorata al primo assaggio!
Potete preparare la confettura di zucca al profumo di cardamomo, mettere in vasetti carini legati con un bel nastrino e fare dei regali di Natale home made!
Utilizzate la vostra confettura di zucca negli antipasti, è ottima con i formaggi in particolar modo gli stagionati, ma è ottima anche a colazione spalmata sul pane, specie di noci o integrale oppure per farcire una crostata.
Ricordate che una volta aperto il vasetto di confettura di zucca, dovete conservarlo in frigorifero e consumare entro pochi giorni.




lunedì 4 novembre 2019

Castagnaccio

Dopo ben 8 anni di blog, mi sono accorta che non ho mai pubblicato la ricetta del castagnaccio, per cui, quando Light and Tasty ha deciso di dedicare questa giornata alle castagne e ai suoi derivati, ho pensato che fosse la volta buona!
Quando ero una bambina, durante l'autunno il castagnaccio, da noi piacentini detto Pattòna, non mancava mai in casa mia. Mia mamma o la nonna lo preparavano nel primo pomeriggio per poterlo avere, tiepido, all'ora di merenda.
L'ora di merenda era un rito quotidiano con entrambe le nonne che si raccontavano della spesa, del pranzo, dei fiori della Chiesa.... la cucina era calda e accogliente, veniva preparato anche il tè caldo e la tavola apparecchiata come se fosse ora di cena 😊 
Mia mamma ha sempre preparato il castagnaccio senza uvetta, perchè non era molto apprezzata e utilizzava un mestolo di latte che, diceva, lo avrebbe reso ancora più morbido. Ed è vero, provate!
Il castagnaccio è preparato con la farina di castagne che viene ottenuta essiccando e macinando i frutti sbucciati, il suo colore si avvicina al nocciola chiaro, ha un sapore dolce ed è molto ricca di carboidrati, sali minerali e vitamine del gruppo B (come il frutto mangiato intero). 
La farina di castagne è naturalmente senza glutine ed è ottima per chi fa sport e per chi è sotto stress, aiuta inoltre il transito intestinale e contribuisce alla riduzione del colesterolo.
Il castagnaccio è, quindi, un dolce gluten free, senza zuccheri aggiunti, adatto a tutti e viene arricchito, a seconda delle regioni, con frutta secca, uvetta o semplice rosmarino. Guardate la versione ricca del castagnaccio di Saturnia con anche il cioccolato e i canditi 😋 ne rimarrete estasiate!
Io vi riporto la ricetta del castagnaccio di casa mia, ho solo aggiunto l'uvetta che piace a mio marito 😊


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...