mercoledì 30 dicembre 2020

Panettoncini con crema alla vaniglia e ribes

Arrivo in tempo per farvi gli auguri di Buon Anno!
Sinceramente credevo che non avrei più pubblicato nulla fino alla fine delle Feste, ma non potevo non farvi conoscere questi panettoncini con crema alla vaniglia e ribes che per me sono favolosi!
La ricetta non è mia, l'ho trovata su di una rivista, di quelle che si trovano nei supermercati e ho deciso di provare a farcire dei panettoncini che avevo comprato e giacevano inutilizzati nel mobile.
Diciamo che è un buon riciclo 😄 
Bene, il 2020 sta finendo e meno male. E' da marzo che sto facendo il conto alla rovescia e finalmente ci siamo.
Ci buttiamo alle spalle un anno che ha lasciato dietro di sè una scia di paura, tristezza e, almeno per me, tanti eventi cancellati e rimandati.
Ho eletto il 2021 l'anno dei festeggiamenti, anche se so che non sarà così
La strada per toglierci l'intruso dai piedi è ancora lunga, ma credo nel vaccino, perchè credo nella Ricerca che è fatta da tanti ragazzi e ragazze, molti dei quali sono dei "cervelli in fuga", che si sono dati da fare e sono arrivati a degli ottimi risultati. 
Grazie a tutti i Ricercatori, Immunologi, Virologi che si sono dati da fare dentro ai laboratori 😊
Mi sono persa in chiacchiere,  per cui torno ai miei panettoncini con crema alla vaniglia e ribes con i quali salutiamo un anno e ne accogliamo, speranzosi, uno nuovo!
Buon Anno Nuovo a tutti!



lunedì 21 dicembre 2020

Biscotti Buon Natale

Siamo arrivate alle porte del Natale e Light and Tasty è pronto per farvi gli auguri di un Sereno Natale e (speriamo, ma peggio del 2020 la vedo dura) un Felice Anno Nuovo.
Per questo motivo questo lunedì è dedicato ad una ricetta con la quale farvi gli auguri.
Oggi è anche il compleanno di mio figlio, lo scorso anno avevo organizzato una grande festa per i suoi 30 anni. Quest'anno è tutto molto diverso, ma la torta non mancherà 😊
Sicuramente questa sarà l'ultima ricetta dell'anno, mi prendo del tempo per me e per la mia famiglia. Ho bisogno di ritrovare un pò di tranquillità.
La mia ricetta "Buon Natale" non poteva che essere dolce: dei croccanti biscotti, che io ho messo nei sacchettini da regalare, ma perfetti anche per la colazione del 25 dicembre!
Biscotti senza glutine senza burro, leggeri, ma non per questo meno gustosi dei tradizionali.
Non amo l'inverno ad eccezione di questo periodo in cui sforno dozzine e dozzine di biscotti, decoro la casa con candele profumate, preparo l'Albero e il Presepe, adorno ogni stanza con addobbi scintillanti, gnomi e lucette....
Siamo tutte super impegnate, anche se quest'anno saremo un pò in meno a tavola, ma ci rifaremo (mi devo rifare di tante cose che non so se riuscirò a recuperare tutto 😀), la cucina è fremente ed emana profumi di cannella e zenzero, ma anche di sugo, arrosto e brodo, non perdiamoci in chiacchiere!
Biscotti Buon Natale e, comunque vada, godiamoci questi pochi giorni di Festa in serenità e in famiglia!

lunedì 14 dicembre 2020

Porridge salato con carote patate e semi di sesamo

Questa settimana Light and Tasty ci porta in tavola i fiocchi! Che fiocchi? Tutti: di avena, di farro, di mais, ma anche di latte o di patate.

Io ho scelto i fiocchi d'avena, che novità, vero? 😀 

I fiocchi di avena li ho sempre in casa, perchè sono una divoratrice di muesli, granola e porridge.

Era da un pò che volevo provare il porridge in versione salata quindi ho approfittato di questa uscita per prepararlo.

Per il mio porridge salato ho utilizzato solo le verdure che avevo in casa, sì perchè è possibile sostituire le carote e le patate con quello che avete in frigorifero: cavolo verza e cavolo cappuccio, porri, barbabietola, carciofi, germogli.... date sfogo alla vostra fantasia e svuotate il frigorifero 😉

Ideale per una cena leggera, un porridge caldo e confortante per scaldarci in queste fredde sere invernali o per tenerci leggere dopo un pranzo abbondante.

Porridge salato con carote patate e semi di sesamo



lunedì 7 dicembre 2020

Torta salata integrale con cavolo nero e noci

Iniziamo l'ultimo mese dell'anno cucinando, per Light and Tasty, utilizzando prodotti integrali, che sia farina piuttosto che pasta o riso.

E' risaputo che i prodotti integrali fanno molto bene all'organismo e vanno inseriti nella nostra alimentazione per portare benefici al nostro apparato intestinale o cardiovascolare e abbassano anche il livello del colesterolo.

Basta poco per introdurre i cibi integrali nella nostra dieta: sostituiamo la pasta e il riso bianchi, acquistiamo pane integrale o prepariamolo in casa, utilizziamo la farina integrale  al posto di quella bianca, quella raffinata povera di fibre e sostanze benefiche. Vedrete che ci guadagnerà anche il gusto!

Nella mia dispensa sono sempre presenti sia la pasta che il riso, ma quella che adopero di più è la farina integrale, questa proprio non manca mai! 

La utilizzo sia per il salato che per il dolce, trovo infatti che i biscotti integrali siano più croccanti e abbiano un sapore migliore. 

La mia proposta di oggi è una torta salata preparata con la farina integrale e che ho farcito con uno dei miei prodotti di stagione preferiti: il cavolo nero!

E allora andiamo in cucina e mettiamoci all'opera.

Torta salata integrale con cavolo nero e noci

giovedì 3 dicembre 2020

Ciambellone alla mela

E' iniziato l'ultimo mese dell'anno, ma di un anno che abbiamo vissuto sospesi tra paure, divieti, affetti lontani e anche tanti avvenimenti rimandati al 2021 che io, solo per alleggerire la situazione, ho eletto "l'anno dei festeggiamenti e della leggerezza". Sì, perchè tutti abbiamo bisogno di serenità, di normalità e poi vogliamo pensare a tutti i Battesimi, Comunioni, Cresime e matrimoni che sono stati posticipati? Non basteranno i giorni sul calendario 😀

Da me è nevicato, e da voi? e fa freddo! 

Le lucine iniziano ad illuminare le strade e anche qualche casa e si sente "profumo" di Natale!

Qualche giorno fa, però, avevo voglia, non di biscotti alla cannella, bensì di ciambellone, ma anche di torta di mele 😀 allora perchè non unire le due voglie?

Al posto del latte ho utilizzato del succo di mela, al posto del burro l'olio di semi, una ciotola e un paio di fruste elettriche e in un attimo il mio ciambellone era pronto per il forno.

Volete scoprire la ricetta? Allora non perdiamoci in chiacchiere e vediamo che ingredienti necessitano....

Ciambellone alla mela

lunedì 30 novembre 2020

Necci toscani

Ultimo lunedì di novembre e Light and Tasty ci parla di crepes o crespelle. Chissà che magari non saranno utili per le feste di Natale.

La crespella è più conosciuta con il termine francese crepe ed è una "frittatina" morbida e sottile a base di uova e latte e può essere sia dolce che salata.

Io mi sono "messa in testa" di provare i necci toscani che mi sono riusciti buonissimi, ma alquanto bruttini purtroppo 😔 

Cosa sono i necci? 

I necci toscani  sono delle crepes spesse preparate con la farina di castagne e sono un piatto tipico della Toscana, in particolar modo della Garfagnana e zona di Pistoia, dove "neccio" vuol dire castagno.

I necci vengono farciti con la ricotta e diventano una colazione energetica o un piatto per il brunch, ma si possono farcire anche con del salato, se per esempio durante la cottura mettete qualche dadino di pancetta e ago di rosmarino, diventeranno un appetitoso antipasto.

Piatto povero della cultura contadina e popolare con ingredienti semplici e genuini: farina di castagne, acqua e ricotta ed, essendo senza glutine, si prestano ad essere consumati anche dai celiaci.

Ho letto diverse ricette e poi mi sono affidata al mio manuale " Le ricette regionali italiane" di Anna Gosetti della Salda che non utilizza nè zucchero nè miele.

Per la cottura è necessario il testo apposito, che ovviamente non ho, per cui mi sono affidata alla mia padellina antiaderente, ma quando li ho avvolti attorno alla ricotta mi si sono rotti sia da caldi che da freddi. Cosa ho sbagliato? Forse il testo è proprio l'attrezzo che ci vuole per la giusta cottura? Non so, so però che li rifarò, perchè meritano davvero di essere assaggiati, ma senza avvolgerli, magari impilandoli come fossero pancake. Voi cosa mi consigliate? Aspetto suggerimenti dai toscani 😊

Necci toscani

venerdì 27 novembre 2020

Zimtsterne per il Club del 27

Il Club del 27 questo mese ci ha proposto un cookie swap!

Cos'è un cookie swap? Praticamente è uno scambio di biscotti che viene effettuato soprattutto nel periodo pre-natalizio. 

Nel nostro gruppo ci sono state assegnate delle ricette e un/una mittente a cui inviare il delizioso pacchetto 🎁 

Ovviamente i problemi legati alla pandemia ci hanno un pò limitato, tanto è vero che sarà un cookie swap virtuale (se cliccate →qua← potete trovare tutti i nostri biscotti).

Una volta risolto il problema non-spedizione, ho iniziato ad incrociare le dita perchè fare un regalo ad un'amica è decisamente diverso dal farlo ad una conoscente.

Ebbene la sorte ha voluto che proprio ad una carissima amica dovessi dedicare queste stelline alla cannella, zimtsterne (zimt=cannella e sterne=stella), del resto a Natale il profumo di cannella è il leitmotiv nella maggior parte delle case!

Le zimtsterne sono biscotti elvetici, della Svizzera tedesca che spesso vengono attribuiti alla Germania o all'Alto Adige, forse di origine ebraica, sono senza glutine perchè a base di mandorle e glassati (anche se all'inizio sembra non ci fosse traccia di glassa).

Ho letto tante ricette e spiegazioni, visto che non conoscevo questo biscotto, per cercare di "regalare" alla mia cara amica delle zimtsterne il più possibile vicini all'originale, quindi ho trovato che c'è chi lascia riposare l'impasto una notte, chi qualche ora, chi le cuoce subito, chi le glassa prima della cottura e chi dopo, chi usa la meringa e chi una glassa all'acqua. 

Premetto che la meringa non mi fa impazzire e ancor meno se non è cotta, per cui ho seguito la corrente della glassatura prima della cottura in forno.

Ovviamente ho una ricetta da seguire che è di Ilaria del blog Soffici blog  che li aveva preparati in occasione della Giornata Nazionale dei biscotti di Natale del Calendario del Cibo Italiano e che riporterò pari pari con tra parentesi e in corsivo le mie modeste modifiche.

Allora scopriamo a chi vanno questi biscotti Zimsterne???????

Il Club del 27 cookie swap

lunedì 23 novembre 2020

Insalata di finocchi radicchio e pere caramellate

Buongiorno a tutti! Inizia una nuova settimana che Light and Tasty  dedica al finocchio.
Croccante e profumato è uno degli ortaggi più presenti sulle nostre tavole.
Stimola la digestione, evita la formazione dei gas e distende l'addome contrastando le contrazioni.
Il finocchio è soprattutto composto da acqua per questo apporta pochissime calorie.
In genere il finocchio lo sgranocchio così com'è, lo lavo, lo taglio a spicchi e olè! Lo mangio mentre apparecchio la tavola, come contorno o quando ho il buchetto a metà mattina, ma questa volta mi sono data da fare 😉
La mia proposta è un'insalata in cui ho messo assieme la frutta con la verdura, una delle mie passioni.
Insalata di finocchi radicchio e pere caramellate per me è stata sorprendente: la dolcezza del finocchio che mitiga l'amarognolo del radicchio, la morbidezza della pera caramellata con il croccante delle noci, contrasti che creano un'esplosione di gusto!
Insalata di finocchi radicchio e pere caramellate

giovedì 19 novembre 2020

Tortine con mele e mirtilli

Nove anni!!! E già, oggi il blog compie nove anni 🎉
Nove anni di ricette, semplici è vero, alla portata di tutti, specie per chi lavora ed ha pochissimo tempo da dedicare ai fornelli.
Nove anni in cui mi sono sforzata di pubblicare anche quando la voglia non c'era, perchè avevo altri pensieri, come la scorsa primavera, ma anche adesso a dire il vero, o avevo altri impegni.
Nove anni durante i quali ho conosciuto sia virtualmente che fisicamente tante amiche e amici.
Grazie a voi che mi seguite e che siete la linfa vitale e il motore del blog! Grazie!
Per festeggiare ho preparato delle tortine con mele e mirtilli facili facili, in cui il guscio croccante incontra la morbidezza della mela cotta nel forno e della confettura.
In queste tortine con mele e mirtilli non c'è zucchero solo un cucchiaino di miele e lo zucchero naturale della mela e del succo di mela che fa da dolcificante  alla Fiordifrutta ai mirtilli.
Volete festeggiare con me????

Tortine con mele e mirtilli e che la festa abbia inizio!!!

Fiordifrutta Rigoni di Asiago

lunedì 16 novembre 2020

Tacchino con salsa di castagne al rosmarino

Castagne, cosa c'è di più autunnale delle castagne? Ecco perchè Light and Tasty dedica la giornata alle castagne, fresche o secche, e alla farina di castagne.

Insieme alla zucca, per me autunno vuol dire castagne, specie in padella. Quel profumo di caldarroste che si sprigiona e invade la cucina creando un clima accogliente!

Grazie all'alto contenuto di fibre, le castagne hanno un potere saziante, ma hanno anche carboidrati complessi tanto da sostituire una porzione di pane o cereali, proprio per questo, già nel Medioevo, gli alberi di castagno venivano chiamati gli alberi del pane.

Essendo senza glutine sono indicate per i celiaci. 

Per la ricetta di oggi io ho utilizzato la farina di castagne, che si ottiene dalla macinatura delle castagne fatte essiccare.

Questa farina è di color nocciola, molto fine ed è dolce.

Cosa ho preparato? Inizio la cronostoria: dovevo fare un dolce e sono approdata ad un salato, sapete perchè?

Mentre aprivo il pacchetto di farina di castagne ho notato che erano riportate due ricette: una crema dolce e una crema salata per accompagnare delle fettine di vitello e che ho deciso di provare.

A dir la verità fare la crema salata con la farina di castagne è una bella impresa, bisogna assaggiare spesso per cui è difficile dare dosi precise, molto q.b. 😀 e alla fine ho deciso di utilizzare del rosmarino fresco per dare più sapore.

Ho sostituito il vitello con il tacchino, memore del tacchino con le castagne del giorno del Ringraziamento, che non ho mai assaggiato però 😉 e ho decorato con delle castagne che avevo già cotto in precedenza (le mie erano bollite, ma vanno benissimo anche arrosto).

Tacchino con salsa di castagne al rosmarino

lunedì 9 novembre 2020

Minestra di orzo con funghi champignon e patate

Questa settimana si va per funghi! Infatti Light and Tasty ha deciso di dedicare loro questo lunedì.

I funghi che troviamo sul mercato e nella grande distribuzione sono controllati dagli ispettori micologici dell'ASL, in modo che si possano consumare in tutta sicurezza.

Esistono tanti tipi di funghi: porcini, champignon, gallinacci, chiodini......ma dobbiamo ricordarci che non tutti sono commestibili, per cui non improvvisiamoci fungaioli. Affidiamoci agli esperti!

I funghi sono fonte di fibre, ma contengono anche minerali, vitamine ed hanno pochissime calorie.

Se vi piacciono i funghi →qua← troverete diversi idee su come portarli in tavola e, per questo lunedì, ho pensato ad una minestra di orzo alla quale ho aggiunto sia i funghi che le patate.

Vi consiglio tenere del brodo vegetale caldo a portata di mano, perchè potrebbe volercene un'aggiunta nel caso si asciugasse troppo.

Minestra di orzo con funghi champignon e patate

martedì 3 novembre 2020

Pizzette di zucca Butternut

Avete presente quando andate al supermercato per comprare latte e uova e uscite con una borsa piena?

Spero non capiti solo a me!

Proprio in uno di questi giri, mentre curiosavo fra gli scaffali ho visto delle fette di zucca Butternut già tagliata a fette! Occhi a cuoricino 😍 e mi sono ritrovata con le fette direttamente nel mio frigorifero 😄 e quindi quale occasione migliore per utilizzarle per la giornata che Light and Tasty dedica alla zucca????

La zucca Butternut o violina ha un retrogusto di nocciola, pochissime calorie ed è ricca di fibre e carotenoidi, ha la forma di una pera allungata e polpa arancione.

Io ne ho fatto delle pizzette, zucca a fette, un pò di passata, mozzarella senza lattosio, origano e via in forno. Cosa volete di più?

Non vi indico il quantitativo degli ingredienti, vi lascio un'idea su come preparare queste pizzette di zucca adatte ad un aperitivo, ma piaceranno anche ai bambini!

Pizzette di zucca Butternut

martedì 27 ottobre 2020

Butternut squash fries per il Club del 27

Buongiorno! Torna, dopo una lunga pausa estiva, il Club del 27 e torna con un ingrediente di stagione: la zucca!

Ovale, allungata, tonda, con la buccia arancione o verde, grinzosa o liscia, la troviamo sui mercati e sui banchi dei supermercati e colora le giornate autunnali.

Da me si usa cucinare la zucca bertina o berretta (nome che deriva dalla sua forma, sembra un berretto), dalla polpa arancione e soda e buccia spessa, grigio-verde e rugosa, ottima per i tortelli di zucca o per il pane, ma a me piace anche solo lessata e condita con un filo di olio buono.

Oggi, tra le innumerevoli ricette proposte, ho scelto questi bastoncini di zucca butternut cotti in forno con tante erbe aromatiche e parmigiano di Vittoria.

Un contorno molto gustoso che io, di mia iniziativa, ho accompagnato con una salsina di yogurt e paprika.

Da leccarsi i baffi 😋

Devo ancora capire perchè si chiami butternut squash fries, cioè zucca schiacciata fritta, quando sono bastoncini al forno 😃 ma fa lo stesso, vi assicuro che, nome a parte, è squisita!

Come sempre vi consiglio di leggere tutte le ricette proposte, la zucca è di stagione e troverete tanti spunti per portarla in tavola in maniera appetitosa.

La ricetta che vi riporto è pari pari all'originale, ma tra parentesi metterò le mie piccole modifiche.

Butternut squash fries

Zucca al forno

lunedì 26 ottobre 2020

Fettine di tacchino al cocco con riso jasmin al lime

Questa settimana Light and Tasty ci suggerisce come portare in tavola l'insolita fettina.

Cosa vuol dire? Quando siamo di corsa, cosa facciamo? Prendiamo la fettina di carne, che sia pollo o tacchino o maiale o vitello, e la mettiamo in padella, un giro di qua, un giro di là e via nel piatto. Tristissima.....Da depressione!!!!!

Sarà che io mangio pochissima carne, ma la fettina così triste mi fa passare anche l'idea di averla nel piatto! 

E così, oggi, abbiamo pensato di darvi dei piccolissimi spunti per rendere un pò più appetitosa la fettina di carne.

La mia proposta è molto semplice, una fettina di tacchino, che di solito è insipida, aromatizzata con una marinatura al cocco e senape, accompagnata con del riso jasmin (o jasmine, ho letto entrambe le diciture).

Il riso jasmin, tradizionale del nord della Tahilandia, è naturalmente profumato, particolarmente indicato per accompagnare carne o pesce e io l'ho aromatizzato con il lime.

Con questa marinatura, la fettina di tacchino, una volta cotta, è morbida e gustosa, per nulla insipida e "stopacciosa".

Io ho usato ciò che avevo in casa, proprio come farebbe chiunque di voi che, tornando a casa dal lavoro, deve organizzare la cena velocemente. 

Se non amate il riso potete servirla con un'insalata di verdure di stagione con frutta secca e semi.

Fettine di tacchino al cocco con riso jasmin al lime

lunedì 19 ottobre 2020

Muffin con yogurt e mirtilli rossi

Amo lo yogurt al naturale, sia nei dolci che nel salato per questo in casa mia non manca mai e sul blog (clicca →qua←) trovate tante idee su come utilizzarlo in cucina.
Quando Light and Tasty ha deciso di dedicare questa giornata allo yogurt non potevo non fare i salti di gioia!
Lo yogurt è un alimento dalle origini molto antiche, sembra fosse già conosciuto ai tempi dei Greci e dei Romani, contiene proteine, carboidrati e grassi, una buona percentuale di calcio e di  vitamine, specie quelle del gruppo B. 
Lo yogurt è un alimento molto saziante adatto nelle diete ipocaloriche e, anche coloro che soffrono di intolleranza al lattosio, possono consumarlo perchè il lattosio, con la fermentazione, si scinde in due zuccheri: il glucosio e il galattosio, facilmente assimilabili dall'organismo.
Per questa giornata dedicata allo yogurt ho pensato a dei piccoli muffin, piccoli dolcetti per iniziare con slancio la giornata.
I muffin sono un classico della pasticceria americana, ma ormai sono diffusi ovunque e la particolarità di questo dolce è che bisogna prima mescolare fra loro gli ingredienti secchi e poi quelli liquidi, quindi unirli senza amalgamare troppo.
Quindi veloci, semplici e alla portata di tutti, inoltre lo yogurt renderà questi muffin morbidi e poco calorici.
Muffin con yogurt e mirtilli rossi

giovedì 15 ottobre 2020

Crostata fichi e noci

Ho preparato questa crostata fichi e noci, dal sapore autunnale, anche per smaltire delle noci che avevo in casa prima di acquistare quelle nuove. 
Questa crostata però l'ho cotta in bianco e ho aggiunto la confettura in seguito. 
Avevo già provato questa tecnica in occasione della preparazione di questa crostata morbida, per questa con i fichi freschi e questa con la frutta secca e il miele e il sapore della frutta, ingrediente della confettura, si sente molto di più. 
Ho preparato la crostata fichi e noci in versione monoporzione, cioè 5 da 10 cm di diametro e una da 14 cm, ma niente vi impedisce di farne una sola. 
Arrivo all'ora giusta per la colazione, preferite il latte, il tè o il caffè? 
Buona giornata!
Crostata fichi e noci

lunedì 12 ottobre 2020

Orzotto con la zucca rosmarino e mandorle

L'ingrediente di Light and Tasty di oggi è l'orzo. 
L'orzo è un cereale ideale per chi soffre di disturbi digestivi ed è in grado di abbassare i livelli di colesterolo, ma è anche ricco di fibre e minerali.
Una particolarità: il decotto di orzo è utile per alleviare il mal di gola.
La mia proposta di oggi è un orzotto con la zucca, di stagione, rosmarino, per profumare, e mandorle per la nota croccante.
Perchè orzotto? Proprio per il metodo di cottura che è uguale a quello del risotto, cioè si aggiunge brodo, poco per volta, fino a cottura.
Il brodo vegetale io l'ho sempre pronto sia in frigorifero che in congelatore, lo conservo in contenitori con chiusura ermetica e per il risotto o una minestra veloce, anche all'ultimo minuto, non ho problemi!
Il risultato finale è un orzotto cremoso, profumato, merito del rosmarino e con un bel colore autunnale!
Orzotto con la zucca rosmarino e mandorle 


lunedì 5 ottobre 2020

Confettura di mele uvetta e pinoli

Una mela al giorno toglie il medico di torno!

Light and Tasty di oggi dedicata l'uscita a questo frutto autunnale: la mela.

La mela è un vero patrimonio di sostanze antiossidanti e protettive contro i tumori ed è consigliato comprarle biologiche per poterne consumare anche la buccia in quanto i suoi micronutrienti si concentrano proprio nella buccia

La mela è indicata in caso di colite, diete ipocaloriche, nel diabete ed essendo ricca di acqua anche nella ritenzione idrica.

In cucina vari sono gli utilizzi delle mele, è possibile aggiungerle alle insalate o realizzare risotti, ma anche unirli alla carne e naturalmente in pasticceria, chi non conosce la torta di mele? Una vera delizia per il palato, per me un comfort food invernale!

Per questa giornata ho pensato di realizzare una confettura di mele alla quale ho aggiunto uvetta e pinoli e ho così ottenuto un delizioso gusto strudel!

Questa confettura di mele uvetta e pinoli potete utilizzarla quindi per uno strudel veloce, basta spalmarla sulla sfoglia e via in forno, ma è ottima a colazione su di una fetta di pane tostato e a merenda  da offrire ai bambini.

Potete preparare la confettura di mele uvetta e pinoli per preparare in anticipo i vostri regali di Natale! Basta decorare il vasetto con un nastrino colorato ed ecco pronto un regalino homemade sicuramente gradito.

Confettura di mele uvetta e pinoli

lunedì 28 settembre 2020

Risotto cremoso con zucchine e ricotta di capra

Oggi Light and Tasty chiude il mese di settembre con una giornata dedicata al risotto.

Il risotto è un piatto a base di riso con condimenti diversi e portato a cottura con un liquido, in genere un brodo.

Il risotto più conosciuto è quello alla milanese con lo zafferano spesso servito con l'osso buco.

La mia proposta è un risotto reso cremoso dalla ricotta, nel mio caso di capra, e dalle zucchine grattugiate e profumato dalla menta.

Non ho sfumato il riso con il vino, perchè a me non piace tanto, anzi il riso l'ho tostato senza nessun condimento.

Volete scoprire il mio risotto cremoso con le zucchine e ricotta di capra?

giovedì 24 settembre 2020

Porridge con banana cocco e curcuma

Buongiorno! Pronti per la colazione? 
Questa mattina vorrei proporvi un classico della colazione anglosassone: il porridge, rivisitato e  colorato con la curcuma.
Il porridge si ottiene facendo cuocere in acqua e/o latte i fiocchi di avena (o altri cereali) fino ad avere un composto cremoso e può essere sia dolce che salato.
Io adoro il porridge e sul blog ne trovate diversi, per tutti i gusti!
Avevo in casa una banana e mi è venuto in mente di utilizzarla come decorazione, ma non mi convinceva così chiaro, lo trovavo poco invitante, per questo motivo ho deciso di utilizzare la curcuma per un tocco di colore e Fiordifrutta al mandarino e curcuma che dona freschezza.
Ma andiamo a vedere come preparare questa colazione nutriente e sostanziosa.
Porridge con banana  cocco e curcuma.


lunedì 21 settembre 2020

Filetti di orata con le mandorle

Lunedì, primo giorno della settimana e giorno del nostro appuntamento con Light and Tasty.

Questa settimana c'è anche una bella notizia: il nostro gruppo aumenta, infatti Catia ha accettato di dare il suo prezioso contributo. Grazie Catia 😊 

L'ingrediente di oggi sono i filetti di pesce.

Il filetto di pesce si ottiene tagliando longitudinalmente, cioè lungo la spina dorsale il pesce.

Io ho scelto i filetti di orata, il cui nome deriva da una linea dorata situata fra gli occhi.

La carne di questo pesce è magra, ideale per chi segue una dieta ipocalorica, ricca di proteine di alto valore biologico, l'apporto di colesterolo è molto modesto, ottima fonte di vitamine e sali minerali è consigliata nelle diete dei bambini, ma anche in quella degli anziani e dei convalescenti.

I miei filetti sono cotti al forno dopo una panatura aromatizzata con la buccia del limone e la nota croccante delle mandorle.

Provateli anche voi, piatto leggero ma molto gustoso.

Filetti di orata con le mandorle



lunedì 14 settembre 2020

Crema di frutti di bosco con latte di mandorla e frutta secca

Buongiorno e ben trovate! 
Eccoci al nostro nuovo appuntamento con Light and Tasty e l'ingrediente di oggi sono i frutti di bosco, lamponi, mirtilli, more, fragoline..... che bontà! E quanto  ci fanno bene!
I frutti di bosco sono ricchi di antiossidanti, quelle sostanze benefiche che ci proteggono dalle malattie e ci aiutano a prevenire le infezioni (per esempio il mirtillo rosso aiuta contro le cistiti), ma contengono anche molti polifenoli fondamentali per arginare i danni provocati dai radicali liberi, per migliorare le capacità cognitive (alcune ricerche hanno rilevato che sono utili nella prevenzione dell'Alzheimer).
In casa mia ne facciamo un gran consumo e, quando possiamo, io e mio marito, andiamo a raccogliere le more. 
Per l'uscita di oggi ho preparato una crema di frutti di bosco, senza glutine, senza lattosio, senza zucchero e adatto a chi segue una dieta vegana, infatti per dolcificare ho utilizzato Dolcedì, un dolcificante naturale estratto da mele provenienti da coltivazioni biologiche, perfettamente solubile sia nelle bevande calde che in quelle fredde, ha un gusto neutro e non altera i sapori.
Per chi ha necessità di sostituire Dolcedì, è possibile utilizzare il miele (non per i vegani, ovviamente) o lo sciroppo di agave. 
Crema di frutti di bosco con latte di mandorla e frutta secca
 
Ricetta vegana


lunedì 7 settembre 2020

Crostini con fagiolini feta e senape

Buongiorno e ben trovate!!!! Eccoci, siamo tornate dopo la pausa estiva. Noi siamo cariche e voi????
Light and Tasty riprende con i crostini o bruschette per salutare la fine dell'estate.
Basta un pò di pane tostato, dei salumi o dei formaggi, delle verdure ed ecco pronte delle croccanti e gustose fette di pane.
I crostini o le bruschette sono ideali in una cena tra amici, in un aperitivo, ma anche in un brunch e noi li abbiamo scelti per salutare le ultime cene d'estate all'aperto.
Io ho preparato dei crostini con fagiolini feta e senape.
Come base ho usato del pane multicereali con i semi che a me piace tanto, simile al pane del nord (Alto Adige, Austria....), poi la senape che in genere aggiungo  nelle insalate, la feta che mi permette di risparmiare sul sale e i fagiolini, gli ultimi della stagione.
Non riesco a darvi le dosi precise in quanto i fagiolini ho lessato tutti quelli che avevo e un pò ne ho avanzati, la feta l'ho sbriciolata a piacere così come le mandorle che ho messo "a sentimento" 😃 per cui potete realizzarli come piace a voi, mettendo di più o di meno a vostro gradimento.
Crostini con fagiolini feta e senape


lunedì 31 agosto 2020

Crostata con pesche e mirtilli

Eccomi! Piano piano riprendo in mano il blog dopo una lunga pausa e, settimana prossima, ritornerà anche il nostro consueto appuntamento settimanale con Light and Tasty!
Durante il mese di agosto sono sempre rimasta a casa, tranne qualche giretto in provincia sulle nostre bellissime colline piacentine. 
Un'estate anomala, senza mare, infatti per me estate vuol dire mare-spiaggia-sole-abbronzatura! Mi rifarò l'anno prossimo 😉
Sarò sincera: non ho cucinato molto e non mi sono cimentata in nuove ricette!
Avevo solo voglia di staccare la spina e basta!
Ho avuto mio figlio a casa dopo ben sette mesi, così anche pc e cellulare sono rimasti spenti 😊
Riprendo in mano il blog con una crostata fatta proprio in questi giorni, molto semplice, ma ricca di frutta.
Una crostata che piacerà anche ai bambini!
Crostata con pesche e mirtilli e by by agosto!



lunedì 3 agosto 2020

Biscottoni con le albicocche

Durante l'estate la mia colazione subisce una piccola modifica: la tazza di latte caldo è sostituita da un caffè e un succo di frutta più fresco e dissetante.
Ovviamente la frutta, i biscotti o la torta rimangono!
Qualche giorno fa ho preparato questi biscottoni ripieni di albicocche e amaretti.
Ne basta uno, perchè sono davvero grandi, ma sono golosi e deliziosi, sono certa che piaceranno anche ai bambini.
Ho utilizzato il burro salato per dare un tocco particolare alla frolla, ma, se non lo avete, basterà aggiungere un pizzico abbondante di sale all'impasto.
I biscottoni con le albicocche non vi deluderanno, vi assicuro che conquisteranno anche voi.
Biscottoni con le albicocche  


Fiordifrutta albicocche

venerdì 24 luglio 2020

Muffin estivi con albicocche e pesche

Oggi ricetta veloce, anzi super veloce!
Vi mancavano i miei muffin?😀 In questo caso muffin estivi con albicocche e pesche!
Ebbene, per la colazione o per la merenda, vi propongo un dolcetto semplice semplice con tanti senza, che potete accompagnare con la frutta fresca, in questo caso albicocche e pesche.
Tempo fa ho visto alla televisione Luisanna Messeri che preparava una torta, la torta dei senza, che mi ha colpito molto per la scelta degli ingredienti.
Senza burro e senza olio, senza zucchero, senza uova eppure è deliziosa.
Al posto dello zucchero si utilizza una confettura, a scelta, come la Fior di frutta di albicocche e pesche con basilico, fresca e dal gusto intenso e aromatico.
Io, anzichè fare la torta, ho scelto di preparare i muffin, ognuno ha il suo e non bisogna nemmeno tagliare la fetta (che pigrona!).
Ho poi scelto di accompagnare ogni muffin con la frutta fresca, albicocche e pesche, tagliate a fettine, ma potete fare una macedonia oppure, per ingannare i bambini che magari storcono il nasino, frullarla e ricavare una purea di frutta.....vi assicuro che non diranno di no!
Muffin estivi con albicocche e pesche


lunedì 6 luglio 2020

Torta con ciliegie mandorle e cacao

Durante i mesi estivi dirado ancora di più le pubblicazioni sul blog.
La voglia di cucinare è poca e comunque si preferisce la vita all'aria aperta, come le passeggiate al parco, ma qualche torta o qualche biscotto, bè a quelli non so proprio rinunciare!
Per preparare questa torta mi sono rifatta alla torta bocconotto ma ho sostituito la confettura di uva con la più estiva alle ciliegie.
Vi assicuro che vale la pena provarla.
La frolla, che non è una frolla in quanto contiene lievito, è soffice e la farcia è appena appena liquorosa, morbida e "sgranocchiosa" per la presenza delle mandorle tritate.
Decorata con le ciliegie fresche o se preferite con panna montata o gelato variegato oppure con ciliegie spadellate con poco zucchero, potete trasformare questa torta con ciliegie mandorle e cacao in un dessert di fine pasto, anche importante. 
Pochi passaggi per avere una torta deliziosa che piacerà anche ai bambini.
Torta con ciliegie mandorle e cacao


martedì 30 giugno 2020

Cous cous con erbe aromatiche pomodorini e feta

E siamo arrivati al nostro ultimo appuntamento prima della pausa estiva.
Quest'anno è arrivata la fine di giugno in un attimo, nemmeno me ne sono accorta. E voi?
Light and Tasty vi saluta con un piatto freddo, quei piatti che si preparano in poco tempo e in anticipo e si servono freschi.
Non so chi di voi andrà al mare o in montagna o ai laghi, ma per il pranzo si tende  a portare nella borsa qualcosa di fresco, conservato in un contenitore a chiusura ermetica per poterlo consumare all'ombra di un ombrellone o di un albero frondoso.
Ecco, proprio per questo, io ho pensato ad un piatto unico che si prepara rapidamente e molto aromatico.
Sul mio balcone ho diverse piantine aromatiche e mi piace sentire il loro profumo quando accarezzo le foglioline del basilico o della salvia, per questo motivo le ho utilizzate nel mio piatto freddo: cous cous con erbe aromatiche pomodorini e feta.
Il cous cous e la feta sono spesso presenti nei miei pasti, specie in estate, il cous cous per la velocità di cottura e la feta perchè mi limita l'aggiunta di sale nelle pietanze.
Vediamo quindi come preparare il mio piatto freddo: cous cous con erbe aromatiche pomodorini e feta.



lunedì 29 giugno 2020

Ghiaccioli al lampone e yogurt per il Club del 27


Con qualche giorno di ritardo eccoci al nostro appuntamento con il Club del 27!
Con il caldo si ha voglia di cibi freschi, ma anche di dolci semplici come i ghiaccioli o  i gelati sempre graditi sia dagli adulti che dai bambini!
Ecco perchè il Club del 27 dedica l'uscita ai ghiaccioli, the popsicles.
Io ho scelto i ghiaccioli al lampone e yogurt, raspberry and yoghourt popsicles, tratti dalla rivista australiana Women's Weekly Food,  semplici e di veloce esecuzione, ancora di più se si acquistano i lamponi già surgelati.
Io avevo dei lamponi deliziosi e li ho surgelati: metà interi e la seconda metà a pezzetti.
Lo yogurt è senza lattosio in modo che anche chi ha intolleranze al lattosio possa gustarsi il suo ghiacciolo.
Ho utilizzato il miele di rododendro, cremoso, dolce e profumato, indicato per dolcificare.
Una volta surgelati i lamponi si frullano con lo yogurt, si dolcificano con il miele ... et voilà! 
Un pò di pazienza per un nuovo passaggio in surgelatore all'interno degli stampi e i ghiaccioli saranno pronti per la vostra merenda e quella dei vostri bambini.
Cliccate →qua← per non perdervi i ghiaccioli preparati dalle amiche e dagli amici del gruppo, li potrete rifare a casa vostra durante tutta l'estate!
Ghiaccioli al lampone e yogurt, raspberry and yoghourt popsicles.
                                                        

          Raspberry and yoghourt popsicles

lunedì 22 giugno 2020

Riso venere con seppie pomodori e piselli

Penultimo appuntamento prima delle vacanze estive e finalmente sembra che l'estate sia arrivata! 
Questa settimana Light and Tasty ci porta in tavola la seppia.
La seppia è un mollusco, povera di colesterolo e ipocalorica per questo motivo è indicata nelle diete ipocaloriche, ma contiene proteine di alto valore biologico che la rendono un alimento energetico.
Non amo molto le seppie, come tutto il pesce del resto, ma ho pensato di tagliarle a strisce in modo che non si vedessero le sembianze della "bestiolina" 😃
Ho così utilizzato le mie striscioline di seppia nel condimento del riso venere, riso che può essere servito caldo appena tolto dal fornello o tiepido.
Riso venere con seppie pomodori e piselli

            

lunedì 15 giugno 2020

Melone grigliato con pesto di rucola e speck

Questa settimana Light and Tasty ci porta in tavola il melone, rinfrescante, diuretico e dissetante, ma anche lassativo.
Il melone è composto principalmente di acqua, ma anche minerali e vitamine, inoltre il betacarotene aiuta l'organismo a produrre melanina tanto da farne un valido alleato dell'abbronzatura, quindi, se passerete le vacanze al mare, ricordatevi di portarlo in tavola spesso.
Uno dei piatti classici dell'estate è prosciutto e melone ma io questa volta l'ho abbinato allo speck e alla rucola. 
La dolcezza del melone, l'amaro della rucola, il retrogusto aromatico della menta e del basilico e l'affumicato dello speck rendono questo piatto un'esplosione di sapori.
Potete servirlo come antipasto, ma anche come un secondo leggero e si sa che, con il caldo estivo, i piatti leggeri sono da preferire.  
Melone grigliato con pesto di rucola e speck


giovedì 11 giugno 2020

Crostata quattro gusti

L'altra sera mi sono accorta che non avevo niente per la colazione del giorno dopo. 
Vi è mai capitato? L'alternativa era mettere in tavola dei biscotti acquistati.
Ho tirato fuori la farina ed ho impastato all'istante una frolla!
Questa è una crostata veloce, non l'ho nemmeno fatta riposare in frigorifero ( e qua si scatenerà un coro di "noooooo"), ho utilizzato confetture diverse (può essere un modo per terminare vasetti aperti), decorato con un volo di farfalline e fotografato alla  velocità della luce!
Una crostata che è stata divisa in quattro parti per avere 4 "gusti" diversi, ad ognuno il suo e a me il centro 😄
Crostata quattro gusti, per non far torti a nessuno!


lunedì 8 giugno 2020

Muffin salati con il prosciutto cotto

Oggi Light and Tasty ci suggerisce cosa portare ad un pic nic!
Quando abbiamo deciso questa uscita, pensavamo a idee per le nostre gite in campagna, ma anche al mare o in montagna. 
Il lockdown ci stava mettendo il bastone fra le ruote e stavamo rischiando di fare i nostri pic nic sul tappeto di casa, ma finalmente hanno riaperto i confini con le altre regioni e il mare, la montagna e i laghi non saranno più dei miraggi! Con le dovute precauzioni, mi raccomando!
Devo dire che a me piace moltissimo stendere una coperta su di un prato e mangiare delle "cosine" stuzzicanti, mentre si prende il sole o si ascolta il cinguettio degli uccellini. 
La mia proposta da mettere nel cesto da pic nic sono dei muffin salati con il prosciutto cotto, ottimi da mangiare a temperatura ambiente e non risentono della mancanza del frigorifero, bè non lasciateli sotto al sole cocente 😉
Quando si riempie il cesto del pic nic, bisogna fare attenzione alle cotture, non mettiamo cibi che risentono degli sbalzi di temperatura, quindi niente creme o panna per evitare il proliferare di batteri.
Questi muffin salati si possono preparare anche il giorno prima, oppure pesare tutti gli ingredienti e al mattino si assembla il tutto e, mentre i muffin salati cuociono, voi preparate l'occorrente per il vostro pic nic.
Vediamo allora come si fanno i miei muffin salati con il prosciutto cotto e buon divertimento!



lunedì 1 giugno 2020

Insalata di farro con fave, pomodori secchi e zenzero.

E iniziamo giugno! Io non ci sarei dovuta essere in questa uscita, sarei dovuta essere al matrimonio di mio figlio e invece......saltato tutto! 
Ci si riprova l'anno prossimo! 
La delusione è stata tanta, abbiamo sperato che si potesse celebrare, ma poi la ragione ha avuto il sopravvento sulla fantasia e i sogni, siamo scesi con i piedi per terra e click.....cambio di anno!
L'importante è la salute. Si dice così, vero?
Oggi Light and Tasty porta in tavola le fave, ma anche i piselli.
Sì questa è un'uscita con ingredienti doppi in modo che fossimo più libere nella scelta e realizzazione del piatto.
Per la mia ricetta ho utilizzato sia le fave che i piselli.
Le fave sono legumi e possono essere consumate fresche, contengono molta acqua, fibre e proteine e sono indicate nelle diete ipocaloriche.
I piselli sono poveri di calorie e ricchi di fibre, vitamine e minerali. 
Io ho preparato un'insalata di farro, molto leggera, senza formaggi, pochissimi grassi e alla quale ho dato una sferzata di sapore con lo zenzero e una nota croccante data dai gherigli di noce.
Piatto da assaporare anche sul balcone o in giardino o, per chi ha ripreso a lavorare a tempo pieno, anche da asporto.
Insalata di farro con fave, pomodori secchi e zenzero


giovedì 28 maggio 2020

Sbriciolata con le ciliegie nel bicchiere

Nel pieno del periodo dell'epidemia da coronavirus sono stata contattata per aderire ad un progetto finanziato in parte dalla Regione Emilia Romagna e dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: Nutri Bio mangiare consapevolmente!
Per ragioni dovute a chiusure e limitazioni ho dovuto, a malincuore, rimandare la mia adesione, ma finalmente ora posso partecipare.

Si tratta del progetto realizzato dall'associazione Orizzonte Campagna ed ha, come obiettivo, la promozione al consumo di cibo biologico.
Agricoltura biologica significa acqua più pulita, ma anche terreno più fertile, maggiore biodiversità, attenzione per l’ambiente e al benessere animale, ma anche un uso di metodi produttivi che escludono l'uso di sostanze chimiche, come diserbanti e fertilizzanti, e organismi geneticamente modificati.
Chi mi segue sa che acquisto i prodotti che utilizzo in cucina in negozi a Km 0, ai banchetti della Coldiretti e Campagna Amica per avere sempre a disposizione prodotti del mio territorio, biologici e di stagione.

Per questo motivo ho accettato, con entusiasmo, di partecipare a questo progetto di NutriBio in cui viene evidenziata la necessità di educare all'acquisto e al consumo consapevole, alla stagionalità, alla sostenibilità e allo zero sprechi.
Del resto la sostenibilità ambientale, l'amore per la Terra e per la Natura sono i principi dei coltivatori biologici.

#NutriBioMangiareConsapevolmente

Cosa ho deciso di proporre per questa lodevole iniziativa? Un dolce, ma naturalmente!
Nella mia provincia abbiamo prodotti eccellenti sia nella filiera del latte che in quella della frutta e verdura, senza offesa per le altre (noi siamo la Patria delle 3 D.O.P. coppa, salame e pancetta, abbiamo anche vini favolosi...).
Mi sono concentrata su un frutto di stagione, le ciliegie e sulla ricotta e con questi due ingredienti bio e a Km 0, ho creato la sbriciolata con le ciliegie nel bicchiere.
Trovate questa mia ricetta e tante altre, tutte con ingredienti bio, visitando il sito, cliccando qua.
                                            

mercoledì 27 maggio 2020

Summer berry pies ovvero torta con le bacche estive per il Club del 27

Questo mese il Club del 27 ha dato il meglio di sè, attingendo le ricette dal libro "The Southern Pie Book" di Jan Moon  con le pies del profondo sud degli Stati Uniti.
La pie è quella torta fatta da un guscio, la crust, non una frolla, ma una specie di brisè molto burrosa e un ripieno di frutta o creme oppure di carne o verdure nel caso sia salata.
In genere la pie viene servita dentro alla sua teglia, a volte un pò "sporca" dal succo fuoriuscito che a me dà quella sensazione di godurioso!
Nella selezione di pies che ci sono state presentate io mi sono lasciata catturare dai frutti che che preferisco durante l'estate: i frutti di bosco, le bacche estive, summer berry appunto!
Non perdetevi tutte quelle che sono state realizzate dai membri del gruppo del Club del 27, cliccate qua e lustratevi gli occhi!
La pie in questione è molto semplice, basta seguire con attenzione le istruzioni della preparazione. La cottura, che mi sembrava esagerata, invece ci vuole tutta ed anche il quantitativo di zucchero è giusto. 
La summer berry pies è una torta che ti lascia in bocca diversi sapori: il retrogusto salato della piecrust (del guscio), la freschezza dei frutti di bosco, l'acidulo del limone.
C'è però un difetto e lo devo dire: appena fatta si sbriciola anche solo a guardarla, nel senso che è molto friabile. 
Vi consiglio di resistere fino al giorno dopo, magari conservandola in frigorifero e servirla fresca, non fredda mi raccomando, e non vi darà problemi.
Io, infatti, non ho avuto problemi nemmeno a toglierla dalle tegliette.
L'introduzione alla ricetta consiglia 4 stampi di ghisa, sapete quei tegamini stupendi neri....io ne avevo uno solo, così ho utilizzato anche degli stampi in ceramica.
A dire il vero a me ne sono venute in abbondanza, non che siano andate sprecate, ma se tirate la pasta sottile riuscite a farne più di 4.
Inoltre, sempre nell'introduzione, è scritto che la pie andrebbe "coperta" da un disco con delle fessure per far uscire il vapore, ma è possibile fare anche un reticolo come in una crostata o decorarla a piacere.
Per questo io mi sono divertita a mettere anche dei fiorellini ricavati sempre dall'impasto della base. 
Insomma a me è piaciuta molto, una torta piena di succosi frutti di bosco.
Summer berry pies ovvero torta con le bacche estive!

Summer berry pies

lunedì 25 maggio 2020

Frollini salati con pomodori secchi e pistacchi

Siamo ormai arrivati alla fine di maggio e ci lasciamo alle spalle un periodo pessimo, pieno di preoccupazioni, ansie e, almeno per me, tanta paura. Non che sia terminato, ma diciamo che è alleggerito.
Ma torniamo alla nostra uscita di Light and Tasty di questa settimana che ci suggerisce degli stuzzichini, cioè tutte quelle cosine che si sgranocchiano con l'aperitivo, ma anche mentre si chiacchiera e si apparecchia la tavola o si portano nella borsa per quel "buchino nello stomaco" che viene dopo una bella camminata o al lavoro.
Io ho preparato dei frollini salati con pomodori secchi e pistacchi, semplici e veloci, friabili, saporiti, di un bel colore nocciola da servire con del vino bianco fresco o da sgranocchiare, come dicevo prima,  mentre si aspetta che la cena sia pronta, tra una risata e l'altra.
Ideali per una serata tra amici (prima o poi ritorneremo a festeggiare), ma anche in famiglia e saranno graditi da tutti.
Frollini salati con pomodori secchi e pistacchi, uno tira l'altro

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...