giovedì 8 dicembre 2016

Zucchero alla lavanda

Mi piace tanto la lavanda sia come fiore che come profumazione per detersivi, candeline profuma ambiente, sacchettini per i cassetti....
Mia nipote, lo scorso Natale, mi ha regalato dei gessetti bianchi a forma di stellina e fiorellini con l' essenza di lavanda: la si spruzza sopra e si mettono i gessetti profumati nell'armadio, che profumo!
In cucina utilizzo del sale alla lavanda, che mi hanno regalato, ma lo zucchero? Me lo sono preparato 😉
Ho utilizzato  dei vasetti con il tappo che si avvita.
La lavanda l'ho acquistata in erboristeria, per lo zucchero io ho utilizzato il classico semolato.
Prendete spunto per un regalino di Natale, al posto della lavanda potete anche utilizzare la cannella o lo zenzero.


lunedì 5 dicembre 2016

Crema alla melagrana senza uova e senza latte

Inauguriamo il mese di dicembre con tante idee per le prossime Feste, infatti in queste 3 uscite che ci separano dal Santo Natale noi di Light and Tasty vi daremo delle idee (spero utili e originali) per portare in tavola, in modi diversi, ingredienti abituali di questo periodo.
Il primo ingrediente che vogliamo proporvi è la melagrana.
Come vi avevo già descritto qua la melagrana è un frutto antico e il suo nome significa "mela con i grani".
Frutto poco calorico, apporta 65 calorie ogni 100 g di frutto, è ricco di vitamine A, C E e gruppo B. 
Il frutto del melograno è tra i più ricchi di antiossidanti, in particolare è una fonte di flavonoidi che aiutano il nostro organismo a mantenersi in salute e a prevenire l’invecchiamento precoce. E' un antitumorale (seno, prostata e pelle) grazie alla presenza di tannini e polifenoli, riduce il colesterolo, aiuta l'intestino nelle sue funzioni, riduce l'anemia grazie alla presenza del ferro.
Dopo queste premesse non limitiamoci a consumarlo in questo periodo come frutto beneaugurante, ma durante tutta la sua stagione portiamolo in tavola in modi diversi anche sotto succhi da bere a colazione.
Cosa vi proporrò oggi? Di idee ne avevo parecchie, ma alla fine ho deciso di utilizzare frutto e succo in bottiglia per questa crema da servire come dessert per un fine pasto o una merenda da offrire anche ai bambini. 
Potete utilizzare questa crema alla melagrana anche per farcire dei biscotti o delle mini crostatine, come volete voi. Io ho preferito servirla nelle tazzine del caffè....
Pochi ingredienti per realizzare un dolcetto goloso 😊


giovedì 1 dicembre 2016

Polenta con taleggio e funghi

Quando fa freddo a casa mia, oltre a zuppe e vellutate, è molto gettonata la polenta.   
Generalmente la preparo con il sugo o al forno, ma anche semplicemente con il formaggio o le uova. 
Ma l'avete mai mangiata con il latte? Nooooo....allora dovete provarla! Mettete la polenta appena fatta, ancora morbida e fumante nel piatto e ci versate sopra il latte, una delizia 😊
Oggi vi lascio questo suggerimento su come portare la polenta in tavola per un antipasto o per un secondo piatto, l'importante che venga servito caldo!
E' una preparazione semplice, ma non per questo da sottovalutare, ho infatti usato solo prodotti d'eccellenza, prodotti di territori diversi (Lombardia, Emilia e Campania) che hanno creato questo mix di sapori, chiusi all'interno di questa torretta di polenta. 
Non vi indico le quantità, abbondate e non ve ne pentirete!

lunedì 28 novembre 2016

Zuppa di fagioli cannellini e fiocchi d'avena

Oggi Light and Tasty ci parla di zuppa e vellutata. 
Si sa che quando fa freddo un piatto caldo e fumante ci conforta scaldandoci, ci nutre donandoci le proprietà nutritive di tante verdure.
Con questi piatti, inoltre, si ha anche la possibilità di far mangiare la verdura a chi in genere non la gradisce, come i bambini.
Ma che differenza c'è tra zuppa e vellutata?
Nella zuppa non compare mai né riso né pasta, ma può essere servita solamente con pezzetti di pane, più o meno grandi. Il nome stesso, zuppa, simile in tutte le lingue europee, deriva dal gotico suppa, che indicava la fetta di pane che veniva messa nelle ciotole prima di versarvi il brodo. Nel Medioevo, infatti, la fetta di pane era utilizzata al posto delle stoviglie. 
La zuppa ha un aspetto denso e consistente, viene utilizzata poca parte liquida, assorbita da pane e crostini. Molto spesso, per il suo alto valore nutritivo, una buona zuppa viene considerata un pasto completo e ricco.
La vellutata è composta da due, massimo tre tipi di verdure. Per legare gli ingredienti e darle una struttura più appetitosa e morbida, a fine cottura si aggiunge panna da cucina o tuorli d’uovo.
Io ho proposto una zuppa, non ho messo la fetta di pane, per la presenza dei fiocchi d'avena, ma se non sapete rinunciare ad una bella fettona sul fondo del piatto, io vi consiglio del pane integrale arricchito con le noci.
Ed ora...abbandonatemi con questo coccio...pieno... in mano 😊

venerdì 25 novembre 2016

Involtini di speck con ricotta e ribes rosso

Capita anche a voi di aprire il frigorifero e trovare poco e niente? O prodotti vicini alla scadenza? Spero di non essere l'unica!
In casa mia non si butta niente, cerco di non acquistare più del necessario proprio per non avere poi cibi che possano scadere e comunque tengo sotto controllo ciò che ho nel frigorifero o nella dispensa sempre per non sprecare nulla.
Questa ricetta è nata proprio da un avanzo di ricotta di una precedente preparazione e qualche fettina di speck rimasta dopo aver preparato un panino.
E quindi che ci si fa? Un antipastino 😊
Per renderlo più appetitoso  l'ho arricchito con la Fiordifrutta di ribes rosso.
Della serie "non si butta niente" vi lascio questi piccoli involtini di speck che, con l'avvicinarsi delle Feste, possono ritornare utili per aprire un pranzo o una cena con la famiglia o gli amici. 


martedì 22 novembre 2016

Strudel di ricotta e visciole

La pasta sfoglia è l'unica base che acquisto già pronta, in genere preparo tutto in casa, ma la pasta sfoglia mi spaventa per laboriosità, ed io, che sono per la semplicità in cucina, scavalco il problema affidandomi a buone marche.
Questo strudel è di una semplicità estrema, ma vi assicuro che è di una delicatezza che ha stupito chi lo ha assaggiato.
Ho usato ingredienti eccellenti come la ricotta di un caseificio della mia zona e la Fiordifrutta alle visciole (ciliegie selvatiche).


lunedì 21 novembre 2016

Funghi al forno con patate e zucca

Buongiorno!!! Iniziamo il conto alla rovescia per il Natale? I negozi sono già pieni di decorazioni per la casa e l'Albero, ma anche di prodotti tipici come pandoro, panettone e torrone.
Io sto già pensando di iniziare a sistemare qualche gingillo per casa (so già che mio marito ripeterà la classica frase: "Di già????" 😊) mi piace troppo l'atmosfera natalizia....
Ma torniamo a noi, oggi a Light and Tasty si parla di funghi. Vi piacciono? A me tanto! 
I funghi hanno pochissime calorie, circa 25 calorie per etto, contengono acqua, sali minerali, vitamine del gruppo B, rafforzano il sistema immunitario tanto da essere ritenuti, da secoli, come un vero e proprio antibiotico naturale e vengono indicati dalla medicina non convenzionale come un alimento prezioso da assumere durante il cambio di stagione per proteggersi dai malanni autunnali.
I funghi vengono utilizzati in cucina sia freschi che congelati o essiccati.
Per questa ricetta io ho utilizzato degli champignon freschi. Ma vediamo come possiamo portare in tavola questo contorno cotto al forno....


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...