giovedì 15 febbraio 2018

Biscotti gialetti

Sulla scia delle farine alternative di Light and tasty eccomi con dei biscottini per la colazione con farina di mais e farina di farro: i gialetti o zalett, antica ricetta romagnola. I gialetti hanno, come parenti stretti, gli zaleti veneti che tra gli ingredienti hanno metà farina di mais e metà bianca.
Il nome deriva dal caratteristico colore giallo-dorato che questi biscotti assumono dopo la cottura e, grazie alla farina di granoturco presente nell’impasto, può essere tradotto letteralmente con “gialletti”.
Vanno bene sia a colazione che accompagnati da un buon bicchiere di vino dolce.
La ricetta è tratta da "Le ricette regionali italiane" di Anna Gosetti della Salda un libro prezioso che ho da tantissimi anni e che consulto spesso.
Avevo già pubblicato una versione vegana di biscotti al mais, che mi erano piaciuti molto, ma mi mancavano i classici biscotti al mais e uvetta.

lunedì 12 febbraio 2018

Cuori di grano saraceno con pomodorini gialli e rossi

Ben trovati! Questa settimana si festeggia sia Carnevale che San Valentino.
Personalmente non festeggio Carnevale, non avendo bambini che girano per casa non ho nemmeno coriandoli o stelle filanti e San Valentino....diciamo che penso debba essere tutti i giorni dell'anno, ma è una mia opinione 😊
Ma oggi è la giornata di Light and Tasty che oggi si occupa di farine alternative alla farina di grano.
Generalmente in cucina la farina di grano è la più usata, ma esiste un mondo di farine: con glutine e senza, di legumi, di frutta secca, di non cereali come la quinoa, integrale.....Forse non le conosciamo nemmeno tutte.
La farina è ingrediente indispensabile in panetteria, pasticceria e pizzeria, ma è necessaria anche quotidianamente nelle nostre cucine, per esempio per le scaloppine, per fritture...
Il mercato, come dicevo prima, offre nuovi prodotti a base di farina diversi dal frumento, ecco che abbiamo quelle completamente prive di glutine, una sostanza proteica contenuta nel frumento che può creare problemi alle persone intolleranti (celiaci) o semplicemente sensibili, il cui numero nella popolazione è purtroppo in continua crescita.
I cereali più conosciuti e diffusi privi di glutine sono il riso o il mais, ma a questi vengono spesso miscelati, nella produzione di farine e prodotti gluten free: il grano saraceno, l’amaranto, la quinoa, la chia .....
A me piace tanto la farina di mais non solo per la classica polenta, ma la utilizzo anche nei dolci e, miscelata alla farina di grano, anche nelle torte salate o per impanare.
Oggi ho preparato una pasta fresca senza glutine utilizzando la farina di grano saraceno e la farina di riso e, con un tagliabiscotti a forma di cuore (vuoi non preparare un cuore per San Valentino? 😄) ne ho fatti dei romantici cuoricini, che richiamano il sapore dei pizzoccheri, ma che ho condito con un sughetto di pomodori di due colori.
Vediamo come si preparano i cuori di grano saraceno dal sapore un pò rustico, ma colorati dai pomodorini gialli e rossi che rendono il piatto allegro e vivace.

        

lunedì 5 febbraio 2018

Penne al mais con carciofi, zucca e ricotta

Buongiorno e buona settimana! Oggi Light and Tasty vi presenterà i carciofi.
In casa mia i carciofi non mancano mai, infatti  io e mio marito ne mangiamo tanti sia nella pasta che nelle torte salate piuttosto che in semplici contorni (qua tante ricette con i carciofi).

I carciofi hanno pochissime calorie e molte fibre, oltre ad una buona quantità di minerali soprattutto ferro, contengono cinarina che protegge il fegato, inoltre sono diuretici e digestivi, abbassano il colesterolo cattivo, controllano la pressione e sono utili ai diabetici.
Oggi ho preparato un primo piatto che ha i nostri amici carciofi insieme alla zucca che ho tagliato in pezzetti molto piccoli quasi fossero coriandoli. 

La pasta che ho usato è al mais, quindi senza glutine, mentre la ricotta è senza lattosio, per cui queste penne possono essere servite sia ai celiaci che agli intolleranti al lattosio.
Ma vediamo come preparare le penne al mais con carciofi, zucca e ricotta...


giovedì 1 febbraio 2018

Torta al mandarino

Buongiorno! Arrivo in tempo per la colazione? Io porto la torta, una torta soffice, di un bel colore arancio, che profuma di agrumi, peccato non averla preparata durante le feste di Natale.
Avevo già proposto questa torta nella versione semplice  ed aveva avuto un grande successo durante le nostre colazioni, così l'ho ripresa, l'ho vestita a festa 😊 arricchendola di marmellata e frutta, sia fresca che candita, rendendola così una torta elegante che può essere servita anche alla fine di un pranzo o ad una merenda con le amiche accompagnata da una tazza di tè fumante.
Mio marito ha gradito molto e, fettina dopo fettina con la scusa di raddrizzare il taglio 😉, ha terminato la torta al mandarino in un battibaleno. 
Semplice e veloce nell'esecuzione, ci vuole più tempo a scrivere gli ingredienti che a metterla nel forno 😃 per cui passo subito a prendere le fruste per preparare con voi la torta al mandarino.

lunedì 29 gennaio 2018

Polenta pasticciata light

Buongiorno! Eccoci ad un nuovo appuntamento con Light and Tasty che oggi parlerà di polenta!
Cosa c'è di meglio, nelle fredde giornate invernali, di un bel piatto di polenta fumante? Magari con un bel sugo ricco di carne o di verdure o con abbondante formaggio? 😋
Quando ero piccola, la nonna la preparava una volta a settimana e la si mangiava con il merluzzo in umido o pasticciata al forno e quella che si avanzava o la friggeva o la metteva nel forno, ma a me piaceva tanto con il caffelatte! Una vera goduria 😊
La polenta è un piatto regionale, più consumato al nord rispetto alle regioni del sud e, la più diffusa, è quella preparata con la farina di mais gialla, ma esiste anche quella di farina di mais bianca e quella di grano saraceno (polenta taragna) tipica della Valtellina.
Si prepara semplicemente con acqua e farina di mais e una cottura lunga e, anticamente, era il piatto principale di molte popolazioni.
Senza glutine, la polenta ha poche calorie, è il condimento che fa alzare l'asticella. Quindi facciamo attenzione a cosa l'accompagniamo.
Oggi dovendo alleggerirla per stare in tema light, ho pensato alla classica polenta pasticciata al forno con abbondante sugo (sostituito dai pomodori secchi) e formaggio (sostituito da formaggio di capra) in formato monoporzione da servire come antipasto. Nulla vi vieta di farne una teglietta e tagliarla a fette 😉 
     

sabato 27 gennaio 2018

Crostata di mele e marmellata di Anna del Conte per il Club del 27

Questo mese si torna alle vecchie abitudini e il Club del 27 torna al 27 del mese, ma questa volta con qualche novità.
Oltre ad essere un gruppo molto numeroso, cuciniamo, ci consultiamo, ci aiutiamo e, questo mese, abbiamo tradotto dall'inglese all'italiano le ricette del nostro appuntamento.
Oddio, io ho fatto ben poco, il mio inglese scolastico, ormai molto datato, mi ha permesso di capire a grandi linee cosa dovevo fare, ma c'è stata una mobilitazione nel gruppo in modo tale che tutte avessimo le nostre belle traduzioni 😊
Ma cosa dovevamo tradurre? "MARMALADE – A BITTERSWEET COOKBOOK" di Sarah Randell, Food Director di Sainsbury's Magazine, in precedenza Food Editor di molti libri di Delia Smith (ne avevo parlato qua).
In "Marmalade" Sarah descrive il piacere di preparare marmellate con le arance di Siviglia, del profumo dolce e agrumato che si diffonde per la cucina durante la cottura, del piacere di allineare i barattoli etichettati contenenti scintillanti conserve e poi del piacere dell'aggiungere essenze, spezie, altri agrumi e poi? L'utilizzo in cucina dal salato al dolce in ricette una meglio dell'altra.
In questo post troverete tutte le marmellate e gli utilizzi che ci hanno viste piacevolmente impegnate in questo mese. Leggete tutto e prendete appunti: io vi consiglio di tuffarvi a occhi chiusi in questi profumi inebrianti.
La mia scelta è caduta sulla marmellata di arance rosse con la vaniglia (da mangiare a cucchiaiate) e la crostata di mele e marmellata di Anna del Conte (una signora italiana che ha fatto conoscere la nostra cucina in Inghilterra), infatti oggi trovate ben due ricette assieme!
La marmellata è gradevole, agrumata, non eccessivamente dolce (per cui non spaventatevi per il quantitativo di zucchero) e nella crostata si sposa divinamente con la mela aspra e con le mandorle scrocchiarelle! 
Riporto le ricette tradotte e tra parentesi troverete le mie annotazioni. 
Spero di riuscire a trasmettervi un pò della magica atmosfera da cottage inglese che ha scaldato la mia cucina durante la preparazione sia della marmellata che della crostata 😊 
Ho indicato la ricetta della marmellata come è riportata nel testo anche se io ho fatto metà dose....purtroppo!

lunedì 22 gennaio 2018

Risotto all'arancia

Lunedì vuol dire inizio della settimana e appuntamento con Light and Tasty che oggi si occupa di agrumi, i frutti invernali per eccellenza, utili per combattere influenza e raffreddori.
Gli agrumi, termine che indica tutti i frutti che provengono da piante della famiglia del ‘citrus’, contengono l’80-90% di acqua, piccole quantità di zucchero, in prevalenza fruttosio, buone quantità di acido citrico, sali minerali come il calcio, il potassio e lo zinco, e la vitamina C in grande quantità.
Ci sono studi che dimostrano che chi assume regolarmente agrumi sia meno soggetto a certe forme tumorali quali il cancro allo stomaco e all’intestino.
La mia proposta di oggi è un risotto all'arancia che non avevo mai provato, ma era da tempo che ne avevo il desiderio. 
Non ho usato burro nè formaggi, ma mandorle tostate e ho servito con poca marmellata di arance amare che ci sta benissimo per smorzare la dolcezza dell'arancia (avevo delle arance particolarmente succose e dolci).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...