lunedì 6 febbraio 2012

Il miele

Il miele è un alimento straordinario, benefico e prodotto nel pieno rispetto dell'ambiente, in quanto l'uomo interviene solo nel momento dell' estrazione dai favi, quindi lo filtra e lo fa decantare prima di confezionarlo, ma il grosso del lavoro è stato fatto prima, nell'alveare, dalle api. E' bene che il miele che si acquista sia prodotto in luoghi protetti e lontano da fonti di inquinamento.
Il miele è un ottimo antinfiammatorio e antisettico per le vie respiratorie, ma anche un ottimo ricostituente ed una fonte di energia per l'organismo. Per chi è a dieta è un'ottima alternativa allo zucchero, perchè ha un maggiore potere dolcificante, quindi ne occorre meno. Può essere utilizzato nella preparazione dei dolci come ingrediente o come decorazione finale (ad esempio per gli struffoli). Inoltre è anche un alimento prebiotico, in quanto i suoi zuccheri arrivano integri all'intestino e contribuiscono così allo sviluppo della flora batterica, se poi lo consumiamo insieme all' yogurt, hanno un doppio potere benefico in quanto uniamo prebiotici con probiotici.
Di mieli ne esistono diverse varietà e ognuna di queste ha proprietà e utilizzi in cucina diversi. Scopriamoli insieme....


Miele d'acacia:
colore chiaro, odore tenue, gusto delicato e sapore dolce con un eccellente potere dolcificante (è il preferito dai bambini), consistenza liquida. Antinfiammatorio della gola. Lo si può abbinare a formaggi erborinati, ma anche a Provolone e Pecorino.


Miele millefiori:
colore chiaro, gusto e odore poco pronunciati in primavera, mentre in estate assume un colore più scuro e odore e gusto più forti. Contiene molti sali minerali.

Miele di castagno:
è di colore bruno, con odore forte e penetrante, sapore leggermente amarognolo. Non adatto come dolcificante è invece ideale per aromatizzare le carni o per accompagnare formaggi di capra o il Parmigiano Reggiano. Essendo ricco di ferro è consigliato nei casi di anemia e affaticamento.


Miele di tiglio:
ha colore giallo-rossiccio, odore molto aromatico e sapore gradevole. Ha una consistenza pastosa e cristallizza prima dell'inverno. Agisce come calmante, combatte l'insonnia e il nervosismo. In cucina è perfetto con formaggi molto saporiti e per dolcificare infusi caldi e frutta cotta.

Miele di agrumi:
è uno dei mieli monofloreali più apprezzati, grazie alla fragranza che gli donano i fiori d'arancio, bergamotto, cedro o limone. Cristallizza spontaneamente dopo pochi mesi dalla raccolta assumendo colori che vanno dal bianco al beige chiaro ed ha una consistenza sabbiosa. Sapore fruttato e floreale. E' un ottimo sedativo, combatte l'ansia, lo stress e l'esaurimento nervoso. Si sposa bene con formaggi tipici del sud, ma anche per dolcificare tè, yogurt o panna.


Miele di girasole:
colore giallo-rosso, odore tenue, sapore dolce e fruttato. Ottimo dolcificante e si abbina a formaggi dal gusto deciso come il taleggio. Può agire contro il raffreddore e l'influenza, perchè aiuta ad abbassare la febbre.

Miele di lavanda:
profumo fragrante, colore giallo paglierino, sapore fruttato. Ideali con i formaggi Pecorino. Ha azione analgesica.


Miele di eucalipto:
colore bruno, sapore forte e non troppo dolce. Per il suo aroma forte si abbina a formaggi saporiti, ma anche nelle salse a base di burro e per addolcire bevande calde. Allevia i sintomi del raffreddore e della tosse.

Miele di tarassaco:
colore ambrato chiaro, sapore forte e intenso, cristallizza rapidamente. Ha proprietà protettive su fegato e intestino.


Miele di trifoglio:
colore rosso chiaro, ha odore gradevole e sapore delicato. Possiede particolari proprietà energetiche, quindi è adatto agli sportivi e a tutte quelle persone che si devono sottoporre a sforzi prolungati.


Miele di corbezzolo:
è uno dei mieli più rari e costosi. Colore ambrato, profumo pungente e sapore amaro. Si abbina a cardi e carciofi, ma anche a formaggi dolci come la ricotta. Ha proprietà antisettiche.

Miele di melata:
colore scuro, odore intenso, sapore particolare: dolce e caramelloso. Contiene molti sali minerali ed è indicato per la crescita.
(Notizie prese e rielaborate da "Associazione Italiana Apicoltori Piacentini" e "Speciale News")

9 commenti:

isabella ha detto...

Grazie DANI ci hai spiegato benissimo tutti i tipi di miele BACI ISA

Belinda ha detto...

Grazie Daniela. Io ho la fortuna di avere un apicoltore qui vicino da cui compro i vari tipi di miele...in questi giorni, visto che abbiamo avuto tosse e influenza, abbiamo consumato molto miele di eucalipto, che nella nostra zona si produce in quantoità!!!

Daniela ha detto...

Grazie a voi! Spero di esservi stata utile. Anch'io compero il miele da un apicoltore e così sono più sicura del luogo di produzione.

Antonella ha detto...

Amo il miele mi piace moltissimo!! Ogni mattina a colazione un cucchiaio non manca nel mio latte.. che bello leggere che qualcuno lo ama quanto me

Love at first bite! ha detto...

CIAOOOO :) eccomi nuova follower :)

Donaflor ha detto...

Questo post lo farò leggere di sicuro a mio marito chee adora il miele!

Claudia ha detto...

Ciao Daniela, grazie del commento al mio blog!!! Il miele.. io lo amo!!!lo metterei ovunque.. e mi piace mangiarlo anche a cucchiaiate!!! Al momento ne ho uno preso da un apicultore di Cefalonia!!!! una bontà!!! torna a presto a trovarmi.. mi farebbe piacere.. ciaoooo

Daniela ha detto...

Grazie a tutte! Sono molto contenta che queste poche notizie le abbiate trovate interessanti :)
@Claudia passerò presto :)

C. ha detto...

Io l'utilizzo moltissimo!! Specialmente x dolcificare le tisane
A presto!

http://petitecuilliere.blogspot.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...