sabato 17 dicembre 2011

Polpettone farcito in crosta

Cercare e trovare un'idea per la cena, non sempre è una cosa semplice...almeno in casa mia!! Avevo due rotoli di pasta sfoglia che avevo comprato per fare dei fagottini, che poi non sono mai stati realizzati, e ho pensato che magari, dentro ad un involucro croccante, il mio piccolo bambino "anti-carne" avrebbe apprezzato di più il polpettone che avevo deciso di fare. Ha gradito molto la crosta; il polpettone invece........


Ingredienti
400 gr di macinato
200 gr di petto di tacchino (o di pollo)
2 cucchiai di grana grattugiato
1 uovo
4 fette di prosciutto cotto
100 gr di pane raffermo
latte qb
100 gr di mozzarella (possibilmente il panetto)
400 gr di fagiolini
2 patate piccole
1 o 2 rotoli di pasta sfoglia

Lavare e mettere a lessare le patate e i fagiolini. Quando saranno pronti, mettere a scolare i fagiolini e sbucciare le patate. Nel latte leggermente intiepidito, inzuppare la fetta del pane privata della crosta; tritare al mixer il petto di tacchino, aggiungere il grana, il pane inzuppato e leggermente strizzato e mescolare il tutto. Unire questo impasto alla carne macinata, aggiungere un po' di sale, le patate schiacciate e l'uovo. Mescolare il tutto con le mani fino a che il composto non sarà omogeneo.
Su un foglio di carta forno infarinato, adagiare il composto di carne e, con le mani inumidite, stenderlo in modo uniforme: disporre il prosciutto, parte dei fagiolini (o anche tutti, se volete) e la mozzarella sciacciata con lo schiacciapatate. Arrotolare aiutandosi con la carta forno e porre il polpettone in un tegame con olio evo e uno spicchio d'aglio, far rosolare da tutte e due le parti, unire un dado e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco. Lasciare evaporare e portare quasi a cottura. A questo punto, togliere il polpettone dalla pentola e farlo freddare, dopodichè adagiaro su un rotolo di pasta sfoglia e chiuderlo dentro, mentre con l'altro fare decorazioni a piacere (questo passaggio è facoltativo). Infornare a 180/190° fino a completa doratura della pasta sfoglia, almeno per 30/35 minuti.
Servire caldo, accompagnato dal sughetto del polpettone stesso (ciò che rimarrà nella pentola dopo la cottura) e da vedure miste.

3 commenti:

Evelin ha detto...

beh, come si fa a non sbavare? fame, fame, fame... mandamelooooooo!!!

Bea ha detto...

Guarda, ne è venuto così tanto che ti potrei prendere in parola!!!!!

cinzia ha detto...

che bontà!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...