martedì 29 novembre 2011

Torta DNA

Lo scorso 28 settembre mio figlio si è laureato in Biotecnologie. Per fargli una sorpresa ho pensato di preparare una torta che fosse in tema con il suo indirizzo di laurea e ho deciso per un'elica di DNA. Dopo tanti ripensamenti ho optato per una pasta lievitata che mi permetteva di lavorarla dandole la forma desiderata. Vi presento questa torta alla quale tengo molto sia perchè l'ho creata personalmente sia perchè ho fatto una bella sorpresa a mio figlio in un giorno molto importante della sua vita.


Ingredienti:

400 g di farina
2 cucchiai di zucchero
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito liofilizzato a lunga lievitazione
50 g di burro ammorbidito
2 tuorli d'uovo
1 uovo intero
50 g di burro ammorbidito
50 g di zucchero a velo
q.b di gocce di cioccolato
q.b di granella di zucchero
q.b di codette di cioccolato
q.b di tuorlo d'uovo
q.b di latte tiepido
q.b di Mikado



Preparazione:
Fare la fontana con la farina miscelata al sale e al lievito. Nel centro mettere i 2 cucchiai di zucchero, il burro ammorbidito, i 2 tuorli e l'uovo intero e impastare con il latte tiepido quanto basta per avere un impasto che avvolgerete a palla e che va messo a lievitare in una ciotola in luogo tiepido per almeno 2 ore. Nel frattempo mischiare lo zucchero a velo con il burro ammorbidito fino ad ottenere una cremina. Prendere l'impasto e stenderlo con il mattarello in una sfoglia rettangolare. Con il coltello formare un rettangolo togliendo le parti in eccedenza, quindi ritagliare ancora in 2 rettangoli uguali. Spalmare ognuno dei due con la crema di burro e cospargere con le gocce di cioccolato. Avvolgere sia l'uno che l'altro in due salami partendo dal lato lungo. Ora appoggiarli su una placca coperta da carta forno e intrecciarli dando la forma di una catena di DNA. Spennellare le 2 parti con tuorlo sbattuto e cospargere una parte con lo zucchero in granella e l'altro con le codette di cioccolato. Cuocere in forno a 180° per circa 25 min. Deve dorare. Lasciare raffreddare bene, quindi toglierlo delicatamente dalla carta forno ed appoggiarlo su un vassoio. Ora mettere i Mikado in modo che si formino le basi di unione fra un legamento (salsicciotto) e l'altro.

8 commenti:

tifosissima ha detto...

DANI sei una mamma e una donna meravigliosa

Anonimo ha detto...

era proprio buona!

Daniela ha detto...

Grazie tifosissima, sei sempre molto gentile!
Grazie anche a te ANONIMO! :)

Milady ha detto...

complimenti per l'inventiva e congratulazioni al neo dottore!

Daniela ha detto...

Grazie Milady! Girerò le congratulazioni all'interessato :)

Belinda ha detto...

COMPLIMENTI!

Maurizia Le Ricette per gli amici del Pozzo Bianco ha detto...

Bellissima ..... ed originale!

Maria Bruna Zanini ha detto...

Bellissimaaa e complimenti al neo dottore!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...