martedì 22 novembre 2011

Torta di Biancaneve

Questa torta è nata tempo fa, quando mio figlio era piccolo: aveva una passione per il cartone animato di Biancaneve e i sette nani. Un pomeriggio, mentre eravamo sul divano a guardare per l'ennesima volta la videocassetta, nel punto in cui Biancaneve prepara la torta per i nanetti, lui si gira verso di me e mi chiede "Mamma, mi fai la torta di Biancaneve?" Mi sono attivata subito! Qualche giorno prima avevo trovato, in omaggio, in una rivista il ricettario di una nota marca di lievito per dolci ed era inserita una torta di mele che faceva al caso mio. Come al solito ho modificato un pochino la ricetta e l'ho adattata al mio gusto personale. Ed è nata la torta di Biancaneve. Ancora oggi, quando la metto nel forno e il profumo della frolla che cuoce si unisce al profumo delle mele con la cannella, mi ritorna in mente quel pomeriggio di anni fa e gli occhi di mio figlio che, speranzosi, mi chiedevano una magia: poter assaggiare la torta di Biancaneve!


Ingredienti
Per la pasta:
300 g di farina
100 g di zucchero
1 uovo
1 pizzico di sale
3 cucchiai di latte
1 bustina di lievito per dolci
50 g di burro
Ripieno:
1 kg di mele
50 g di zucchero
1 cucchiaino di cannella
3 cucchiai di uvetta
2 cucchiai di pinoli
Per pennellare:
un pochino di latte zuccherato
Decorazione:
zucchero a velo

Preparazione:
Setacciare la farina sul piano del tavolo insieme al lievito. Nel mezzo praticare una buca e mettere zucchero, uovo, sale, latte e il burro. Impastare rapidamente fino ad ottenere una pasta liscia. Stendere 2/3 dell'impasto in una teglia imburrata ed infarinata cercando di formare un bordo di circa 3 cm che servirà per contenere il ripieno.
Preparare il ripieno: sbucciare e tagliare a pezzetti piccoli le mele e metterle in una ciotola, unire l'uvetta precedentemente ammollata in acqua tiepida, lo zucchero, la cannella e i pinoli. Mescolare bene e versare nell'involucro di pasta.
Con la pasta rimanente formare un disco dello stesso diametro delle teglia e coprire il ripieno. Piegare i bordi verso l'interno per sigillare bene e non far uscire il succo che si formerà in cottura. Pennellare con un pò di latte zuccherato e cuocere in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti.
Lasciar raffreddare bene prima di toglierla dalla teglia. Una volta fredda metterla su un piatto e cospargerla di zucchero a velo.
E' decisamente più buona il giorno seguente, perchè gli aromi si fondono meglio assieme.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

buona!

tifosissima ha detto...

che buona provero'

Daniela ha detto...

Grazie! Fammi sapere come è venuta!

Paola ha detto...

Ma che bel nome per questa torta....Biancaneve! mi ha incuriosito subito poi quando ho letto la storia mi è piaciuta ancora di più! bravissima come sempre!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...