domenica 27 novembre 2011

Fior di gateau

Famosissimo il gateau di patate, o gattò, come lo chiamano in Campania. Ricetta semplice e ricca di bontà. Normalmente viene cotto in teglia e una volta raffreddato viene tagliato a pezzi e impiattato. Oggi vi propongo una presentazione un pò diversa; quella in foto è stata realizzata utilizzando un coppapasta per ottenere una porzione singola ma si può ottenere la stessa presentazione anche per un gateau più grande. Come fare? Partiamo dalla ricetta base…

Ingredienti:
1 kg circa di patate
100 g di prosciutto cotto
200 g di provola o mozzarella (oppure metà e metà)
30 g di parmigiano grattugiato
125 ml circa di latte
2 uova
50 g di burro
sale e pepe
pangrattato q.b.

Decorazione:
una patata (cruda)
prosciutto cotto
olive nere

Lessate le patate con la buccia in acqua salata, fatele intiepidire, sbucciatele e schiacciatele con lo schiacciapatate, raccogliendole in una ciotola; aggiungete il burro, il parmigiano, le uova, il sale e il pepe, poi versate il latte un po’ per volta mentre mescolate, in modo da amalgamare bene. Tritate grossolanamente il prosciutto cotto e tagliate a dadini anche la mozzarella e/o la provola. Incorporate al composto di patate e mescolate ancora.

Per ottenere le porzioni singole: rivestite il fondo di una teglia con la carta da forno, imburrate al loro interno i singoli coppapasta e poggiateli sulla carta da forno; versate l’impasto del gateau dentro ciascuno di essi fino ad arrivare al bordo; cospargete in superficie con pangrattato e una manciata di parmigiano grattugiato e infornate a 200° per circa 30-40 minuti, fino a doratura. In un’altra teglia disponete in un solo strato (sempre su carta da forno) le fettine della patata cruda che avrete tagliato piuttosto sottili e a forma di petalo, salate, irrorate con un filo d’olio e fate cuocere in forno sempre a 200° per circa 20-30 minuti.
Fate raffreddare bene il gateau, poi infilate una spatola larga sotto la base e trasferite su un piatto; fate scorrere la lama di un coltello lungo il bordo interno del coppapasta, poi sfilate quest’ultimo, molto delicatamente; disponete all’esterno i petali di patate e il prosciutto (che io ho ritagliato con un tagliabiscotti a forma di fiore), completate con le olive nere tagliate a rondelle.
Per fare un unico grande gateau utilizzate invece una pirofila in pirex oppure in ceramica da forno, tonda e con il bordo basso (che farà da piatto da portata), e il cerchio apribile di una tortiera, che dovrà essere di misura inferiore rispetto alla pirofila. Imburrate il fondo della pirofila, ponete al centro il cerchio apribile che avrete sempre in precedenza imburrato, ricavate dalla patata le fette sottili a forma di petalo e disponetele già tutt’intorno al bordo esterno del cerchio, salate e irrorate con un filo d’olio; versate l’impasto del gateau all’interno del cerchio fino ad arrivare al bordo, cospargete sempre con pangrattato e parmigiano grattugiato e infornate. Quando sarà ben freddo, togliete delicatamente il cerchio apribile, sempre avendo cura di passare prima all’interno la lama di un coltello, e completate la decorazione con il prosciutto cotto e le olive.

7 commenti:

tifosissima ha detto...

BELLA QUESTA VERSIONE BRAVISSIMA COME SEMPRE

Maria Grazia ha detto...

Grazie!!!

Bea ha detto...

Che bella ricetta, da provare subito!

Belinda ha detto...

Buono e bello!

Anonimo ha detto...

Complimenti M.Grazia...buono e bello da vedere,da provare x le prossime festività.....

Danielina ha detto...

Stasera la mia cena sarà a base di tue ricette, tanto vale che vieni a cucinarle tu! Peccato la lontananza... Daniela

Maria Grazia ha detto...

Danielina hai ragione, eppure un giorno se farai le crepes e mi inviterai, farò in modo di venire...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...