mercoledì 5 dicembre 2012

Linzer tort...ina

La Linzer Torte è considerata la torta più antica del mondo, essendo nominata per la prima volta già nel 1653. Comunque è rimasto un segreto sia l’inventore (o inventrice) sia chi le diede il nome. La prima ricetta si trova su un ricettario tedesco di 350 anni fa e non è riportata una sola ricetta, bensì quattro: le mandorle fanno parte di tutte le ricette, mentre le spezie vengono usate in una sola versione.
Ho provato a fare questa delizia di torta sostituendo la confettura di mirtilli rossi con la confettura
 ai lamponi, ma ho mantenuto l'aggiunta delle spezie come riportato nella ricetta della "Linzer Torte" originale della città di Linz.
Eccovi la mia interpretazione: la tort...ina 😊




Ingredienti:

Per la pasta
150 g di burro
250 g di farina
150 g di zucchero a velo
100 g di mandorle tritate
1 uovo
10 g di lievito per dolci
1 presa di chiodi di garofano in polvere
un cucchiaino da caffè di cannella
qualche goccia di succo di limone

6 gocce di aroma vaniglia
1 pizzico di sale

Per decorare
un vasetto di confettura di lamponi 

mandorle a scaglie q.b.
tuorlo d'uovo


Preparazione:
Mescolare la farina con il lievito, le mandorle, lo zucchero a velo, sale, aromi e spezie e impastare con il burro e l'uovo. Formare una palla e avvolgerla nella pellicola quindi farla riposare in frigorifero per circa 30 minuti. Quindi stenderla con il mattarello e rivestire uno stampo da crostate (nel mio caso degli stampini da crostatine), ben imburrati e infarinati, con la frolla avendo cura di tenerne in disparte un pò per le decorazioni.




Coprire con la confettura, con la frolla rimasta formare delle strisce, pennellarle con tuorlo d'uovo e decorare con scaglie di mandorle.


Infornare a 180° per circa 20 minuti nel caso delle tortine, 30-35 per la misura più grande.
Un consiglio: la pasta è delicata, inoltre le scaglie di mandorle potrebbero staccarsi quando si gira la torta sul vassoio, vi consiglio di mettere della carta forno nella teglia in modo che esca un pò dallo stampo, basterà estrarre la torta e sfilare da sotto la carta forno e non perderete neppure una mandorla 😉







12 commenti:

Memole ha detto...

Deliziosa!!!

la cucina della Pallina ha detto...

è da un pezzo che voglio fare la linzer.......prima o dopo arrivo!

Lina ha detto...

E' bellissima e sembra anche molto buona!
Poi io adoro le scagliette di mandorle, le metto ovunque, sia nei dolci che nei piatti salati ^_^

Barbapapà, Luna e Blade! ha detto...

Delizia delle delizie, hai saputo usare al top la marmellata vis che già di suo è super buona! E poi complimenti per il premio, ho troppo riso dopo aver letto la canzone di Alberto Sordi, la cantavo e ridevamo giusto giorni fà con il mio ragazzo :-)

Daniela ha detto...

Grazie ragazze!
@ Lina: le scagliette di mandorle danno un bel tocco finale :)
@Luna: AhAhAhAhAh vedo che anche voi apprezzate AhAhAhAhAh, non ci crederai ma è stato il nostro Buongiorno questa mattina :)

Buona giornata a tutte!

Una Fetta Di Paradiso ha detto...

Grazie Dany, inserisco subito la ricetta e grazie per la citazione!!!
un abbraccio,
vale

alba ha detto...

L'idea di poter fare un dolce con una ricetta così antica è allettante

2 Amiche in Cucina ha detto...

ciao,non sapevo che avesse origini così antiche, una vera bontà, complimenti per il premio

ISABELLA ha detto...

Molto bella e' sicuramente ottima brava DANI UN BACIO ISA

Radici di zenzero ha detto...

Ciao Daniela non conoscevo questa torta...devo dire che è molto intrigante la storia e mi piace l'aggiunta delle spezie...le mandorle poi danno quel tocco croccante che apprezzo tantissimo. Complimenti per il premio e in bocca al lupo per il contest!
Un bacio
Paola

Maria Bruna Zanini ha detto...

Veramente deliziosa e golosa! Complimentiiiii
Ti abbraccio
ciaoooo

andreea manoliu ha detto...

Bellissime e tanto golose !

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...