giovedì 14 febbraio 2013

Risotto alla crema di gamberi

Buongiorno e buon San Valentino a tutte/i!!!
Che cosa avete in programma per questa sera?? Noi nulla di particolare in quanto, avendo i bimbi ancora in un'età in cui non li possiamo lasciare a casa da soli per regalarci una cenetta romantica, staremo in casa e festeggeremo questo giorno tutti e quattro insieme. Ma sapete quali sono le origini di questa festa? beh, se la risposta è no, potete leggere il post che trovate qui.
A questo punto, se non vi ho annoiati con la storia del Santo protettore degli innamorati, vi dico che cosa cucinerò questa sera: questo buonissimo risotto con una bisque di gamberi. Quello in foto l'ho preparato un po' di domeniche fa ma ho lasciato la ricetta per oggi......;D

Per la bisque (che è semplicemente un passato di carapaci di gamberoni) occorre:
1 carota
1 costa di sedano
1 cipolla piccola
Carapaci e teste dei gamberoni
Olio extra vergine
un cucchiaio di concentrato di pomodoro
sale e pepe


Per il risotto:
400 gr di riso Carnaroli (o altro riso per risotti)
700 gr di gamberoni non puliti (le teste e i carapaci verranno utilizzati per la bisque)
1 cipolla piccola
Cognac o Brandy
30 gr olio extra vergine
40 gr burro per mantecare
Vino bianco qb

In una casseruola far rosolare leggermente sedano, carota e cipolla. Quando le verdure saranno pronte aggiungere i carapaci e le teste dei gamberi, il concentrato di pomodoro e lasciar cuocere; dopo una decina di minuti, sfumare con il Cognac.
Mentre i carapaci e le teste stanno cuocendo, ricordatevi di schiacciarli bene con un mestolo per far uscire tutti i sapori che contengono.
Coprire con acqua fredda e lasciar cuocere per circa 30 minuti schiumando di tanto in tanto se necessario. Salare, pepare e passare tutto in un colino e con un mestolo schiacciare bene per far uscire tutto il sugo trattenuto dalle teste. In una padella far ridurre la bisque fino alla densità desiderata (io l'ho lasciata piuttosto liquida in quanto l'ho usata per cuocere il riso al posto del solito fumetto di pesce o brodo vegetale).
Nel frattempo saltare in una padella i gamberi con la cipolla, sfumare con il Cognac, unire una parte della bisque e lasciar ridurre un poco.
 
Frullare il tutto fino alla consistenza di una crema.

Preparare un risotto classico, far imbiondire quindi una cipolla nel burro, versare poi nella casseruola il riso e lasciar tostare. Quando si sarà tostato sfumare con poco vino che va fatto evaporare completamente. A questo punto aggiungere poco alla volta il brodo e lasciar cuocere il riso senza mescolare troppo spesso. A metà cottura circa unire la crema preparata in precedenza.
Ho scoperto (meglio tardi che mai!!) che il riso non va mai portato a fine cottura perchè prima di essere servito deve essere lasciato riposare coperto per almeno 5 minuti, ed è quindi necessario spengere il gas quando la cottura non è ancora completa. Mantecare con il burro e lasciarlo appunto riposare.

Con questa ricetta partecipo alla sfida di febbraio "Di cucina in cucina..." di Licia di Fragole e panna

12 commenti:

Memole ha detto...

Gustosissimo!!!

SQUISITO ha detto...

mamma che bel piattino...davvero invitantissimo!
bacione

Barbapapà, Luna e Blade! ha detto...

Auguri a tutta la tua famiglia, del resto l'amore non è solo quello di coppia per cui festeggiare voi 4 insieme è la cosa più bella :) Ottimo piatto da leccarsi i baffi!!!

Borse della Borzzeria ha detto...

Molto invitante!!
E' vero che "anche l'occhio vuole la sua parte" fa venire l'acquolina solo a guardarlo!
Margherita

Chicca in cucina ha detto...

Anche noi in casa a festeggiare San Valantino tutti e quattro insieme!E non vorrei fare nient'altro di diverso!!Bellissimo questo piatto!

Bea ha detto...

Adoro la mia famiglia quindi festeggiare San Valentino con tutti i miei uomini è la cosa più bella che ci possa essere!!
Vi ringrazio, a tutte quante e vi mando un bacione con lo schiocco!
Buona giornata a tutte!!!

lalexa ha detto...

io a casina serena,cenetta con il mio tato e coccole.ma vogliamo parlare di questo tuo risottino?chapeau..è fatto a regola caspita..degno di un ristorante stellato!complimenti cavolo!un bacione:)

Bea ha detto...

@lalexa: grazie mille!! Ma lo sia che è stato più complicato scrivere la ricetta che preparare il risotto?? Questa tecnica non l'avevo ancora provata ma ha dato un risultato ottimo, anche i miei uomini si sono accorti della differenza...il che è tutto dire! ;D
Baci888

Dolcemeringa Ombretta ha detto...

Ieri ho lavorato fino a tardi e poi sono andata con mio marito dai nei a festeggiare il compleanno di mio papà :)
E' un risotto degno di un ristorante quella cremina e' favolosa!!!

Andrea ha detto...

Splendido e gustosissimo questo risotto, mi stai facendo venire una fame... Un caro saluto

Akeber ha detto...

Si vede molto bene ..... ma mi piacerebbe avere il coraggio :-) Non ho mai mangiato frutti di mare e non solo pesce :-)

Bea ha detto...

@Ombretta: tanti auguri al tuo papà anche se un po' in ritardo e grazie mille per i complimenti!!
@Andrea: splendido non so ma gustosissimo te lo assicuro!! ;D
@Akeber: prova questo risotto, il sapore è delicato e la crema molto gustosa! Fammi sapere!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...