giovedì 12 novembre 2015

Caserecce di grano arso con pomodorini del piennolo e ricotta

Oggi vi propongo un primo piatto che abbraccia una parte di Italia, sì perchè ho voluto riunire in un unico piatto la Campania, la Puglia e l'Emilia Romagna.
Spesso "gironzolo" da Eataly, che hanno aperto un anno fa vicino a casa mia, alla ricerca di prodotti nuovi da provare ed un giorno mi sono imbattuta in questa pasta pugliese particolare: le caserecce di grano arso. La farina di grano arso si otteneva anticamente macinando a pietra i chicchi di grano bruciati rimasti a terra dopo la mietitura e la bruciatura delle stoppie. Originario della tradizione contadina pugliese, il grano detto appunto arso, per anni è stato dimenticato. Il suo ritorno lo si deve a ristoratori e produttori che ne hanno riscoperto l'uso. Il gusto leggermente affumicato fa di questa farina un prodotto particolare ottimo per il pane, la focaccia e la pasta artigianale.
Una delle produzioni più caratteristiche dell’area del Vesuvio sono i pomodorini da serbo “col pizzo”, detti anche spongilli o piénnoli (“pendoli”) per l’abitudine di appenderli alle pareti o ai soffitti, riuniti in grappoli (schiocche) e legati con cordicelle di canapa. Sono piccoli pomodori (20-25 grammi) dalla forma a ciliegia, che si distinguono dagli ormai famosi pomodorini di Pachino per la presenza di due solchi laterali (detti coste) che partono dal picciolo e danno origine a delle squadrature, e di una punta, un “pizzo”, all’estremità. La buccia è spessa e resistente, la polpa soda e compatta, povera di succo, prosciugata dal sole che splende sui terreni aridi del vulcano. 
La ricotta invece deriva dal latte di allevamenti della mia zona.
Ecco come è nato questo grande abbraccio tra Regioni d'Italia: profumi e colori radunati in un sol piatto :)


Ingredienti:

250 g di caserecce di grano arso
pomodorini del piennolo del Vesuvio D.O.P. (per me Valgrì)
100 g di ricotta vaccina
qualche foglia di basilico fresco
sale
olio extravergine d'oliva
cipolla q.b.
peperoncino q.b.
parmigiano Reggiano q.b.

Preparazione:

Mettere sul fuoco a bollire l'acqua per la cottura della pasta, intanto fare un soffritto con olio e cipolla a piacere (a chi piace: si può usare anche l'aglio), quindi versare i pomodorini, salare, aggiungere un pò di peperoncino a piacere e portare il sugo a restringimento.



Cuocere la pasta per il tempo indicato sulla confezione, quindo scolare e condire con il sugo di pomodoro e parmigiano e mettere nel piatto.
In una ciotola mescolare la ricotta con una foglia di basilico sminuzzata, un pochino di parmigiano e con due cucchiaini formare delle piccole chenelle che appoggerete nel centro della pasta. Decorate con basilico e servite caldo.







#adv

20 commenti:

Luna B ha detto...

Adoro i primi piatti e questo anche per i colori, rappresenta l'Italia e la grande bontà e genuinità degli ingredienti!

andreea manoliu ha detto...

Un piatto semplice e gustoso, veloce da fare ma che rende tanto !

Sabrina Rabbia ha detto...

PER UN PRIMO COSI' POTREI FARE FOLLIE!!!!BACI SABRY

Antro Alchimista ha detto...

Conosco bene questi pomodori e li trovo meravigliosi. Si sposano meravigliosamente con la pasta e soprattutto con la ricotta.

Ely Mazzini ha detto...

Un primo piatto davvero molto gustoso, bravissima!!!
Buona serata

Günther ha detto...

un piatto molto ma molto invitante

consuelo tognetti ha detto...

Questo piatto è un delizioso e salutare meltin'pot delle nostre tradizione culinaria. Un inno ai nostri prodotti a favore del palato..complimenti!

Gloria Baker ha detto...

Look delicious and beautiful Daniela.
Baciii!

Mammalorita ha detto...

un primo piatto con i fiocchi !!!! complimenti e un abbraccio....

Giuliana Manca ha detto...

Perfette per il pranzo di oggi!!!! Bacioni

Mamilu ha detto...

Ciao Daniela molto patriottico questo piatto :)!!! Sai che anch'io da Eatay ho trovato la pasta di grano arso, nella fattispecie orecchiette, e quel sapore particolare mi e' piaciuto molto! Prossimo giro proverò a cercare questa forma ;)! Buona giornata baci Luisa

Daiana Molineris ha detto...

Che bontà!!!! :PP
Baci cara <3

elena ha detto...

buonissimo questo piatto e la ricotta ci sta proprio bene con questo tipo di pasta... complimenti!

Arianna Trevisani ha detto...

Una chicca i pomodorini del piennolo !!complimenti!
saluti da Arianna !

Grace H ha detto...

buonissima questa pasta e poi il formato e' uno dei miei preferiti!! :) ciao!

lucy ha detto...

davvero un piatto ricco nel gusto e nelle tradizioni.ottimo

laura flore ha detto...

Ciao Daniela, complimenti per questo fantastico piatto é una vera bontà di profumi e sapori della nostra bellissima Italia!
Bravissima, la pasta con il grano arso é una delle paste che adoro di più, mi ricorda il sapore di un tempo quando le nostre nonne creavano queste fantastiche delizie!
Dolcissima giornata cara e felice settimana!
Laura<3<3<3

Simo ha detto...

per me la pasta al pomodoro è il piatto della tradizione culinaria italiana in assoluto...con dei pomodori come quelli che hai usato tu (che adoro!) il risultato non poteva essere che così....uno spettacolo!
Che meraviglia, si mangia con gli occhi............
Buon lunedì cara!

I dolci di Grazia ha detto...

E giusto per completare il viaggio nello stivale più bello del mondo, un bel tricolore che inneggia alla nostra bellissima bandiera fatto con basilico ricotta e salsa di pomodoro. Che dire... fantastico come gusto e come aspetto!!

Federica Simoni ha detto...

con questo piatto farei il bis !!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...