giovedì 27 aprile 2017

Il mio kheer rice pudding per il Club del 27

E siamo arrivati ad un nuovo 27 del mese e di conseguenza ad un nuovo ed imperdibile appuntamento con le ricette del Club del 27 che questo mese ha come tema il riso!
Per chi ancora non lo sapesse, "Il Club del 27" è nato da un'idea di Alessandra Gennaro per riproporre le "vecchie" ricette dell'MTC affinchè non andassero dimenticate e non andasse dimenticato nemmeno il grande lavoro delle loro interpreti ed esecutrici. 
E' così nato questo gruppo di amiche (che sta diventando bello numeroso), nel quale si cucina per il solo gusto di cucinare, senza gare ma solo per imparare e scambiarsi consigli ed il 27 del mese si pubblica tutte insieme.
La ricetta di oggi è presa dalla sfida n.41 di MTC e la trovate qua, grazie a Simonetta per le deliziose ricette di risolatte da lei proposte.
Mi sono letta con attenzione tutte le ricette in elenco e poi ho deciso di provare il kheer rice pudding.
Ovviamente ho seguito la ricetta pari pari (e così la riporto),  ho solo omesso gli anacardi e aggiunto un goccino di acqua di rose. 
Tra parentesi ho messo le mie pochissime variazioni e annotazioni nel procedimento e, in corsivo, la conversione da tazze a g e ml per facilitare l'esecuzione di chi volesse provare il kheer rice (che io ovviamente consiglio, mi è piaciuto troppo!).
L'elenco completo delle ricette con il "sor...riso" che partecipano questo mese lo trovate in questo post. Non perdetevele, meritano tutte perchè sono una meglio dell'altra!
Ma cosa è questo kheer rice pudding? Io non lo conoscevo per niente.
Ho iniziato a leggere tutto ciò che ho trovato in rete e poi mi è venuto in mente che una collega di laboratorio di mio figlio è originaria dell' India e quindi...telefono a mio figlio, ma naturalmente 😉
La ragazza ha spiegato che lei, essendo del sud dell'India, lo chiama "paysama" e che è un dolce tipico dell'India, un risolatte delicato e profumato, ma che ha ingredienti diversi a seconda delle zone in cui lo si prepara. C'è chi mette lo zafferano e chi no, chi aggiunge dell'acqua di rose e chi no, chi usa solo pistacchi e uvetta, inoltre per renderlo più cremoso è possibile sostituire una parte di latte con una di panna e può essere servito sia caldo che freddo.
In India, tantissimi dolci sono a base di latte e zucchero e il riso al latte è una ricetta quasi sacra, spesso dedicata proprio alle festività religiose.


Ingredienti:
4 tazze di latte (una cup di latte=240 ml)
1 tazza di riso a grani lunghi (basmati) (1 cup di riso basmati non cotto=180 g)
2 semi di cardamomo 
1/4 di cucchiaino di zafferano 
3 cucchiai di zucchero (per me di canna) 
Mandorle, uva passa, pistacchi, anacardi (io non ho messo gli anacardi)
1 cucchiaino di acqua di rose (non era indicata nella ricetta, è una mia aggiunta)

Preparazione:
Mettete a mollo il riso per un paio d’ore in acqua tiepida. Sgranatelo con le mani e colatelo.
Mettete a scaldare il latte a fuoco medio unite il cardamomo (schiacciate le bacche e prelevate i semi) e lo zafferano precedentemente disciolto in poco latte (se amate il cardamomo potete anche aumentare la dose di una o due bacche, non sono troppe).

                                
Appena il latte arriva a ebollizione versare il riso e cuocete a fuoco lento mescolando ogni 5 minuti per 45-50 minuti, sino a che sia ben cremoso (a me sono bastati 40 minuti e ho dovuto aggiungere circa 100 ml di latte in più di quello indicato in quanto all'inizio avevo la fiamma un pò alta).
Unite lo zucchero e l’uva passa (io ne ho messo un cucchiaio colmo precedentemente rinvenuta in acqua tiepida) e la frutta secca tritata grossolanamente (io ne ho utilizzata circa 50 g, ne ho tenuta in disparte un pochino per la decorazione finale). 
Prima di servire ho aggiunto l'acqua di rose. 

                                   
Cardamomo, zafferano a acqua di rose rilasciano un profumo e un sapore incredibile, da provare!
Guarnire con altra uvetta, mandorle e pistacchi.



Versare nelle coppette e servire freddo, ma alcuni lo mangiano anche tiepido.

Personalmente lo preferisco caldo in quanto rimane più cremoso, raffreddandosi diventa più compatto.




Seguiteci anche su Facebook
                                        


Tema del mese: Il riso



31 commenti:

Tomaso ha detto...

Cara Daniela, ma che bello un club che pensa a tutto, mi piace il pudding di tutte i sapori!!!
Ciao e buona giornata con un abbraccio e un sorriso:-) se anche il tempo è piovoso.
Tomaso

Luna B ha detto...

Che bello questo gruppo in cui si cucina per il puro piacere dello stare con le mani in pasta, per imparare e condividere :) Trovo sia fantastico come anche lo è questo piatto, Danieluccia un applauso a te!!!!

Lisa Fregosi ha detto...

interessante versione, da provare!

I Pasticci di Terry ha detto...

Complimenti, bella versione anche la tua. Io mi rifarò il mese prossimo

Milena ha detto...

Una ricetta originale con tanti profumi, da provare. Brava, un abbraccio

Zampette in pasta ha detto...

Mi piace molto la tua profumata versione, da provare....complimenti per la bella iniziativa!!!
Baci

Gloria Baker ha detto...

absolutamente delizioso!!
Un abbraccio!

Vitto Pasticciaconme ha detto...

Mi piace molto il risolatte e trovo la tua ricetta molto golosa, da provare||||
un abbraccio ^__^

GufettaSiciliana ha detto...

Una cosa simile la facciamo in Sicilia Con il Couscous! Buono!

Patty Patty ha detto...

Originale e profumata, mi ero diretta anche io su questa ricetta. Peccato lo scasso del pc. un bascione e complimenti

Sabrina ha detto...

Mi piace molto questo tuo pudding, così colorati e ricco di profumi ❤
Grazie per aver condiviso con noi questa ricetta fantastica ❤
Buona serata

La cucina di Esme ha detto...

Ottima questa versione!
baci
Alice

consuelo tognetti ha detto...

Ha un aspetto davvero invitante ed il suo profumo ammalia anche i palati più raffinati ^_^
Bravissima Dani e felice serata <3

Batù Simo ha detto...

Ricco e salutare! Che bontà ....

Giuliana ha detto...

profumatissimo il tuo riso! Complimenti

Unafettadiparadiso ha detto...

Ottima idea, difatti non ricordavo questa ricetta che mi sembra molto ben fatta e golosa!
Ciao Dani un bacione

Ale ha detto...

molto gettonato anche questo. sarebbe proprio da provare.
ciao dany

EatParadeBlog ha detto...

Bello conoscere qualche particolare in più, grazie alla tua conoscente! Non si finisce mai di imparare, vero?

panelibrienuvole ha detto...

Anche a me è piaciuto moltissimo! E l'acqua di rose le prossima volta voglio proprio metterla...

Rosy ha detto...

Che ricetta originale e sicuramente buonissima!!Immagino tutto il profumo dato dagli ingredienti che hai utilizzato che rendono questo piatto davvero speciale e golosissimo!:).
Non immagini quanto mi ispira e quanto lo vorrei assaggiare,grazie mille per la condivisione!:).
Un bacione:)).
Rosy

Tiziana Ricciardi ha detto...

Da provare!! Bellissima versione...a presto!

Sara (pixelicious) ha detto...

Chissà che profumo con l'acqua di rose! Da amante del risolatte devo per forza provare anche questa versione! :)

elena ha detto...

complimenti, foto e set bellissime, e poi questo riso speziato e colorato, penso che anch'io lo preferirei tiepido, la cremosità è sicuramente una marcia in più! bravissima!

Alessandra Gabrielli ha detto...

Questo giallo inteso e il profumo di rose evoca molto le 1001 notte... Complimenti!

Anisja ha detto...

Stupendo! complimenti ti è riuscito davvero benissimo!

Sabrina Fattorini ha detto...

Colori bellissimi ed immagino il profumo di quelle spezie ... mi viene l'acquolina!

Blog di Cucina Italiana ha detto...

Una ricetta molto originale e sicuramente deliziosa!
Buon weekend.
Marina

Mai ha detto...

aprezzo sempre il passo a passo nelle ricette mi sembra di verderle nascere pian pianino! In questa quasi sento anche i profumi!

Gaia ha detto...

Mi state facendo venire una voglia di provare anche questo risolatte, o voi, compagne di club!!!

Alessandra Molla ha detto...

un piatto particolare, m sicuramente buono!

Ilaria Talimani ha detto...

Che colori e che profumo. L'aggiunta di acqua di rose ci sta, ovviamente, benissimo. bello da vedere il tuo kheer rice pudding e certamente pure da assaporare.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...