lunedì 6 aprile 2015

La mia pastiera

Sono stata molto indecisa se pubblicare o meno quest post, prima di tutto perchè la pastiera è già presente sul blog, ma soprattutto perchè.....sì lo so è vergognoso, ma non ho la foto con la torta intera, bensì solo una fetta :(
Preparo la pastiera da anni, io una emiliana che si cimenta in un dolce campano, fa un pò ridere, ma la mia famiglia ogni anno me la chiede e aspetta con impazienza che io arrivi con il pacchetto. 
Ebbene con queste premesse, ecco la spiegazione della foto della solo fetta avanzata :))
L'anno prossimo cercherò di fotografarla prima di portarla in tavola, ve lo prometto!
Non credo che questa sia la ricetta originale, diciamo che è una mia interpretazione, ma vi assicuro che è ottima! Vi ho convinto? Sììììì???? Allora leggete la ricetta e, per favore, amiche ed amici della Campania, perdonatemi....

Ingredienti:

Per la frolla:
400 g di farina 
150 g di burro
100 g di zucchero
1 pizzico di sale all'arancia
2 uova intere
1/2 bustina di lievito

Per il ripieno:
420 g di grano Valgrì
200 ml di latte 
1 cucchiaio di burro
1 bustina di vanillina
1/2 Kg di ricotta di pecora
400 g di zucchero
3-4 uova intere
1 pizzico di cannella
1 bustina di vanillina
8 cucchiaini colmi di acqua di fiori d'arancio
80 g di scorza d'arancia candita

Alzatina girevole di Casa Bianca

Preparazione:
In una pentola mettere il grano con il latte e il burro e, sempre mescolando, cuocere per una ventina di minuti fino ad ottenere una crema, quindi aggiungere 1 bustina di vanillina, mettere in una zuppiera e far raffreddare fino al giorno dopo conservando nel frigorifero.
Lavorare la ricotta di pecora con un cucchiaio fino a farla diventare cremosa, aggiungere lo zucchero e mescolare bene amalgamando accuratamente gli ingredienti.  
Aggiungere le uova (io ne ho messe 4 con tuorlo molto giallo), la cannella, i cucchiaini di acqua di fiori d'arancio, la vanillina, i canditi a pezzetti e la crema di grano. Mescolare fino ad avere una bella crema morbida, coprire con la pellicola e riporre a riposare per almeno 3 ore.
Nel frattempo preparare la frolla e mettere anche lei a riposare in frigo per almeno mezz'ora.
Riposano tutti, tranne me :))
Trascorso il tempo riprendere la pasta e tirarla con il mattarello su un foglio di carta forno e travasarla in uno stampo rotondo (il mio è di 30 cm di diametro) imburrato e infarinato, togliere la carta forno e rialzare i bordi di circa 3 cm, versare il ripieno e ripiegare all'interno i bordi. Con gli avanzi di pasta fare delle strisce che disporrete sopra al ripieno formando dei rombi. 
Cuocere a 180° per 1 ora-1 ora e un quarto e far raffreddare nel forno. Lasciatela riposare il più possibile, ne guadagnerà il sapore.
Sistemare la pastiera su un vassoio e....preparatevi ad essere assaliti per la conquista della fetta più grande :))

29 commenti:

marina riccitelli ha detto...

Buona Daniela!!!! Bravissima!! Quest'anno per la prima volta l'ho fatta anch'io! Non credevo di esserne capace!! Che soddisfazione! Bacioni e buona pasquetta!

Unafettadiparadiso ha detto...

Io gradisco anche l'unica superstite della torta intera, ihihih Dani, mi hai fatto sorridere, anche io ho pubblicato un tipo di pastiera, e devo ancora inserire la fetta, se non la finiamo prima ^_^
Un bacione e buon lunedì di Pasqua.
Vale

edvige ha detto...

La pastiera fatta due volte proverò a rifarla ottima la tua da tenere di conto. Buona Pasquetta

Anisja ha detto...

E' lei! è proprio lei!
Auguri, buona Pasqua

2 Amiche in Cucina ha detto...

mi hai convinto, e mangerei volentieri quella fetta avanzata, anche se credo che oramai non ci sia più nemmeno quella, un bacio e buona Pasqua

Annamaria ha detto...

Se ne è avanzata solo una fetta vuol dire che doveva essere buonissima!!!Brava :)

serena ha detto...

Ciao daniela, non so se sia quella originale o meno ma mi sembra buonissima!!! Non la mangio da tanti anni perchè qui nella mia zona non si prepara quindi forse l'unica soluzione sarebbe proprio quella di farmela da me! Colgo l'occasione per augurarti buona Pasqua.

Mariangela Circosta ha detto...

Sembra buonissima Daniela e secondo me anche i campani vorrebbero assaggiare una fettina!!!!!

Milady ha detto...

confermo, non è la ricetta originale...però ti promuovo lo stsso!

andreea manoliu ha detto...

Ben venga anche questa fettina. Ciò che è buono tutti devono mangiare. Una fettina molto invitante !

Ilaria ha detto...

Mi sa che non hai fatto in tempo a fare la foto intera perché era troppo buona e se la sono mangiata tutta in men che non si dica!

Daniela ha detto...

Ciao ragazze!
Grazie a Milady e ad Anisja che mi hanno promossa ;)

Vi abbraccio forte. Un bacio a tutte :)

Gloria Baker ha detto...

che bello Daniela!! Look beautiful!
un abbraccio!

Giusy Cusumano ha detto...

Ciao Daniela,se ne e' rimasta solo una fetta, vuol dire che era buonissima. Bravaaaaaa. Bacioni, Giusy.

Patrizia Monica ha detto...

Ciao Daniiiii, io sono napoletana e dico sempre una frase: la pastiera ha tante varianti ed ognuna è buona . Ci sono tanti modi per farla pensa qui a Napoli cambia di casa in casa e di paese in paese!
Un abbraccio

La mia famiglia ai fornelli ha detto...

ma sai che non l'ho mai assaggiata?! mi vergogno un po'in effetti e quindi non vedo l'ora di provare la versione tradizionale e anche la tua!

Claudia ha detto...

Buonissima la pastiera!!!!! L'ho fatta una solavolta due anni fa! Complimenti per la tua..la fetta rende bene idea della bontà! smack

Maria Grazia Maineri ha detto...

Hai fatto benissimo a pubblicare questo post, Daniela. Certo è che quella fetta avresti dovuto riservarla a me... :D
Che delizia!!!
Un abbraccio grande,
MG

speedy70 ha detto...

Assolutamente golosa e tanto invitante, bravissima Daniela!!!!!

Ombretta Orru' ha detto...

Una vera delizia cara Daniela solo guardandola mi vien voglia di mangiarla, un bacione ^_^

Luna B ha detto...

Tesoro perchè vergognarsi di questa foto! Rende bene l'idea della bontà visto che si può dare una bella sbirciata dentro :D Gnam hai fatto benissimo!

Andrea Pizzato ha detto...

cavoli pure io non l'ho mai mangiata, certo però che dalla foto e descrizione sembra una bontà! grazie per la ricetta :))

gwendy ha detto...

ahahah non preoccuparti Daniela io ho fatto di peggio,nel mio blog ho pubblicato una lisca di pesce perchè mi ero dimenticata di fare la foto del piatto finito,così ho finito per fotografare gli avanzi.
Ad ogni modo è sempre una bella fetta!!!Un bacio

Carmine Volpe ha detto...

non c'è pasqua senza pastiera :-)

Mila ha detto...

originale o meno mi sembra sia stata apprezzata visto che ne è rimasta una fettina!!!
Buon week end

Mariagrazia Continisio ha detto...

Una pastiera perfetta !

Elena Siano ha detto...

Ti faccio i complimenti per la pastiera che non e' proprio semplice...intanto capisco bene la sensazione di dover fare la foto di una sola fettina perche' non te ne hanno dato proprio il tempo.Buona Pasqua anche se in ritardo;-)

Paprika e Cacao ha detto...

La prima cosa sbagliata che leggo è proprio questa: non sapevo se pubblicarla o meno. Ogni cosa buona merita di trovare spazio qui. La tua interpretazione è meravigliosa.
Un abbraccio

Daniela ha detto...

Grazie <3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...