mercoledì 13 marzo 2013

Pane integrale

Mi piace cucinare un po' di tutto ma avere le mani in pasta :D in un lievitato....beh, secondo me non ha paragoni: dalla farina e pochi altri semplici ingredienti si riesce a creare qualcosa di meraviglioso che cresce sotto ai nostri occhi e che, quando lo cuoci, sprigiona un profumo che riempie tutta la casa.....
La mia ultima impresa è stata il pane: ho iniziato a farlo così, tanto per provare, e adesso, quasi ogni giorno, impasto un panetto profumato (ed integrale) che piace tantissimo a tutta la famiglia. Di qualsiasi dimensione lo faccia, questo pane non dura mai più di un giorno!
Non ho mai visto i miei ragazzi mangiare il pane con tanta soddisfazione (anche da solo...)!
Devo fare un ringraziamento di cuore a Maria Pia, del blog Ma come cucini?! per avermi insegnato (inconsapevolmente ;D) a fare le pieghe al pane, per farlo diventare ancora più buono!! Grazieeee!!!!!
500 gr di farina integrale
200 gr di farina Manitoba (o se preferite farina 0)
10 gr di lievito di birra
380/400 gr di acqua tiepida
10 gr di zucchero
10 gr di sale fino
4/5 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Per prima cosa sciolgo il lievito in una parte dell'acqua con lo zucchero e lo lascio riposare per alcuni minuti; nel frattempo, in una ciotola capiente, mescolo le due farine (io uso la Manitoba perchè fa rimanere il pane più morbido a lungo e aiuta la lievitazione ma ho usato anche la normale farina 0 e viene buonissimo anche con quella. Se poi preferite, potete usare anche tutta farina integrale), faccio un buchetto al centro e unisco il lievito, seguito dalla restante acqua. Per quanto riguarda la quantità di acqua, io ho trovato la dose giusta in base alla farina che uso ma di sicuro ognuno dovrà aggiustarsi il dosaggio, quindi è bene unirla per gradi.
Iniziate a mescolare e aggiungete anche l'olio e per ultimo il sale (che non deve mai venire a contatto con il lievito). Impastate nella ciotola e quando l'impasto inizierà a prendere consistenza, mettetelo su una spianatoia infarinata.
Considerate che io non ho un'impastatrice quindi lo lavoro a mano: è una vera faticaccia perchè lo impasto per almeno 5 minuti con molta forza e lo "sbatto" sul piano per tantissime volte (in una trasmissine televisiva sentì dire che l'impasto del pane doveva essere sbattuto almeno 300 volte!!! beh, io non credo di arrivere neppure a 30!! :D).
Alla fine l'impasto deve risultare morbido ma non appiccicarsi alle mani.

Mettere l'impasto in una ciotola leggermente infarinata sul fondo, coprirlo con pellicola per alimenti o un canovaccio inumidito e lasciarlo lievitare almeno per un paio d'ore: io lo metto dentro al forno che ho scaldato leggermente e poi lascio la luce accesa per un po'.
Quando l'impasto ha raddoppiato il suo volume, rovesciarlo su una spianatoia infarinata e, con le mani o con il mattarello, se preferite, formare un rettangolo.
Ora dovrete piegare l'impasto in tre, ovvero prendere il lembo superiore e portarlo fino a metà rettangolo e sovrapporvi il lembo inferiore.

Piegete la parte destra verso il centro e la sinistra sopra la destra e formate un bel pacchettino che metterete di nuovo a lievitare con la piega rivolta verso il basso e coperto dalla ciotola in cui lo avete fatto lievitare.

Lasciatelo lievitare almeno una mezz'ora o fino a che non abbia ripreso volume.
A questo punto dovete sgonfiare di nuovo il vostro impasto, riportarlo alla forma rettangolare e, a questo punto, fare altre pieghe: questa volta non saranno tre ma quattro, ovvero dovrete prendere il lembo superiore e quello inferiore e piegarli verso la metà del rettangolo,
piegare i quattro angoli per formare una punta,

e poi piegare l'impasto su se stesso
e poi saldarlo bene "pizzicottando" ( ma che bel termine che ho usato :D) la pasta
Cospargete la superficie del pane con della farina di semola di grano duro e adagiatevi della pellicola per alimenti, lasciate riposare una ventina di minuti (fino a quando di solito, non si vede più la "saldatura"), dopodichè, molto delicatamente, prendete il filo e rigiratelo, con la saldatura verso il basso, su una teglia da forno cosparsa di farina di semola, spolverizzate anche la superficie e ricopritelo nuovamente con della pellicola.
A questo punto accendete il forno al massimo (il mio credo che arrivi fino a 240°) ed inseritevi uno stampo da plumcake (che posizionerete da un lato del forno e non al centro, nel ripiano più in basso) che contenga almeno 250 ml d'acqua.
Quando il forno sarà arrivato a temperatura, togliete la pellicola al pane, create dei tagli con un coltello molto affilato (a me non vengono mai troppo bene),

spruzzatene la superficie con dell'acqua (usate un vaporizzatore), ed infornata per 12 minuti circa. Dopo questo tempo, togliete lo stampo con l'acqua ed abbassate la temperatura a 210° (io giro anche la teglia con il pane) e cuocete per 10 minuti, poi a 180° per 30 minuti. Gli ultimi 5 minuti di cottura, aprite leggermente lo sportello (beh, io non lo ricordo quasi mai......).
Appena sarà cotto, resistete alla voglia di mangiarlo così com'è e mettetelo a freddare su una gratella....poi sarà tutto per voi e i vostri deliziosi manicaretti!!!

Io ne ho fatto un po' anche in versione panino, ottimo per la merenda dei ragazzi, togliendo dall'impasto totale circa 350/400 gr (magari, se volete fare anche i panini, aumentate un po' la dose)

E poi non trovate che siano pratici per la merenda o da portare a scuola???

E questa  Coppa Ufo, non trovate che sia perfetta anche per il trasporto dei panini???

Vassoio Stella Poloplast

15 commenti:

La Cucina Imperfetta di Giuliana ha detto...

DEgno della migliore panetteria... lavoro perfetto!!!

Licia ha detto...

Bravissima e che buono i tuo pane! Fatto in casa è tutt'altra cosa!

Ely ha detto...

Un pane perfetto. E l'integrale mi piace da impazzire!! Complimenti cara! Con tutto il cuore :D

Bea ha detto...

Buongiorno e grazie a tutte!! fare il pane a mano è un po' faticoso, ma non c'è paragone con quello che si acquista al super!!
Poi si mantiene molto bene....quando non viene finito appena sfornato, caldo e fragrante!! ;D
Grazie e un abbraccione!!!

carla ha detto...

ti e' venuto benissimo!!!
e che dire di quel panino imbottito???
mamma che fame!

Fabiano Guatteri ha detto...

Questo pane integrale sembra pretendere accompagnamenti di prim'ordine. Anche se penso che al naturale o condito con un filo d'olio sia insuperabile.

Barbapapà, Luna e Blade! ha detto...

Oh mamma che spettacolo! Adoro il pane ed il suo profumo ed immagino quanto sia stato bello farlo in casa, bravissima!!!!

muffins ha detto...

Non solo il pane fatto in casa è più buono, sfogliato poi!

Andrea ha detto...

Anch'io non ho l'impastatrice, e siccome sono pigro forse il pane non lo farò mai (forse). Però mi sa che è proprio buono! Un caro abbraccio

Tonia ha detto...

bravissima,è venuto molto bene,e poi fare il pane in casa è meraviglioso tanto anche per il profumo che si diffonde...!! ciao buona serata

Mary ha detto...

Che buono il tuo pane !Hai proprio ragione !Il profumo del pane appena sfornato è irresistibie !!
A presto!

Il Mondo di Milla ha detto...

Ciao il pdf della mia raccolta è pronto, passa a scaricarlo!!

Karina Cosm ha detto...

complimenti x il blog ricette deliziose tua nuova follower :-) passa a trovarmi...ti aspetto...

http://assaggi-incucina.blogspot.it/

Akeber ha detto...

krásna bageta , nadýchaná vonia až sem :-)

Elisa ha detto...

Perfetto è dire poco!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...