sabato 23 aprile 2016

Pan de mej per il Calendario del Cibo Italiano

Oggi è la Giornata Nazionale dei Pan de mej secondo il Calendario del Cibo Italiano creato dall’ Associazione Italiana Foodblogger ed io ne sono l’Ambasciatrice.
Questa iniziativa lodevole fa sì che ogni giorno dell'anno sia dedicato ad un piatto o ad ingrediente che rendono grande la nostra tradizione culinaria.
L'iniziativa, infatti, si propone di diffondere la cultura e la tradizione gastronomica dell’Italia, attraverso l’istituzione di un calendario in cui si celebrano, in 366 giornate e 52 settimane nazionali, i nostri piatti e i prodotti più tipici, scelti sulla base della loro diffusione e dei loro legami con la cultura popolare e organizzati sulla base del calendario delle stagioni e delle ricorrenze liturgiche o istituzionali.
Il mio consiglio è di seguire ogni giorno il sito di AIFB per accrescere le nostre conoscenze sulle tradizioni e la cucina delle nostre Regioni.

Il pan de mej o pan de mei o pan meino, anticamente era un pane dolce, aromatizzato con il sambuco, che veniva preparato in Lombardia il 23 aprile, giorno in cui si festeggia San Giorgio, oggi è un biscotto abbastanza grande prodotto per lo più industrialmente.
Per conoscere leggenda e tradizione, vi rimando al mio articolo sul sito di AIFB.
Qua vi lascio le foto e la ricetta.

Anna Gosetti della Salda nel suo libro “Le ricette regionali italiane”, dal quale ho preso la ricetta, riporta ben tre versioni: l' originale (quella che vi riporto io), quella dei meini fini (con più farina bianca e poca farina di mais fine) e dei meini greggi ( con tanta farina gialla e poca farina bianca).



Ingredienti:
200 g di farina gialla fine
150 g di farina bianca
100 g di farina gialla a grana grossa
150 g di burro
100 g di zucchero semolato
15 g di lievito di birra
Poco latte
3 uova
3 cucchiaini di fiori di sambuco essiccati (si trovano in erboristeria)
Zucchero vanigliato

200 ml di panna liquida per servire

Preparazione:

Mescolare insieme le tre farine e poi setacciarle sulla spianatoia, aggiungere un pizzico di sale, un pizzico di fiori di sambuco, lo zucchero semolato, le uova e il burro fuso.
Mescolare con cura e unire il lievito già sciolto in un pochino di latte (fate attenzione perchè ne serve pochissimo).



Impastare gli ingredienti unendo se necessario altro latte, quindi fare una palla e metterla a lievitare in una zuppiera, coprirla e lasciarla lievitare per un’ora in un luogo tiepido.



Trascorso questo tempo ungere una placca da forno e spolverizzarla con farina (io ho messo la cartaforno). Con la pasta fare delle pagnottine, lievemente schiacciate, di 10 cm di diametro e metterle sulla placca tenendole distanziate fra loro perché cuocendo tendono ad allargarsi ( a me ne sono venuti 7).
Cuocere i pani con un po’ di zucchero a velo e sambuco sopra a 190° per circa 30 minuti. 



Il pan de mein è morbido e si scioglie quasi in bocca, è burroso e zuccheroso, brunito sopra e mangiandolo, si incontrano i granelli più grossi della farina gialla che lo rendono particolare ed originale, inoltre i fiori di sambuco lo rendono particolarmente profumato.





La ricetta più "moderna" che prevede l'uso del lievito per dolci al posto di quello di birra la trovate qua.


23 commenti:

Barbara Froio ha detto...

Buonissimo, mi piacerebbe assaggiarlo. In Calabria facciamo con il sambuco un pane salato detto " Pani e maju ", dal fatto che il sambuco è in fioritura nel mese di maggio.
Ciao e buon we.

Batù Simo ha detto...

meravigliosi questi panini, ho visto varie volte la ricetta sui libri ma ogni volta è diversa, ma tanto diversa, non varianti da poco, alla fine non so mai quale sia quella giusta da poter provare e pubblicare :-)

Sabrina Rabbia ha detto...

non conoscevo questo pane, sembra ottimo, bravissima!!!Baci Sabry

Enza ha detto...

hanno un aspetto fantastico....
baci

Cristina Bernardi ha detto...

Voglio assolutamente provare questa ricetta...adoro le ricette antiche e questa deve essere eccellente! Bravissima,ciao!

I Pasticci di Terry ha detto...

Buonissimo il Pan de mej. Lo sai che al mulino dove compro le mie farine, vicino casa mia, trovo anche la farina di miglio? Li faccio spesso questi pani, a noi piacciono molto. Bravissima Daniela.

Luna B ha detto...

Mai fatto e mai mangiato ma a vedere dagli ingredienti e dalle fotografie del tuo capolavoro...lo amo di già :D

Mariangela Circosta ha detto...

Che buonooooo, un pane molto originale che in Calabria non si trova! Grazie a te riusciamo a leggere e assaggiare i piatti della tradizione italiana! Brava Daniela e buona domennica

consuelo tognetti ha detto...

Non ho mai avuto modo di assaggiare la versione originale e i tuoi sarebbero un buon incentivo x farlo :-P
Bravissima Daniela e felice domenica <3

Lory Lo ha detto...

Purtroppo non ho mai avuto la fortuna di assaggiare questo pane particolare... magari proverò la tua ricetta! :o)
Complimenti e buona serata,
Lory

andreea manoliu ha detto...

Chi sa come sono buoni i tuoi biscotti, averne un paio per domani alla colazione non mi dispiacerebbe !

Fabiola Falgone ha detto...

Mi piace molto il pane, questo che hai preparato tu non l'ho mai mangiato. Mi stuzzica molto la tua ricetta, cercherò nei prossimi giorni di farla. Buon 25 aprile, Fabiola di rossopomodoro

Andrea Pizzato ha detto...

mai assaggiato, grazie per la ricetta!! buona serata, ciao Andrea

Mary ha detto...

Non conoscevo questo pane ..... È proprio vero , non si finisce mai d'imparare !!!!!bacioni

Letizia ha detto...

Molto bello l'articolo e bellissima la ricetta!

Irene Bombarda ha detto...

Che belle le tue ricette! MI piacciono sempre tantissimo!
unospicchiodimelone!

gwendy ha detto...

mi piacerebbe molto assaggiarlo ha un aspetto divino!!!!!
Un bacione

Linda Menozzi ha detto...

non conoscevo questo pane, ma sembra davvero invitante. non vedo l'ora di prepararlo anche io!

Daniela ha detto...

Grazie a tutte/i!
Io vi consiglio di provare questi pani dolci.
Per la prima volta mi sono cimentata nella versione con il lievito di birra, mentre con il lievito per dolci li preparo spesso. In casa mia tutti ne sono ghiotti :)

Un bacio e un abbraccio!!!

Günther ha detto...

una bella idea merita più attenzione questo pane

Maddalena Mariotti ha detto...

Che bontà questi panini!
Complimenti per il blog e gli ottimi consigli, sono una nuova iscritta!

Elena Dal Maso ha detto...

Che risultato delizioso!
Complimenti per il blog :)

Elena Siano ha detto...

Adoro questo tipo di biscotti da inzuppare nel latte....e sempre lodevole diffondere la cultura del nostro cibo! Baci

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...